Calciomercato: ufficiale Conti al Milan, Roma-Defrel fumata grigia

Pubblicato il 07 luglio 2017 da ansa

ROMA. – Giornata di ‘nero su bianco’ per il mercato che ufficializza CONTI al Milan (per l’ex Atalanta contratto fino al 2022) e SKRINIAR all’Inter che intanto sta per definire anche il trasferimento di BORJA VALERO (lo spagnolo ha salutato con un tweet “Grazie alla Fiorentina”). In arrivo anche MARIO RUI al Napoli (il giocatore non è partito in ritiro con la Roma), mentre il clu giallorosso ha rilanciato per DEFREL, offrendo al Sassuolo 18 mln (con l’inserimento di un paio di giovani) più bonus, senza però chiudere ancora l’operazione (i neroverdi ne chiedono addirittura 25).

L’Atalanta sostituirà Conti con CASTAGNE del Genk e, intanto, sta per blindare il ‘Papu’ GOMEZ con un contratto a vita, quindi cerca di convincere la Juventus a girarle RINCON (magari per riuscire a portare a Torino SPINAZZOLA con un anno di anticipo). In uscita PALOSCHI, vicino alla neopromossa Spal, che ha preso anche VIVIANI.

Nel giorno in cui il presidente del Barca, Bartomeu, esce allo scoperto su Verratti (“Il giocatore ci interessa”), la Juventus non molla la pista DANILO (ma il Real continua a valutarlo tanto) e intanto pianifica l’operazione BERNARDESCHI: martedì c’è in programma l’incontro con la Viola che valuta il giocatore 45-50 mln. Intanto, NETO è passato al Valencia, liberando il posto a SZCZESNY.

CUADRADO potrebbe finire in Premier (Arsenal), ma piace anche al Milan. Poi, Marotta cercherà di regalare ad Allegri qualcosa d’importante a centrocampo (MATUIDI, N’ZONZI), in difesa (AURIER, DE SCIGLIO, DARMIAN) e attacco (DOUGLAS COSTA, KEITA). Sul senegalese la Lazio ancora non ha preso una decisione definitiva: tenerlo fino a fine contratto, col rischio di perderlo a parametro zero fra un anno, oppure monetizzare il più possibile adesso (su di lui ci sono anche le milanesi e il Monaco).

La Sampdoria è in pole per l’acquisto del difensore dello Sporting Gijon MERÉ, ma Giampaolo vorrebbe ACERBI e SAPONARA. In casa Inter si pensa alle cessioni: MURILLO (chiesto dallo Zenit di Mancini), RANOCCHIA, ANSALDI, NAGATOMO, SANTON, almeno in tre partiranno. Su PERISIC non c’è accordo con lo United sulla valutazione, mentre negli ultimi giorni c’è stato un sondaggio con la Lazio per F.ANDERSON (30 mln più prestito GABIGOL, l’offerta) e l’incedibile MILINKOVIC-SAVIC.

Mihajlovic vorrebbe tra CASTRO e DONSAH, per rafforzare la mediana, il Genoa ha preso attaccante bulgaro GALABINOV, ex Novara. La Roma, oltre a Defrel, deve ancora sistemare difesa (per RUDIGER al Chelsea serve ancora qualche giorno, mentre si sarebbe riaperta la pista Zenit per MANOLAS) e attacco che, dopo la cessione di SALAH, necessita di un altro top player, oltre al francese del Sassuolo.

La Fiorentina, nell’attesa d’incassare il tesoretto da BERNARDESCHI, BORJA VALERO (che oggi ha salutato il club sul proprio account Twitter, ringraziandolo) e forse KALINIC sta per definire il passaggio di EYSSERIC dal Nizza e insiste per SIMEONE jr., senza tralasciare le piste POLITANO, ITURBE e BERTOLACCI. Sullo svincolato CERCI c’è da registrare anche l’interesse del Verona che va ad aggiungersi a quello di Bologna e Lazio, ANDREOLLI è arrivato a Cagliari, mentre il procuratore del regista olandese CLASIE smorza l’ottimismo della Lazio che potrebbe cedere DJORDJEVIC al Genoa.

Su BIGLIA e DE VRIJ nessuna novità contrattuale: sul primo c’è sempre il Milan, sull’olandese la Juventus e l’Inter che ha sondato il Sassuolo per BERARDI. Il Benevento ha formalizzato l’accordo con il Carpi per l’acquisto del portiere sloveno Vid Belec e del difensore Gaetano Letizia.

