Calcio: Crotone, Cabrera si presenta “mi ispiro a Montero”

Pubblicato il 15 luglio 2017 da ansa

(ANSA) – SPEZZANO DELLA SILA, 15 LUG – “Ho scelto di trasferirmi a Crotone per la voglia e la grinta che ha mostrato la società per avermi”. Lo ha detto Leandro Cabrera, difensore centrale appena acquistato dal Crotone, nel corso della conferenza stampa nel ritiro di Moccone, a Spezzano della Sila. L’uruguagio, che ha detto di ispirarsi a Paolo Montero, ha sottolineato “la sorpresa della bella accoglienza ricevuta al mio arrivo al ritiro”. “Sono molto contento di giocare con il Crotone e non vedo l’ora di cominciare ad allenarmi con i nuovi compagni – ha aggiunto -. Ho visto il finale di campionato della passata stagione e non pensavo potesse farcela, invece la squadra ha messo in campo tanta determinazione”. Cabrera, che arriva dalla Liga, dove ha giocato con il Real Saragozza, ha spiegato la decisione di giocare in Serie A, nonostante fosse stato richiesto da diverse squadre del campionato spagnolo: “La serie A è un campionato più tattico e fisico”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

18:42Migranti: chiusa galleria Bombi a Gorizia

(ANSA) - TRIESTE, 24 NOV - Il Comune di Gorizia ha chiuso oggi la Galleria Bombi, dove nelle settimane scorse avevano trovato rifugio numerosi migranti extracomunitari in attesa del permesso di soggiorno, provenienti soprattutto dai Paesi del Nord Europa. Dopo un intervento di sanificazione, a entrambi i lati della galleria è stata collocata una rete metallica alta quattro metri che - riferisce l'amministrazione comunale - dovrebbe rimanere in quella posizione per un periodo di circa due mesi. "Spero la si possa togliere anche prima - commenta il sindaco, Rodolfo Ziberna - vedremo come evolverà la situazione nei prossimi giorni. Ma ciò che conta, oggi - aggiunge - è il fatto che si sia posto fine a una situazione incresciosa e disumana che non poteva assolutamente continuare, con centinaia di persone che dormivano in condizioni inaccettabili. Sono certo che chi si preoccupava per la loro dignità e la loro salute oggi sarà felice del fatto che siano stati trasferiti al caldo, in strutture adeguate".

18:23Foto rubate a Diletta Leotta, indaga Procura minori Milano

(ANSA) - MILANO, 24 NOV - Indaga ora la Procura per i minorenni di Milano sulla vicenda degli scatti senza veli e di alcuni video hard rubati dal cellulare della giornalista e noto volto di Sky Sport Diletta Leotta e poi diffusi sul web. Da quanto si è saputo, infatti, la Procura milanese, che nei mesi scorsi aveva aperto un fascicolo a carico di ignoti con l'ipotesi di reato di accesso abusivo a sistema informatico, ha trasmesso nelle scorse settimane l'inchiesta ai pm minorili competenti per gli accertamenti sulla posizione di un minorenne che avrebbe condiviso inizialmente le immagini on line. L'inchiesta, che era coordinata dal dipartimento guidato dal pm milanese Alberto Nobili, era scattata dopo la denuncia, presentata dalla presentatrice tv alla Polizia postale, dopo la diffusione su internet, nel settembre dello scorso anno, di una decina di immagini e di alcuni filmati che la ritraevano nuda e che lei conservava nel 'cloud', ossia nella memoria virtuale del suo telefonino.

18:10Tafferugli e autostrada occupata, chiesto giudizio per 49

(ANSA) - BOLOGNA, 24 NOV - Il 30 novembre 2010 una manifestazione antagonista con centinaia di persone attraversò la città di Bologna per protestare contro la 'riforma Gelmini', con tafferugli nel piazzale della stazione ferroviaria e poi l'occupazione del tratto cittadino dell'autostrada A14 dove il corteo marciò per circa un'ora. Per quei fatti la Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per 49 persone, accusate a vario titolo di interruzione di pubblico servizio, resistenza a pubblico ufficiale, travisamento, getto pericoloso di cose, accensione di fumogeni e manifestazione non preavvisata. La richiesta è firmata dal Pm Enrico Cieri. Gli imputati, appartenenti ai collettivi universitari e studenteschi, difesi dagli avvocati Ettore Grenci, Simone Sabattini, Marina Prosperi, Andrea Gaddari, Andrea Ronchi e Mario Marcuz, saranno il 21 dicembre davanti al Gup Francesca Zavaglia. (ANSA).

