Rai Italia: la programmazione dal 16 al 23 luglio

Pubblicato il 14 luglio 2017 da redazione

Per contattare Rai Italia scrivete a: rai.italia@rai.it

In 1°visione su Rai Italia la docufiction: ADESSO TOCCA A ME

25 anni fa, il 19 luglio del 1992 Paolo Borsellino e i 5 agenti della sua scorta vengono fatti saltare in aria con 100 kg di esplosivo: è la strage di via D’Amelio. L’uccisione di Borsellino avviene dopo la strage di Capaci il 23 maggio dello stesso anno. Quando aveva saputo della morte di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino aveva immediatamente detto “Adesso tocca a me, io sarò il prossimo”.

Regia Francesco Miccichè
Interpreti: Cesare Bocci, Giulio Maria Corso, Ninni Bruschetta, Anna Ammirati

Trama
Il 19 luglio 1992 la mafia a Palermo uccide il giudice Paolo Borsellino. Erano appena trascorsi 57 giorni dalla morte in un attentato del giudice Giovanni Falcone, suo amico e compagno di indagini. Un misto di fiction, materiali di repertorio e interviste dell’epoca, ripercorre gli eventi, evidenziando come Borsellino fosse consapevole del destino che l’attendeva. La vicenda sarà raccontata dal punto di vista inedito dell’agente Antonio Vullo, unico sopravvissuto alla strage di via D’Amelio, interpretato da Giulio Maria Corso.

Una docufiction che restituisce un eroe della recente storia nazionale e la consapevolezza di come i valori civili che ha incarnato possano continuare ad essere tenuti vivi nella nostra memoria.

mafia

Falcone e Borsellino

Programmazione

Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK/TORONTO Mercoledì 19 Luglio h19.30
BUENOS AIRES Mercoledì 19 Luglio h20.30
SAN PAOLO Mercoledì 19 Luglio h20.30

Rai Italia 2 (Australia – Asia)
PECHINO/PERTH Giovedì 20 Luglio h17.15
SYDNEY Giovedì 20 Luglio h19.15

Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG Mercoledì 19 Luglio h21.30

SIPARIO! (Opera)

Nuovo programma di Rai Italia.
Azzurra Di Meco accompagnerà gli spettatori di Rai Italia in un percorso attraverso i più famosi e meravigliosi luoghi della lirica italiana: dal Teatro alla Scala di Milano, all’Opera di Firenze, al Teatro Carlo Felice di Genova, al Teatro Comunale di Bologna.
Una selezione tra le maggiori opere liriche italiane, arricchite da interviste ai direttori d’orchestra, ai registi e agli interpreti e importanti approfondimenti dedicati alla storia del melodramma italiano: un genere che ancora oggi rende famosa l’Italia in tutto il mondo.

DON GIOVANNI di Wolfgang Amadeus Mozart
60° Festival di Spoleto, 2017

Don Giovanni è un personaggio che conosciamo già dalla leggenda, dalla letteratura e dal cinema. Un uomo senza scrupoli che per sedurre una donna ha mentito, picchiato e persino ucciso. E nel secondo atto, la sua stessa vittima torna in vita, incarnata in una statua, per offrirgli l’occasione di pentirsi. Ma Don Giovanni, ateo e irriverente, rifiuta, e viene trascinato nelle fiamme dell’inferno.

Con James Conlon sul podio dell’Orchestra Giovanile Cherubini, regia di Giorgio Ferrara, scene e costumi di Dante Ferreti e Francesca Lo Schiavo. Protagonisti: Dimitris Tiliakos nel ruolo di Don Giovanni, Andrea Concetti in quello di Leporello, Anna Lucia Cesaroni come Donna Anna, Brian Michael Moore come Don Ottavio, Davinia Rodriguez nei panni di Donna Elvira, Arianna Vendittelli e Daniel Giulianini come Zerlina e Masetto e Antonio Di Matteo come Commendatore. La regia televisiva è curata da Arnalda Canali.

