Sos siccità al Centro Nord, l’acqua nei campi non basta

Pubblicato il 12 luglio 2017 da ansa

Siccità

Sos siccità al Centro Nord, acqua nei campi non basta

ROMA. – Soffre tutta l’Italia per la siccità, ma le aree del Centro Nord in maniera più intensa di quelle del Centro Sud. Si registra massima allerta per la gestione delle risorse idriche in Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna; basti pensare che in provincia di Novara il Consorzio di Bonifica della Baraggia è stato costretto a dover scegliere se dare l’acqua ai risicoltori o ai maiscoltori.

E’ il quadro tracciato dall’Anbi, Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, nell’assemblea annuale, dove il presidente Francesco Vincenzi ha parlato di ‘tensione’ sul tema siccità, rilanciando il Piano nazionale degli invasi per il recupero della risorsa idrica, individuandone 218 in ciascuna regione. ”Abbiamo gli strumenti giusti per non lavorare più sulle emergenze climatiche ma su pianificazioni serie”, ha detto Vincenzi, lanciando un appello al Governo per mettere fine ad un ‘fatalismo dilagante’. Una proposta condivisa dal ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, intervenuto ai lavori.

”Non sono nemico delle infrastrutture se ambientalmente compatibili – ha detto – senza invasi perderemmo parte della nostra agricoltura; l’Anbi ha ragione a chiedere nuovi invasi, perché tratteniamo solo l’11% dei circa 300 miliardi di metri cubi d’acqua che ogni anno piovono sull’Italia”.

A spiegare la maggiore sofferenza del Centro Nord rispetto al Mezzogiorno, è il ricercatore del Crea, Marcello Mastrolilli, secondo il quale è una questione di educazione all”arido-coltura’. ”Il Nord è poco preparato a fronteggiare queste situazioni, abituato da sempre che l’acqua non può mancare – spiega all’ANSA il ricercatore – il Mezzogiorno, invece, si è dovuto adattare a fare economie, sviluppando particolari accorgimenti agronomici, con un uso dell’acqua parsimonioso”.

Ma dalla siccità anche al Sud è difficile difendersi. Vincenzi ha ricordato che gli olivicoltori foggiani di Cerignola non possono più lavorare per mancanza d’acqua, trovandosi a decidere di acquistarla a costi proibitivi dai monopolisti della distribuzione idrica o abbandonare i propri terreni. A tracciare il bilancio della sofferenza complessiva nei campi, è infine la Coldiretti: la siccità, dovuta al calo del 30% delle piogge nei primi sei mesi del 2017, investe oltre i 2/3 della superficie agricola nazionale, con perdite superiori al miliardo; nessuna coltura esclusa, allevamento compreso.

(di Sabina Licci/ANSA)

Ultima ora

16:11Germania, Lindner (Fpd), intesa domani alle 18 o salta tutto

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Un accordo per formare una coalizione 'Giamaica' in Germania, con i cristianodemocratici della Cdu-Csu, i liberali del Fdp e i Verdi, deve emergere domenica sera o salta tutto. Lo ha annunciato oggi alle tv tedesche il leader del Fdp Christian Lindner, confermando indicazione trapelate nelle ore scorse. "Sabato sera alle 18 finisce tutto", ha detto Lindner, riferendosi ai negoziati esplorativi in corso.

16:06Zimbabwe: ‘Mugabe vada via’, lo slogan della protesta

(ANSA) - IL CAIRO, 18 NOV - Si sta cristallizzando su "Mugabe must go" (Mugabe se ne deve andare) lo slogan della manifestazione di oggi ad Harare, in Zimbabwe. La frase, in inglese, viene usata in particolare per i loro aggiornamenti da tre dei maggiori siti di informazione del paese tra cui quello dello quotidiano governativo Herald. "I cittadini hanno parlato: #MugabeMustGo!!!", ha twittato un ex-ministro dell'Istruzione e avvocato impegnato per la difesa dei diritti umani. David Coltart. In un video sull'hashtag #MugabeMustGo si vedono giovani esultare a braccia levate, urlare e cantare.

