Trump lavora al taglio dell’immigrazione legale: -50% in dieci anni

Immigrazione legale
Usa, giuramento nuovi americani
Immigrazione legale
Usa, giuramento nuovi americani

NEW YORK. – Il presidente americano Donald Trump vuole ridurre l’immigrazione legale negli Usa, uno sforzo guidato dal consigliere Stephen Miller e dai senatore Tom Cotton e David Perdue. Secondo alcune fonti citate da Politico, la proposta, che verrà introdotta in Congresso prossimamente, punta a tagliare gli ingressi regolari della metà entro il 2027.

Attualmente circa un milione di persone entrano nel paese legalmente ogni anno, numero che in dieci anni l’amministrazione Trump vorrebbe portare a 500 mila. Mentre i parlamentari (anche democratici) si trovano più d’accordo sulla necessità di reprimere l’immigrazione clandestina, però, l’idea di ridurre gli ingressi regolari è molto controversa, anche tra i repubblicani.

L’ultima volta che i membri del Grand Old Party hanno tentato di approvare una norma simile risale al 1996, quando il Congresso repubblicano guidato da Newt Gingrich ha spinto il presidente Bill Clinton a includere una disposizione che riducesse gli ingressi in un più ampio pacchetto di riforme in materia di immigrazione. Tentativo che tuttavia è fallito.

Condividi: