Usa negano visto a ragazze afghane geni della robotica

Pubblicato il 10 luglio 2017 da ansa

KABUL. – Un team di giovanissime geniali studentesse afghane sarà l’unico, fra gli invitati da 158 nazioni di cinque continenti, a non poter partecipare fisicamente a Washington alle prime Olimpiadi di Robotica organizzate dalla organizzazione americana First Global (16-18 luglio). Un simile diniego era stato opposto giorni fa anche ad un altro team di giovani del Gambia, che però hanno poi ottenuto risposta positiva ad una seconda richiesta di visto.

Nel comunicato stampa con cui annunciava in maggio lo svolgimento dell’iniziativa, First Global aveva sottolineato che essa si rivolgeva particolarmente alle ragazze, e che per questo il 60% dei team erano formati da membri di sesso femminile di Paesi come Afghanistan, Vanuatu, Tanzania, Palestina e Giordania.

Come in molti Paesi dell’area islamica, la condizione della donna nella società afghana è particolarmente difficile, dato che spesso le famiglie preferiscono far studiare i figli maschi relegando le femmine alle mansioni domestiche e a un matrimonio contrattuale. Per questo l’invito rivolto alle giovani afghane residenti a Herat City era particolarmente significativo.

Tutte fra i 14 e i 16 anni, studiano in un locale liceo scientifico, ed erano state scelte per presentare nel concorso un robottino, costruito in sei mesi di intenso lavoro, capace di smistare delle palline, riconoscere almeno due colori e spostare oggetti per collocarli nel loro posto giusto. A questo punto, visto fra l’altro che l’invenzione è stata autorizzata a viaggiare negli Stati Uniti ma loro no, alle studentesse non resterà altro che presentarne le funzioni e i pregi al concorso in un collegamento via Skype.

“La nostra delusione è grande. Ognuna di noi aveva presentato con la richiesta di visto una garanzia scritta di due dipendenti del governo sul nostro sicuro ritorno in Afghanistan”, ha detto sconsolata ai giornalisti a Kabul una delle componenti del team, Rodaba Noori.

Supponendo che il diniego del visto fosse giustificato dal sospetto che una volta negli Usa le giovani avrebbero potuto cercare di restarvi, la ragazza ha sottolineato che “questo è il nostro Paese. E’ qui (in Afghanistan) che abbiamo la nostra vita e le nostre famiglie. Come avremmo potuto abbandonare tutto e non tornare dopo la competizione?”, s’è chiesta la ragazza.

Ultima ora

04:20Trump, mie critiche ad atleti non c’entrano con razza

NEW YORK - "Questa vicenda non ha niente a che vedere con la razza. Riguarda solo il rispetto per la nostra bandiera e per il nostro Paese": cosi' parlando con i giornalisti Donald Trump e' tornato sulla protesta dei giocatori di football, inginocchiatisi su tutti i campi durante l'esecuzione dell'inno nazionale. Alcuni sono anche rimasti negli spogliatoi.

23:28Calcio: decide Zaza, il Valencia piega la Real Sociedad

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Il Valencia è la quarta forza della Liga, dopo Barcellona, Atletico Madrid e Siviglia. La squadra allenata da Marcelino Garcìa Toral è andata a vincere 3-2 sul difficilissimo terreno dell'Anoeta, a San Sebastian, contro la Real Sociedad. A decidere il posticipo della 6/a giornata ci ha pensato ancora una volta Simone Zaza, che ha battuto Rulli al 40' st. Moreno per i 'pipistrelli' aveva aperto le danze, dopo 26', il pari dei padroni di casa è arrivato al 33' grazie a Elustondo; Vidal ha riportato avanti il Valencia al 10' st, 4' più tardi Oyarzabal aveva firmato il momentaneo 2-2. A rompere l'equilibrio nei Paesi Baschi ci ha pensato l'attaccante italiano, al quarto gol in due partite (dei cinque in totale in questa Liga). Adesso in classifica Valencia 12 punti, Siviglia a 13, Atletico Madrid 14 e Barcellona in vetta con 18. Il Real Madrid è a -7 dai catalani. (ANSA).

23:24Ira Trump contro atleti, inaccettabile

(ANSA) - NEW YORK, 24 SET - "Grande solidarietà per il nostro inno nazionale e per il nostro Paese. Stare in ginocchio è inaccettabile": così il presidente americano Donald Trump replica su Twitter all'ondata di proteste sui campi di football americano. "Patrioti coraggiosi hanno combattuto e sono morti per la nostra grande bandiera, dobbiamo onorarli e rispettarli" aggiunge Trump.

23:22Maria: Jennifer Lopez dona a Porto Rico 1 milione di dollari

(ANSA) - SAN JUAN, 24 SET - Jennifer Lopez ha annunciato di avere donato 1 milione di dollari ai portoricani per aiutarli dopo il passaggio dell'uragano Maria che ha devastato l'isola. La cantante e attrice, nata negli Usa, ma con origini portoricane, ha aggiunto di essersi impegnata insieme all'ex giocatore di baseball Alex Rodriguez, il cantante Marc Anthony alcuni musicisti latinoamericani e atleti e imprenditori a ottenere risorse e aiuti per l'isola caraibica. La popstar emozionata ha lanciato il suo appello oggi ad un evento organizzato a New York e ha parlato in spagnolo.

23:14Calcio: Serie A, Fiorentina-Atalanta 1-1

(ANSA) - ROMA, 24 SET - La Fiorentina pareggia 1-1 con l'Atalanta di Gian Piero Gasperini, nell'ultimo posticipo della sesta giornata del campionato di calcio di Serie A. I viola erano passati in vantaggio dopo 12' con Chiesa, ma sono stati raggiunti in pieno recupero da una bordata di Freuler. I bergamaschi avrebbero potuto vincere se il 'Papu' Gomez non si fosse fatto neutralizzare un rigore al 17' st da Sportiello.

22:01Meloni, sono in campo per la leadership del centrodestra

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Io sono in campo per la leadership del centrodestra e quindi in Italia, del resto se è in campo di Maio possiamo agevolmente competere anche noi. Ci dicano qual è lo strumento, compatibilmente con la legge elettorale, se sono le primarie o le preferenze. Io voglio un metodo con cui potermi misurare e ognuno di noi chiederà agli italiani quale sia la proposta piu' credibile". Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fdi a margine dell'ultima giornata della festa di Atreju

22:00M5S: Fico, il candidato premier non è il capo del Movimento

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Oggi il candidato premier è il capo della forza politica, ovvero è riferito alla legge elettorale e non è capo della vita politica generale del movimento. Questa è una grande distinzione". Lo ha detto il deputato M5S Roberto Fico, parlando con alle telecamere della Rai che lo attendevano davanti al suo albergo.

Archivio Ultima ora