Programmazione

Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK/TORONTO Sabato 22 Luglio h19.30
BUENOS AIRES Sabato 22 Luglio h20.30
SAN PAOLO Sabato 22 Luglio h20.30

Rai Italia 2 (Australia – Asia)
PECHINO/PERTH Domenica 23 Luglio h13.15
SYDNEY Domenica 23 Luglio h15.15

Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG Lunedì 17 Luglio h20.30

CRISTIANITA’ (Programma religioso)

Ogni domenica, suor Myriam Castelli – ideatrice, autrice e conduttrice da 19 anni – propone temi di interesse ecclesiale e gli appuntamenti del Papa in Vaticano. Cristianità è uno dei “notiziari vaticani” più attenti e più seguiti all’estero, arricchito dal contributo fondamentale di tanti ospiti in studio: Cardinali e alti Prelati, riconosciuti studiosi della grande diaspora italiana, insieme a una vasta gamma di esperti, artisti, professionisti, laici e missionari che vivono “on the road”. Un parterre di italiani che si confrontano con i contenuti della fede e i commenti culturali della modernità. Interviste, servizi e collegamenti in diretta via skype con i telespettatori dei cinque continenti.
In ogni puntata, voci, immagini, testimonianze di vita di tutte le generazioni, con le immagini delle feste organizzate dagli italiani in tanti Paesi del mondo dove è presente un’italianità laboriosa, attaccata alla propria terra d’origine e soprattutto alla cultura cristiana.

Argomenti della puntata: cosa significa credere oggi? In chi crediamo quando crediamo? La fede dei semplici e quella dei dotti; quale rapporto tra la scienza e la fede, tra il Creatore e la creatura? Quali sono le ragioni della nostra fede? Quali sono le prove dell’esistenza di Dio? L’odierna festa della Madonna del Carmine nella devozione popolare. Che cos’è lo scapolare? La presenza dei missionari carmelitani in Europa e nel mondo e le loro attività formative e sociali soprattutto in favore delle regioni più povere del mondo.

Dopo la S. Messa che si celebra nella Cattedrale di Caltabellotta, in provincia di Agrigento, l’Angelus del Papa ai fedeli radunati in Piazza San Pietro.

Tra gli ospiti: Sua Em.za il Cardinale Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi; Alfonso Cauteruccio, presidente dell’Associazione Greenaccord; Silvia Guidi, giornalista de l’Osservatore Romano.

Per contattare la redazione scrivete a: cristianita@rai.it

Programmazione

Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK / TORONTO Domenica 16 Luglio h04.15
BUENOS AIRES Domenica 16 Luglio h05.15
SAN PAOLO Domenica 16 Luglio h05.15

Rai Italia 2 (Asia – Australia)
PECHINO/PERTH Domenica 16 Luglio h16.15
SYDNEY Domenica 16 Luglio h18.15

Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG Domenica 16 Luglio h10.15

Ultima ora

13:01F1: Toro Rosso dà benservito a Kvyat, in Malesia corre Gasly

(ANSA) - ROMA, 26 SET - Nei prossimi Gp, Pierre Gasly guiderà al fianco di Carlos Sainz per la Toro Rosso, al posto di Daniil Kvyat. Lo annuncia la scuderia italiana con una nota pubblicata sul suo sito. Alla base della decisione il pessimo rendimento del pilota russo durante la stagione dove ha raccolto appena 4 punti in 14 Gran Premi, contro i 48 del suo compagno di squadra spagnolo. "Questo però non è un addio al nostro Daniil, che rimane a far parte della famiglia Red Bull", aggiunge la scuderia.

12:59Terremoto: Lotti, ad Amatrice si riparte dallo sport

(ANSA) - ROMA, 26 SET - "Si riparte dallo sport, lo sport può fare molto e aiutare e questa è una buona occasione per dimostrarlo. Avevamo detto che non dovevamo spegnere i riflettori e anche da qui cerchiamo di dare una mano. Giovedì, grazie ai fondi della Lega di A e del ministero partiranno i lavori per il campo sportivo: piccoli pezzi che possono fare tanto". Lo dice il ministro dello Sport, Luca Lotti, all'inaugurazione del Palazzetto di Amatrice. "E' veramente bello stare qui con voi e dico grazie, ai ragazzi che hanno cantato l'inno, a queste donne tenaci che hanno creduto a un sogno" ha aggiunto Lotti rivolgendosi ai presenti, adulti e bambini. "Questa comunità oggi è un esempio, grazie al vostro esempio le istituzioni possono e devono fare qualcosa", ha concluso il ministro.

