Da Trieste piano d’azione per unire i Balcani alla Ue

Pubblicato il 12 luglio 2017 da ansa

TRIESTE. – E’ ancora la leva economica a far spingere per l’allargamento dell’Unione europea in una delle aree più strategiche del continente, quei Balcani occidentali che meno di 20 anni fa erano teatro di guerre fratricide e che cercano nell’Europa la chiave per lo sviluppo e la riconciliazione. Sta in questa strategia l’esito del quarto Vertice dei Balcani occidentali, promosso nell’ambito del ‘Processo di Berlino’, che si è celebrato quest’anno a Trieste, città-ponte con la Mitteleuropa che punta a rilanciare anche la propria economia e il proprio ruolo, a livello nazionale e internazionale.

L’esito è triplice, come ha indicato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni al termine del summit con i capi di stato e governo dei sei Paesi candidati a entrare nella Ue (Albania, Kosovo, Serbia, Macedonia, Montenegro, Bosnia Erzegovina) assieme ai sei membri che fanno da guida in questo cammino (Italia, Germania, Francia, Slovenia, Croazia e Gran Bretagna) e ai Commissari Ue all’allargamento, Johannes Hahn, ai Trasporti, Violeta Bulc e alla rappresentante delle politica estera, Federica Mogherini.

Si parte dalle infrastrutture e dalla connettività, con la messa in campo di fondi comunitari per 194 milioni di euro che, ha sottolineato Gentiloni, “potranno generare investimenti per 500 milioni”. A completamento, a Trieste c’è stata la firma del Trattato sui Trasporti, che dà vita a un coordinamento istituzionale per uniformare e scambiare i dati per la sicurezza stradale nei Balcani. Focus particolare sull’autotrasporto, che causa gran parte degli incidenti gravi nel continente. Una ‘chiave’ per l’ingresso nell’Ue per molti Paesi”, come ha sottolineato il viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini.

Il summit triestino ha quindi dato il via a una struttura per il sostegno e la consulenza alle Piccole e medie imprese dell’intera area, il segretariato del Chamber Investment Forum, con sede presso la Cciaa (Camera di Commercio) a Trieste, con i sei Paesi aspiranti membri, Slovenia e Croazia, con oltre 350 mila imprese rappresentate, sempre per abbattere le barriere commerciali e attrarre investimenti.

Gentiloni ha riassunto il significato e le prospettive del vertice con la convinzione che “l’integrazione tra Ue e Balcani occidentali è strategica e irreversibile”, aggiungendo che “lo sfondo di questi vertici si articola in decisioni sul terreno economico, ma non si deve perdere di vista lo scenario politico complessivo. Un percorso legato alla spinta alle riforme, alla riconciliazione e al successo delle partite economiche”.

Concetto questo ribadito anche dal ministro degli Esteri Angelino Alfano, che al Business Forum tenuto in mattinata, ha sottolineato che “dove passano le merci non passano i soldati, dove vi è integrazione economica non ci sono guerre”.

(di Andrea Buoso/ANSA)

Ultima ora

04:20Trump, mie critiche ad atleti non c’entrano con razza

NEW YORK - "Questa vicenda non ha niente a che vedere con la razza. Riguarda solo il rispetto per la nostra bandiera e per il nostro Paese": cosi' parlando con i giornalisti Donald Trump e' tornato sulla protesta dei giocatori di football, inginocchiatisi su tutti i campi durante l'esecuzione dell'inno nazionale. Alcuni sono anche rimasti negli spogliatoi.

23:28Calcio: decide Zaza, il Valencia piega la Real Sociedad

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Il Valencia è la quarta forza della Liga, dopo Barcellona, Atletico Madrid e Siviglia. La squadra allenata da Marcelino Garcìa Toral è andata a vincere 3-2 sul difficilissimo terreno dell'Anoeta, a San Sebastian, contro la Real Sociedad. A decidere il posticipo della 6/a giornata ci ha pensato ancora una volta Simone Zaza, che ha battuto Rulli al 40' st. Moreno per i 'pipistrelli' aveva aperto le danze, dopo 26', il pari dei padroni di casa è arrivato al 33' grazie a Elustondo; Vidal ha riportato avanti il Valencia al 10' st, 4' più tardi Oyarzabal aveva firmato il momentaneo 2-2. A rompere l'equilibrio nei Paesi Baschi ci ha pensato l'attaccante italiano, al quarto gol in due partite (dei cinque in totale in questa Liga). Adesso in classifica Valencia 12 punti, Siviglia a 13, Atletico Madrid 14 e Barcellona in vetta con 18. Il Real Madrid è a -7 dai catalani. (ANSA).

23:24Ira Trump contro atleti, inaccettabile

(ANSA) - NEW YORK, 24 SET - "Grande solidarietà per il nostro inno nazionale e per il nostro Paese. Stare in ginocchio è inaccettabile": così il presidente americano Donald Trump replica su Twitter all'ondata di proteste sui campi di football americano. "Patrioti coraggiosi hanno combattuto e sono morti per la nostra grande bandiera, dobbiamo onorarli e rispettarli" aggiunge Trump.

23:22Maria: Jennifer Lopez dona a Porto Rico 1 milione di dollari

(ANSA) - SAN JUAN, 24 SET - Jennifer Lopez ha annunciato di avere donato 1 milione di dollari ai portoricani per aiutarli dopo il passaggio dell'uragano Maria che ha devastato l'isola. La cantante e attrice, nata negli Usa, ma con origini portoricane, ha aggiunto di essersi impegnata insieme all'ex giocatore di baseball Alex Rodriguez, il cantante Marc Anthony alcuni musicisti latinoamericani e atleti e imprenditori a ottenere risorse e aiuti per l'isola caraibica. La popstar emozionata ha lanciato il suo appello oggi ad un evento organizzato a New York e ha parlato in spagnolo.

23:14Calcio: Serie A, Fiorentina-Atalanta 1-1

(ANSA) - ROMA, 24 SET - La Fiorentina pareggia 1-1 con l'Atalanta di Gian Piero Gasperini, nell'ultimo posticipo della sesta giornata del campionato di calcio di Serie A. I viola erano passati in vantaggio dopo 12' con Chiesa, ma sono stati raggiunti in pieno recupero da una bordata di Freuler. I bergamaschi avrebbero potuto vincere se il 'Papu' Gomez non si fosse fatto neutralizzare un rigore al 17' st da Sportiello.

22:01Meloni, sono in campo per la leadership del centrodestra

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Io sono in campo per la leadership del centrodestra e quindi in Italia, del resto se è in campo di Maio possiamo agevolmente competere anche noi. Ci dicano qual è lo strumento, compatibilmente con la legge elettorale, se sono le primarie o le preferenze. Io voglio un metodo con cui potermi misurare e ognuno di noi chiederà agli italiani quale sia la proposta piu' credibile". Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fdi a margine dell'ultima giornata della festa di Atreju

22:00M5S: Fico, il candidato premier non è il capo del Movimento

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Oggi il candidato premier è il capo della forza politica, ovvero è riferito alla legge elettorale e non è capo della vita politica generale del movimento. Questa è una grande distinzione". Lo ha detto il deputato M5S Roberto Fico, parlando con alle telecamere della Rai che lo attendevano davanti al suo albergo.

Archivio Ultima ora