15:45Allegri, Italia? fra qualche anno, se mi vogliono…

(ANSA) - TORINO, 18 NOV - Allenare la Nazionale italiana? "In questo momento assolutamente non è la mia ambizione, mi tolgo di scena. Tra qualche anno, invece sì, se me ne daranno la possibilità, altrimenti vado al mare, dove anche sto bene". Così Massimiliano Allegri sul dopo-Ventura alla guida degli azzurri. "Alla Juve sto bene, ho un contratto, dobbiamo fare ancora tante cose insieme - ha detto il tecnico bianconero - ci sono molti obiettivi da raggiungere, c'è da costruire la squadra per il futuro".

15:44Salvini,non capisco Cav,voto a maggio è troppo tardi

(ANSA) - MILANO, 18 NOV - "Spero si voti il prima possibile e che nessuno voglia tirare a campare. Non capisco perché Berlusconi parli di un voto più avanti a maggio". Lo dice il segretario della Lega Salvini alla fiera 'G! Come giocare' a Milano. Salvini ribadisce che "prima si vota e meglio è, visto che si andrà a un governo di centrodestra dove le idee della Lega saranno determinanti. Chiedete al Cav perché voglia votare a maggio, per me è già troppo tardi". "Entro novembre definiamo il programma della Lega. Poi lo confronteremo con quello degli altri", aggiunge.

15:43Elezioni: Meloni, ok Cav ma no a posticipare data

(ANSA) - L'AQUILA, 18 NOV - "Facciamo un appello alla Corte Europea dei diritti dell'uomo perché la sentenza possa arrivare il prima possibile, Silvio Berlusconi ha tutto il diritto di presentarsi alle prossime elezioni, e lo speriamo perché è un valore aggiunto, però credo che gli italiani debbano andare a votare". Così Giorgia Meloni, presidente nazionale di Fratelli d'Italia, a margine di un evento all'Aquila, rispondendo ai cronisti sulla possibilità di posticipare la data delle prossime elezioni politiche.

15:42Picchiata e costretta in casa, liberata da polizia

(ANSA) - PISTOIA, 18 NOV - E' stata rintracciata dalla polizia e liberata, una ragazza milanese di 21 anni picchiata e costretta in casa da due marocchini trentenni, in Toscana, a Ponte Buggianese. La giovane, la cui scomparsa era stata denunciata dalla sorella a Milano, secondo quanto emerso, avrebbe accettato l'invito di trascorrere alcuni giorni in Toscana da due marocchini trentenni, con uno dei quali in precedenza aveva avuto una breve relazione sentimentale. Ma, dopo una lite per motivi di gelosia, sarebbe stata picchiata, privata del passaporto italiano, dei soldi e del telefono e costretta a restare in casa. Solo quando, dopo alcuni giorni, uno dei due marocchini, avrebbe acconsentito a portarla fuori con sé per fare la spesa, la giovane è stata rintracciata da pattuglie di polizia già in azione sul territorio, dopo una serie di indagini che ne confermavano la presenza a Ponte Buggianese. L'uomo che era con lei è stato arrestato. Ricercato il secondo marocchino che è stato denunciato.

15:33Cc uccide sorella, cognato e padre e si spara, è grave

(ANSA) - SAVA (TARANTO), 18 NOV - Un carabiniere di 53 anni ha ucciso con colpi di pistola la sorella, il cognato e il padre. Poi ha rivolto l'arma contro se stesso e si è sparato. Il militare è ora in fin di vita. E' successo a Sava (Taranto), in via Giulio Cesare. Il carabiniere è in servizio al reparto radiomobile di Manduria. Al momento non si conosce il movente della tragedia.

Archivio Ultima ora