Ohjchr: la Giustizia militare non è per i civili

zzzzinte1A demonstrator protesting against President Nicolas Maduro’s government throws back a tear gas grenade at riot police in Caracas on April 10, 2017.
Venezuela’s political crisis intensified last week when the Supreme Court issued rulings curbing the powers of the opposition-controlled legislature. The court reversed the rulings days later, but the opposition intensified its protests from that moment.
/ AFP PHOTO / FEDERICO PARRAzzzz

CARACAS – L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (Ohchr) ha chiesto al presidente della Repubblica, Nicolàs Maduro, di non permettere che chi partecipi alle manifestazioni di protesta contro il Governo possa essere processato dai tribunali militari, come sta accadendo da qualche settimana. Una scelta, questa, alla quale il capo dello Stato non pare disposto a rinunciare.

– Chiediamo  al Governo che si metta fine all’uso dei Tribunali militari per giudicare i civili poichè contrario alle leggi internazionali sui diritti umani, al dovuto processo e alle garanzie costituzionali – ha affermato Elizabeth Throssell, portavoce dell’Alto Commissariato.

Proprio l’altro giorno, il vicepresidente della Repubblica, Tareck El Aissami, ha minacciato con i tribunali militari chiunque cerchi di intralciare le elezioni per l’Assemblea Nazionale Costituente.

Elizabeth Throssell ha manifestato anche preoccupazione per quanto accade in Venezuela da ormai oltre 100 giorni e ha invitato all’uso di strumenti pacifici Governo e Opposizione. Ha inoltre criticato l’uso della violenza per intimidire la cittadinanza.

La portavoce, quindi, ha invitato il Governo a rispettare “il desiderio di chi vuole partecipare alla consulta organizzata dall’Opposizione e ha chiesto di garantire le libertà di espressione, di associazione e di assemblea”.