18:08Calcio: Hamsik, con la Juventus non sarà match scudetto

(ANSA) - NAPOLI, 24 NOV - ''Con la Juve non sarà un match-ball scudetto. Lo sarebbe stato se si fosse trattato dell'ultima partita di campionato. Invece è ancora presto, il Napoli sta molto bene, giochiamo davanti ai nostri tifosi, dobbiamo fare una bella figura. Faremo di tutto per portare sei punti a casa nelle prossime due gare''. Marek Hamsik parla a Radio Kiss Kiss dei prossimi impegni del Napoli e focalizza l'attenzione sulla gara di domenica prossima in Friuli, ma comincia soprattutto ad entrare nel clima del big-match dell'1 dicembre al San Paolo con i campioni d'Italia. ''Con Udinese e Juventus - conclude il capitano del Napoli - ci aspettano due partite importanti. Pensiamo prima all'Udinese, sarà complicato affrontarla, c'è l'esordio di Oddo, un campo difficile. In testa abbiamo solo l'Udinese perché sappiamo che non sarà facile e noi dobbiamo vincere''.

18:07Donne: Camst, 50 posti di lavoro per vittime violenza

(ANSA) - BOLOGNA, 24 NOV - Sono 50 nel 2017 le donne vittime di violenza alle quali Camst ha dato un posto di lavoro nell'ambito del progetto "E' ora di cambiare tono", con l'Associazione Nazionale D.i.Re. e Cospe Onlus. La società, che ha circa 13mila dipendenti, lo ha reso noto in occasione del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Gli inserimenti lavorativi sono in diverse strutture dell'azienda di ristorazione (cucine centralizzate, ristoranti self-service, mense aziendali) al centro e al nord del Paese, 27 solo in Emilia-Romagna. La presidente di Camst, Antonella Pasquariello, riconosce che "avere un lavoro decoroso, non legato a ricatti o minacce, in un posto sicuro, contribuisce a favorire l'indipendenza e a restituire dignità alle vittime di violenza. Per una donna adulta, magari uscita dal mercato del lavoro, rientrare non è facile; in più, se ha problemi legati a maltrattamento, stalking o a una separazione in corso, spesso il lavoro restituisce alla donna anche la speranza di una vita nuova".

18:05Maltrattamenti in asilo: scuola offre psicologi a genitori

(ANSA) - VERCELLI, 24 NOV - Una manifestazione pubblica, a sostegno dei diritti dei bambini: la organizzano lunedì, a Vercelli, i genitori degli alunni della scuola dell'infanzia per cui lavorano le tre maestre arrestate ieri perché accusate di maltrattare i bambini. E sempre lunedì la dirigenza della scuola ha convocato una riunione con gli insegnanti e i genitori degli alunni. La scuola metterà un gruppo di psicologi a disposizione delle mamme e papà, molti dei quali, scossi per l'accaduto, hanno chiesto spiegazioni e hanno voluto incontrare la preside della materna. Intanto il gruppo regionale del Movimento Cinque Stelle, insieme con il deputato grillino Silvia Chimienti, conferma le proposte già ribadite in Parlamento "sul rafforzamento dei controlli e delle ispezioni, su una selezione più rigorosa del personale che ha a che fare con soggetti in condizione di vulnerabilità, e la verifica del possesso dei requisiti psico-attitudinali". Al caso si sta interessando anche l'ufficio scolastico territoriale.(ANSA).

18:04Tumori inesistenti: medico indagata per truffa

(ANSA) - NUORO, 24 NOV - Truffa aggravata è l'ipotesi di reato formulata dalla Procura della Repubblica di Lanusei, nei confronti della dottoressa di Tertenia, Alba Veronica Puddu, di 48 anni, finita nella bufera dopo la trasmissione televisiva Le Iene andata in onda domenica scorsa su Italia 1. La professionista avrebbe curato "tumori inesistenti" e altre patologie nel suo studio di medicina estetica con gli ultrasuoni. Alcuni pazienti sarebbero morti, mentre un pensionato avrebbe perso una gamba. I primi rapporti del Nas (chiamati dall'assessorato alla Sanità) e dei carabinieri della stazione di Tertenia e della Compagnia di Jerzu (inviati dalla stessa Procura), sono arrivati tra ieri sera e stamattina sulla scrivania del Procuratore Biagio Mazzeo che ha aperto un fascicolo a carico della professionista. Nelle prossime ore si potrebbe arrivare a una delega congiunta ai Nas e ai Carabinieri per approfondire le indagini. Nei confronti del medico è stata aperta anche un'indagine interna all'ordine dei medici Nuoro -Ogliastra.Il direttivo dell'ordine prima di procedere a eventuali provvedimenti ha inoltrato una richiesta a Mediaset, per poter acquisire il filmato integrale realizzato dall'inviato della trasmissione Le Iene. Il direttivo dell'Odm ha inoltre chiesto di sentire i pazienti che si sono sottoposti alle cure e la stessa dottoressa. Nei giorni scorsi la professionista si era difesa:"Non ho mai diagnosticato tumori a l'inviato delle Iene e non ho dato assenso alla pubblicazione del filmato - ha raccontato all'ANSA -. Ho dato mandato al mio legale per tutelarmi nelle sedi opportune".

Archivio Ultima ora