Ultima ora

12:52Svastica su cartello scuola Anna Frank a Pesaro

(ANSA) - PESARO, 19 NOV - "Ignoranti e delinquenti. Siete contro la storia e l'umanità. Faremo denuncia contro ignoti e ripuliremo subito. Non vanno sottovalutati certi comportamenti di pericolosa intolleranza e nuovo estremismo. Continueremo il lavoro sulla memoria nelle scuole affinché i valori di libertà e uguaglianza siano per sempre. #wepesaro". Così il sindaco di Pesaro Matteo Ricci sulla svastica disegnata sul cartello della scuola intitolata ad Anna Frank disegnata nella notte da ignoti con una bomboletta spray color nero.

12:51Spari dopo lite in movida Napoli, quattro ragazzi feriti

(ANSA) - NAPOLI, 19 NOV - Quattro giovanissimi feriti da colpi di arma da fuoco: è il bilancio di una sparatoria avvenuta la scorsa notte in via Carlo Poerio, nel quartiere Chiaia, tra i crocevia più affollati della movida napoletana. Sull'episodio indaga la polizia: a quanto pare gli spari sarebbero avvenuti in seguito a una lite tra due comitive. Coinvolto un gruppo di ragazzi tra i 14 e i 19 anni, alcuni dei quali provenienti dall'hinterland partenopeo e già noti alle forze dell'ordine. Il ferito più grave è un sedicenne, colpito al torace, ricoverato con prognosi riservata. Ferita al petto anche una ragazza di 19 anni, che dovrà essere operata per estrarle un proiettile dal seno. Nel bilancio dei feriti anche un ragazzo che ha riportato la frattura del setto nasale, probabilmente in seguito a una caduta.

11:27Catalogna: Juncker, ‘sono molto preoccupato, é un disastro’

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - "La Catalogna è una grande, una enorme preoccupazione. Non mi piace la situazione che ha causato: è un disastro": lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, nel corso di un'intervista al quotidiano spagnolo El Pais. "Per molti versi, ha reso tesa l'atmosfera politica, ha provocato una frattura interna nella società spagnola e nella società catalana", ha proseguito Juncker sottolineando che questa situazione "crea problemi nelle famiglie, tra amici. È triste. Questo non dovrebbe mai essere successo". "Il nazionalismo è un veleno", ha sottolineato: "Fuori dall'Europa mi chiedono se la Spagna si trova in uno stato di decomposizione: se il Paese sta per rompersi in due. Io dico di no, che la maggior parte degli spagnoli si oppone all'indipendenza, che neanche in Catalogna la maggioranza è chiara. Il governo e la Generalitat possono discutere il grado di autonomia, ma l'Europa è un club di nazioni e non accetto che le regioni vadano contro le nazioni".

11:21Francia: sondaggio Ifop-Jdd, popolarità Macron risale al 46%

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - Risale la popolarità del presidente francese Emmanuel Macron, secondo il barometro Ifop-Jdd, l'inquilino dell'Eliseo recupera quattro punti a novembre rispetto al mese precedente assestandosi al 46%. Come ricorda il Journal di Dimanche (Jdd) la popolarità di Macron era decisamente calata durante l'estate. Il presidente recupera in particolare ben 7 punti, al 22%, tra i simpatizzanti de La France Insoumise, il partito del populista di estrema sinistra Jean-Luc Mélenchon.

09:16Catalogna:morto procuratore capo Madrid,accusò secessionisti

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - E' morto sabato in Argentina, dove aveva accusato un malore, il procuratore capo dello stato spagnolo Josè Manuel Maza, che aveva guidato l'accusa contro i leader secessionisti catalani. Lo riferisce El Pais. Maza, 66 anni, si era sentito male - soffriva di diabete - durante una riunione delle procure ibero-americane a Buenos Aires ed i medici gli avevano consigliato il ricovero. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha espresso le condoglianze del governo alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi. Maza aveva chiesto tra l'altro l'incriminazione per sedizione dei leader delle istituzioni catalane, a partire da Carles Puigdemont, dopo la proclamazione dell'indipendenza.

08:43Usa: Casa Bianca, telefonata Trump-Macron su Libano e Siria

(ANSA) - WASHINGTON, 19 NOV - Donald Trump ha parlato sabato con il presidente francese Emmanuel Macron della situazione in Libano e in Siria. Entrambi i presidenti, riferisce la Casa Bianca, "hanno concordato sulla necessità di lavorare con gli alleati per contrastare le attività destabilizzanti di Hezbollah e dell'Iran nella regione".

08:38Argentina:registrati tentativi chiamate da sottomarino

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - Sette tentativi di chiamate satellitari provenienti dal sottomarino argentino disperso nell'Atlantico sono state registrate tra le 10:00 e le 15:00 di sabato. Lo rendono noto i media locali citando il ministero della Difesa argentino. Al momento si sta lavorando per cercare di utilizzare i segnali per determinare la posizione del sottomarino disperso al largo della Patagonia.

Archivio Ultima ora