Moda: Bogliolo, un italiano a capo del glamour Tiffany

Pubblicato il 14 luglio 2017 da ansa

Tiffany

Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany

ROMA. – Il manager italiano Alessandro Bogliolo è il nuovo ad di Tiffany, il più famoso marchio americano di gioielli, la maison del lusso a stelle e strisce più glamour, con il suo negozio-santuario sulla Fifth Avenue a New York, passato alla storia grazie alla sosta all’alba davanti alle sue vetrine della Audrey Hepburn-Holly del film-cult di Blake Edwards, Colazione da Tiffany.

La nomina di Bogliolo è un ulteriore motivo di orgoglio per l’Italia, che oltre a schierare i marchi della moda più prestigiosi del mondo a suo vanto, oggi può aggiungere alla lista anche i nomi dei suoi manager contesi da aziende prestigiose fuori confini.

Bogliolo, 52 anni, attuale ceo di Diesel, prenderà le redini di Tiffany & Co dal 2 ottobre. Nel suo curriculum si nota subito la lunga esperienza da Bulgari, 16 anni, dove, nell’era Trapani, ha rivestito l’incarico di Chief Operating Officer e vice presidente esecutivo per orologi, gioielli e accessori (tra il 1996 e il 2012) prima di essere nominato Chief Operating Officer per il Nord America di Sephora. Nel 2013, era stato poi chiamato da Otb (Only the brave, di Renzo Rosso) per guidare il marchio Diesel.

Da Tiffany, Bogliolo raccoglie il testimone di Frederic Cumenal, liquidato dalla maison Usa lo scorso febbraio. “Con l’annuncio di oggi si conclude il processo per identificare una figura leader da posizionare al vertice dell’azienda per seguire la sua crescita sostenibile” ha detto Michael J. Kowalski, chairman e interim ceo.

“Alessandro ha una stimata reputazione per creatività e performance, avendo in precedenza lavorato per brand internazionali. La sua visione e il suo approccio abbracciano i valori di Tiffany”.

“Sono onorato ed entusiasta dell’opportunità di guidare quest’azienda così importante – ha aggiunto Bogliolo – Tiffany, con la sua storia leggendaria ha sempre rappresentato il lusso, lo stile e uno straordinario standard di qualità ed eccellenza. M’impegnerò a rafforzare la posizione dell’azienda come uno dei più importanti marchi del lusso e diffondere il suo valore a tutti i suoi consumatori”.

Bogliolo andrà a dirigere il colosso americano del lusso con un appeal mondiale pari solo a quello rappresentato da Chanel per i francesi. Laurea in business administration alla Bocconi e inizio carriera con la società di consulenza globale Bain & Co, Bogliolo ha accumulato un’esperienza professionale globale, passando dalla Cina all’Europa, fino appunto agli Stati Uniti, dove andrà ad amministrare la maison più antica, nata a New York nel 1837, 180 anni fa.

Non era forse italiano l’ad di Gucci Domenico De Sole che guidò assieme allo stilista americano Tom Ford, il marchio fiorentino in quel periodo in crisi verso un nuovo successo planetario, rendendolo uno dei brand più desiderati del mondo, e che dal 2015 è al vertice della prestigiosa casa d’aste Sotheby’s, di proprietà di Francois Pinault, oggi proprietario di Christie’s, concorrente di Sotheby’s, oltre che di Gucci? E non è italiano Pietro Beccari, ad di Fendi, che fa parte del gruppo francese LVMH?

Evidentemente, “Italians do it better”.

(di Patrizia Vacalebri/ANSA)

Ultima ora

02:34CC Firenze, ragazze sentite per oltre 12 ore

(ANSA) - FIRENZE, 22 NOV - Dodici ore e mezzo la durata-record dell'incidente probatorio all'aula bunker di Firenze sul caso della denuncia di due carabinieri per violenza sessuale contro due studentesse americane il 7 settembre scorso in città. Sono state sentite le due ragazze dal Gip Mario Profeta in lunghe deposizioni durate rispettivamente circa 7 ore la prima e cinque ore e mezzo la seconda. All'uscita dell'aula gli avvocati hanno sottolineato che sono state fatte solo brevi pause per necessità personali. L'incidente probatorio è cominciato stamani alle 10 e si è concluso intorno alle 22.30. Al termine del fuoco di fila delle centinaia di domande fatte dal gip, comunque meno di quelle proposte della difesa, secondo gli avvocati delle due giovani statunitensi, 19 e 21 anni, si è rafforzata l'ipotesi di reato. La difesa ha insistito sulla tesi di un rapporto consenzienti, che le ragazze hanno negato decisamente per tutta la deposizione, tra pianti e malori.

