Brasile, Lula: “Vogliono escludermi? E io mi candido”

Pubblicato il 14 luglio 2017 da ansa

Lula

Manifestazione sostenitori di Lula

RIO DE JANEIRO. – L’ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva combatte e si difende attaccando. Condannato in primo grado per corruzione e riciclaggio, parlando dalla sede del suo Partito dei lavoratori (Pt) a San Paolo, ha prima sostenuto che la sentenza è stata emessa per impedirgli di disputare nuove elezioni, poi, con un’impennata d’orgoglio, ha ufficializzato quanto era già un po’ nell’aria: la sua candidatura alle presidenziali del 2018.

“Se pensano di avermi messo fuori gioco si sbagliano di grosso”, ha detto Lula rivolto a una platea di militanti che ha anche annunciato prossime iniziative di piazza in suo sostegno. Per l’ex presidente-operaio la sentenza contro di lui pronunciata dal giudice Sergio Moro, responsabile per l’inchiesta Lava Jato (Mani Pulite brasiliana), si inserisce nel contesto del “golpe”, avviato con l’attacco contro Dilma Rousseff, l’ex presidente destituita lo scorso agosto in seguito a impeachment.

“Ma il golpe – è la tesi di Lula – non sarebbe stato completo senza che si impedisse anche la mia candidatura”. L’ex capo di Stato di sinistra, considerato ancora oggi il politico più carismatico e popolare del Brasile, ribadisce di sentirsi vittima di un’ingiustizia e di un processo di natura soprattutto “politica”.

“Sarei più felice se fossi stato condannato sulla base di prove”, ha sottolineato. “Voglio fare un appello: se qualcuno ha anche una sola prova contro di me per favore la tiri fuori”, ha continuato Lula, per il quale i suoi avversari “stanno gettando nella spazzatura lo stato di diritto democratico”.

La sua condanna – ha insistito l’ex presidente – sarebbe stata piuttosto l’epilogo di una “serie di menzogne”, prima imbeccate alla stampa, poi reiterate da polizia federale e pubblici ministeri. Durissimo in particolare il giudizio di Lula nei confronti della Rede Globo, la principale emittente nazionale, che a suo parere usa l’informazione per “disseminare odio nel Paese”.

Poi l’annuncio ufficiale: “A partire da adesso rivendicherò dal mio partito il diritto” a poter aspirare alla candidatura per le presidenziali del 2018. In base ai sondaggi precedenti alla sua condanna, Lula continua a tenere saldamente la testa delle preferenze dei brasiliani. Ed è proprio a questi ultimi che lui rivolge un ultimo pensiero:

“Devono permettere che il popolo torni a essere governato da chi conosce la sua anima e il significato della fame, della disoccupazione e della dura vita che i poveri affrontano in questo Paese”, ha detto Lula rivolto a una platea di militanti.

(di Leonardo Cioni/ANSA)

Ultima ora

23:57Calcio: Montella, reso facile gara con mentalità vincente

(ANSA) - MILANO, 17 AGO - ''Missione compiuta? Il 6-0 è certamente un grande risultato, bravi i ragazzi che l'hanno resa facile con approccio e mentalità. Abbiamo avuto qualche pausa iniziale su cui lavoreremo ma sono soddisfatto''. Così Vincenzo Montella commenta la vittoria del Milan per 6-0 con lo Shkendija che ha ipotecato il passaggio del turno alla fase ai gironi di Europa League. ''André Silva - il parere di Montella - può ancora migliorare moltissimo, Montolivo meritava il gol. Peccato per Bonaventura, c'è apprensione visto che è reduce dal brutto infortunio dell'anno scorso''. Montella chiosa sugli obiettivi ("Vogliamo arrivare nelle prime quattro") e sulla trattativa per Kalinic: ''Sul mercato non siamo mai sazi''.

23:08Calcio: Europa League, Milan-Shkendija 6-0

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Il Milan ha battuto 6-0 (3-0) la formazione macedone dello Shkendija nel match di andata dei playoff di Europa League. In gol per i rossoneri Andre' Silva al 13' pt e al 28' st, Montolivo (25' pt e 40' st), Borini al 22' st e Antonelli al 23' st. Per il Milan la qualificazione è in cassaforte.

22:02Isis rivendica attacco Barcellona

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - L'Isis ha rivendicato l'attentato di Barcellona attraverso la sua 'agenzia' Amaq, definendo gli attentatori "soldati dello Stato islamico". Lo riferisce il Site, il sito di monitoraggio dell'estremismo islamico sul web, pubblicando una immagine della rivendicazione in arabo.

21:35Basket: bagno di folla al raduno della Openjobmetis Varese

(ANSA) - VARESE, 17 AGO - Bagno di folla per la Openjobmetis Varese, che si è radunata nel pomeriggio di oggi e domani sarà a Chiavenna per l'inizio della preparazione in vista del prossimo campionato. Come è tradizione ormai da qualche anno, la squadra varesina si presenta al palasport per ricevere l'abbraccio dei suoi tifosi, sempre molto presenti (oggi qualche centinaio a chiedere autografi e a scattare fotografie) in particolare nella sottoscrizione degli abbonamenti (quasi raggiunta quota duemila tessere). Presenti oggi al raduno tutti i giocatori in organico, fatta eccezione per il pivot Norvel Pelle, impegnato in questi giorni con la Nazionale liberiana, uno dei tre confermati (gli altri sono il capitano Giancarlo Ferrero e Aleksa Avramovic). La squadra varesina resterà per una decina di giorni ad allenarsi a Chiavenna, dove il 26 agosto sosterrà il primo test stagionale con gli svizzeri della Sam Massagno.

21:31Barcellona: Minniti convoca il Casa

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, dopo i tragici fatti di Barcellona, ha convocato una riunione straordinaria del Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo (CASA) per domani, 18 agosto alle ore 11.00 al Viminale, alla presenza dei vertici delle Forze di polizia e dei Servizi di Intelligence.

21:29Barcellona: Papa prega per vittime

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Papa Francesco ha appreso con "grande preoccupazione quanto sta accadendo a Barcellona. Il Papa prega per le vittime di questo attentato e desidera esprimere la sua vicinanza a tutto il popolo spagnolo, in particolare ai feriti ed alle famiglie delle vittime". Lo afferma il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke.

21:08Raduno “famiglia Arcobaleno”, decimo intervento di soccorso

(ANSA) - TRAMONTI DI SOPRA (PORDENONE) , 17 AGO - Decimo intervento di emergenza al "Raduno europeo della famiglia Arcobaleno" che si concluderà domenica a Tramonti di Sopra (Pordenone). La manifestazione è iniziata lo scorso 22 luglio e si svolge in una radura a quota 1.200 metri, ad alcune ore di cammino a piedi dal primo paese. Oggi i tecnici del Soccorso Alpino di Maniago (Pordenone) e l'elicottero della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia sono intervenuti per portare in ospedale una donna affetta da un'infezione che le procurava uno stato febbrile preoccupante. Nei giorni scorsi, il raduno era stato funestato da due tragedie: un uomo belga di 41 anni era stato colpito da un albero durante un nubifragio ed era morto sotto gli occhi della compagna e della figlia di lei, di soli 4 anni. Lunedì scorso la seconda vittima: un uomo di 40 anni di Montereale Valcellina (Pordenone) ha accusato un malore fatale lungo il sentiero che conduce in quota.

Archivio Ultima ora