12:57Coni: Campriani ritira Premio ‘Onesti’ ad Amatrice

(ANSA) - ROMA, 26 SET - All'olimpionico del tiro a segno, Niccolo Campriani, va il Premio Giulio Onesti 2017 "per essersi distinto come uomo e come atleta - recita la motivazione - con comportamenti esemplari, e per aver conseguito risultati straordinari a favore dello sport italiano". Il Premio, istituito dalla Fondazione 'Giulio Onesti' nel 2001, è stato consegnato oggi all'azzurro in occasione dell'inaugurazione del Palazzetto dello Sport di Amatrice: "Oggi per me è un'occasione speciale - ha spiegato Campriani - lo sport a me ha insegnato ad accettare le sconfitte e che per reagire bisogna fare squadra. Sono contento di far parte di questo mondo, spero che da qui uscirà uno dei campioni che vinceranno nuove medaglie".

12:54Ferisce nipote con utensile, arrestato per tentato omicidio

(ANSA) - MODENA, 26 SET - Un 37enne marocchino residente a Nonantola, in provincia di Modena, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri con le accuse di tentato omicidio e lesioni gravissime. L'uomo, secondo le prime ricostruzioni dell'accaduto, avrebbe ferito in modo grave il nipote di 24 anni e sempre di nazionalità marocchina, colpendolo al petto con un utensile da cucina, pare una forca di quelle che si utilizzano per cucinare la carne. Alla base dell'accaduto ci sarebbe un litigio per futili motivi, per lo stile di vita del nipote, ovvero il rientro a casa del giovane a orari non graditi allo zio; il fatto è avvenuto in piazza Guido Rossa intorno alle due del mattino. La lite si sarebbe sviluppata prima all'interno dell'abitazione dove i due vivono, per poi protrarsi anche all'esterno, ma non è ancora chiaro se il ferimento sia avvenuto dentro o fuori l'abitazione. Il 24enne si trova ricoverato al Policlinico di Modena, non è in pericolo di vita. (ANSA).

12:54Terremoto:Pirozzi inaugura palazzetto, “riprende pezzo vita”

(ANSA) - ROMA, 26 SET - "Oggi più di prima sono orgoglioso di essere italiano, perché l'Italia ci è sempre stata vicina in maniera straordinaria. Oggi è uno di quei giorni da segnare con il circoletto rosso". Lo dice il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, all'inaugurazione del Palazzetto dello Sport alla presenza del ministro dello Sport, Luca Lotti e del numero uno del Coni, Giovanni Malagò. "Questa struttura - ha spiegato il primo cittadino del comune laziale duramente colpito dal sisma nell'estate del 2016 - sarà a servizio agli studenti del liceo scientifico sportivo internazionale e di tutta la comunità che per 13 mesi non ha avuto mai una struttura per fare sport. Oggi riprende un altro pezzettino della nostra vita. Il calcio a me ha insegnato che non saremmo mai sconfitti se avremo la forza di credere nel futuro".

12:49Accoltella giudici: a Perugia magistrati in assemblea

(ANSA) - PERUGIA, 26 SET - E' ancora forte stamani, negli uffici giudiziari di Perugia, l'eco e lo stupore dopo quanto avvenuto ieri mattina negli uffici del tribunale civile, dove un uomo ha accoltellato due giudici del fallimentare e ferito un impiegato. Stamani all'ingresso del tribunale civile, ospitato in una sezione del palazzo in pieno centro storico sede dell' ufficio postale centrale di Perugia, ci sono due carabinieri armati che controllano i documenti delle persone che entrano. Nel frattempo, nella sede della procura generale, è in corso una riunione cui partecipano il procuratore generale di Perugia, Fausto Cardella, il procuratore della Repubblica, Luigi De Ficchy, il sindaco del capoluogo umbro, Andrea Romizi, e il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Ferri. Poco dopo le 12 è cominciata anche un'assemblea indetta dalla sezione umbra dell'Associazione nazionale magistrati.(ANSA).

12:42Terremoto: Malagò ad Amatrice,felice per restauro Palazzetto

(ANSA) - ROMA, 26 SET - "E' una di quelle giornate in cui ti senti felice e gratificato di essere presidente del Coni. Questo impianto è il simbolo di questo posto, l'ho visto quando è stato utilizzato come tetto per chi non aveva più una casa e quando è stato un luogo ludico: oggi abbiamo rispettato quanto promesso". Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, all'inaugurazione del Palazzetto dello Sport di Amatrice, appena restaurato grazie al progetto finanziato con un protocollo di intesa tra Fondazione Giulio Onesti-Accademia olimpica nazionale italiana, Comitato olimpico nazionale italiano e Comune di Amatrice.

Archivio Ultima ora