01:25Champions:Nainggolan,dopo loro gol ci siamo un po’ sfasciati

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "Di Francesco ha detto che non dobbiamo pensare di essere diventati tutti bravi? Se il mister ha detto così avrà avuto i suoi motivi. Io penso che abbiamo fatto un buon primo tempo. Potevamo sfruttare meglio l'ultimo passaggio e poi dopo il loro gol ci siamo un po' sfasciati''. Nonostante il ko con l'Atletico, ai microfoni di "Premium Champions", il centrocampista della Roma Radja Nainggolan vede il bicchiere mezzo pieno: ''Però all'inizio del girone nessuno avrebbe detto che ci saremmo giocati la qualificazione contro il Qarabag all'ultima giornata. Rispetto all'andata ci siamo difesi molto, avevamo più paura di sbagliare, ora abbiamo la possibilità di passare e abbiamo giocato con più personalità''. ''Simeone ha detto che sarei un giocatore straordinario per l'Atletico Madrid? Sono sempre belle parole ma io sono qui, sono felice di rappresentare questa squadra. Ho fatto una scelta chiara due anni fa e l'anno scorso e non vedo perché dovrei cambiare squadra''.

01:20Champions: Allegri, molto importante non aver subito gol

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "Le critiche servono a migliorare a riflettere sugli errori. E' stata un partita bella tatticamente, abbiamo subito pochissimo e avevamo davanti un Barcellona che quest'anno difende molto meglio''. Ai microfoni di 'Premium Champions', l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri analizza lo 0-0 contro il Barcellona: ''Nel primo tempo abbiamo avuto delle situazioni favorevoli, mentre nella ripresa ci hanno concesso meno anche se qualcosa abbiamo creato. Non dimentichiamoci che giocavamo contro il Barcellona. L'atteggiamento mi è piaciuto, in queste partite bisogna difendere tutti, abbiamo giocato a tre dietro ma in sostanza i giocatori erano gli stessi delle ultime gare però stasera tutti hanno difeso. Non mi interessava il risultato, mi interessava l'atteggiamento, dovevamo metterci il cuore: se la Juve difende come sa non prende gol''. ''Ora - aggiunge Allegri - da qui fino al 6 gennaio avremo dei giorni per allenarci con continuità per poter migliorare il gioco''

00:45Champions: qualificate agli ottavi Chelsea e Barcellona

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Dopo i match di questa sera della quinta giornata della fase a gironi della Champions League passano agli ottavi di finale con un turno d'anticipo il Chelsea e il Barcellona, le formazioni dei gironi di Roma e Juventus.

00:43Champions: Valverde’Messi in panchina? Anche lui riposa’

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - ''Ci sono momenti in cui nonostante l'enorme qualità Messi ha bisogno di riposare in una partita dura come quella contro la Juve''. Il tecnico del Barcellona Ernesto Valverde spiega così la sua decisione di lasciare Leo Messi inizialmente in panchina nel match di Champions a Torino contro la Juventus. ''Siamo felici per la qualificazione - aggiunge Valverde ai microfoni di Mediaset Premium - abbiamo cercato di dominare il gioco anche se abbiamo sofferto, giocare con la Juve non è mai semplice''.

00:37Champions: Di Francesco, vinto chi aveva più rabbia

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "E' stata una partita equilibrata, fino al loro gol: ha vinto alla fine chi aveva piu' rabbia". E' la disamina della partita con l'Atletico Madrid da parte di Eusebio Di Francesco. "Nel primo tempo abbiamo recuperato tanti palloni, ma per la squadra che siamo abbiamo fatto troppi errori - le parole del tecnico della Roma, a Mediaset Premium - Ci vuole più cattiveria, non solo in fase difensiva ma anche nell'ultimo passaggio". Di Francesco ha negato che la Roma abbia 'mollato' dopo il derby. "Euforia da derby? L'euforia fa bene, la presunzione no: dobbiamo essere più cattivi, questa è la lezione di stasera".

00:34Champions: Psg a valanga con il Celtic

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Paris Saint Germain-Celtic 7-1 in un match della quinta giornata del gruppo B di Champions League. In gol Dembelè (2' pt), Neymar (9' e 22' pt), Cavani (28' pt e 34' st), Mbappè (35' pt), Verratti (30' st) e Dani Alves (35' st). Nello stesso gruppo Anderlecht-Bayern Monaco 1-2: in gol Lewandowski (6' st), Hanni (18' st) e Tolisso (32' st). Nel gruppo A Basilea-Manchester United 1-0, in gol Lang al 44' st.

Archivio Ultima ora