Calcio venezuelano: Caracas e Táchira iniziano con una vittoria, falsa partenza per La Guaira e Zamora

Pubblicato il 17 luglio 2017 da redazione

Evelio Hernández

Evelio Hernández del Caracas FC, festeggia il gol vittoria

CARACAS – Inizia con una vittoria il cammino degli acerrimi rivali della Primera División, Caracas e Deportivo Táchira hanno battuto rispettivamente: Monagas (2-0) e Portuguesa.

I rojos del Ávila superando 2-0 gli orientali hanno in un certo senso consumato una piccola vendetta nei confronti dei guerreros de Guarapiche. Ricordiamoci che meno di 15 giorni fa, la formazione allenata da Jhonny Ferreira si é aggiudicata la coppa del Torneo Apertura, nonostante la sconfitta per 2-1, proprio sul campo dell’Olímpico. Tornando al presente, a regalare i tre punti ai capitolini ci hanno pensato le pennellate di Evelio Hernández (40′) ed Edwuin Pernía (54′) su assist di Hernández.

In questa gara sono scesi in campo gli italo-venezuelani Rafael Arace Gargano (ha giocato li 90 minuti) e Miguel Mea Vitali (entrato al 71 al posto di Edwin Pernia). Per Micky, questo match ha avuto un sapore speciale: ha festeggiato la sua 200esima gara con la casacca del Caracas.

Deportivo Tachira

José Soto festeggiato dai compagni di squadra.

Vittoria esterna per il Deportivo Táchira, i gialloneri si sono imposti per 1-0 in casa del Portuguesa. A scrivere il proprio nome sul tabellino dei marcatori é stato il gioiellino del vivaio Jan Hurtado (16’). Con la casacca dei gialloneri continua a fare storia Giovanni Romero, ha disputato la sua 71esima gara consecutiva giocando i 90 minuti in Primera División.

Inizia con una sconfitta l’era post Saragò del Deportivo La Guaira. Gli arancioni sono stati battuti in rimonta per 2-1 in casa della matricola Socopó. Diego Luna (38’) aveva in vantaggio gli ospiti, poi nella ripresa c’è stata la rimonta: José Soto (52’) e Francisco Carabalí (56’). Dal canto suo, lo Zamora post Stifano ha pareggiato 1-1 in casa dell’Aragua dell’italo-venezuelano Antonio Franco.

Buona la prima anche per l’Estudiantes de Mérida che ha battuto 3-1 lo Zulia. Le reti accademiche portano la firma di Carlos Espinoza (22’) e del messicano Luz Rodríguez (25’ e 29’). Il momentaneo vantaggio dei lagunari era stato segnato da Yohandry Orozco (12’).

Gara pirotecnica sul rettangolo di gioco dello stadio di Puerto Ordaz, il Mineros ha superato per 3-2 il Carabobo. A scrivere il proprio nome sul tabellone luminoso di Cachamay ci hanno pensato Brayan Hurtado (3’ e 70) e Francisco Pol (45+2’). Mentre per i granata sono andati a segno: Carlos Rivero (2’) e Cristian Novoa (90+1’).

Hanno completato il programma della prima giornata del Torneo Clausura: Deportivo Anzoátegui-Trujillanos 2-1, JBL Zulia-Deportivo Lara 0-0 e Metropolitanos-Atlético Venezuela 1-1.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

20:21Matera 2019:intesa Miur-enti locali per coinvolgere studenti

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro presso i comuni di Matera e Policoro e la Regione Basilicata. Progetti legati alla cultura, all'archeologia e all'enogastronomia del territorio,allo sport. Un decalogo sul turismo scolastico che favorisca il coinvolgimento degli studenti nel programma di Matera Capitale della Cultura 2019. Sono i contenuti dell'Accordo Quadro "Progetto culturale Basilicata-Matera 2019-Magna Grecia" siglato questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune di Policoro (Mt), dal Sottosegretario al Ministero dell'Istruzione, Vito De Filippo, dal Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella, dal Sindaco di Matera Raffaello Giulio De Ruggeri e dal Sindaco di Policoro Enrico Mascia. L'Accordo mira a favorire gemellaggi e scambi scolastici e culturali a livello nazionale ed europeo; a organizzare convegni, seminari, corsi e manifestazioni che valorizzino il patrimonio dei territori coinvolti; a consentire a studentesse e studenti di effettuare percorsi di alternanza scuola-lavoro.

20:21Ebrei Roma, dedicare vie a prof colpiti da leggi razza

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Prendiamo atto con soddisfazione della scelta della sindaca Virginia Raggi di modificare le vie di Roma intitolate a chi firmò il Manifesto in Difesa della Razza. Sarebbe più giusto dedicare alcune vie ai professori universitari che persero il proprio posto a causa di quell'infamia". Così la presidente della comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello.

20:11Diritti tv: Lega A, obiettivo trattative resta 1,05 mld

(ANSA) - MILANO, 22 GEN - Nelle trattative private con i broadcaster per i diritti tv, la Lega Serie A punta a "ottenere non meno del prezzo minimo complessivo già previsto dal bando, ossia 1 miliardo e 50 milioni di euro", altrimenti "si riserverà di valutare l'offerta presentata dall'intermediario indipendente" che ha partecipato al bando subordinato. Lo ha chiarito il commissario della Lega, Carlo Tavecchio, dopo l'assemblea dei club, che "all'unanimità ha deliberato di non accettare alcuna offerta e dar corso alla trattativa privata". Per il bando erano state presentate cinque buste - da Sky, Mediaset, Italia Way, Tim e Perform - con offerte totali inferiori a 800 milioni a stagione. Cifre che hanno indotto i club a avviare trattative private con i broadcaster.

20:09Raggi: cambieremo nome di vie intitolate a studiosi razzisti

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Il Campidoglio ha avviato le procedure per cambiare nome alle strade della Capitale intitolate agli scienziati che sottoscrissero il Manifesto della Razza del 1938, premessa alla deportazione fascista e allo sterminio degli ebrei italiani. Al dossier hanno lavorato sia la sindaca di Roma Virginia Raggi che il vicesindaco con delega alla Cultura Luca Bergamo. Obiettivo è procedere al cambio entro il 2018, anno in cui ricorre l'ottantesimo anniversario delle leggi razziali. Ad anticipare la scelta del Campidoglio la stessa Raggi in una intervista rilasciata per il documentario dell'inviato Mediaset Pietro Suber, '1938. Quando scoprimmo di non essere più italiani'. Raggi spera che la sua decisione, quando si concretizzerà, possa essere di esempio per altre città. "Roma é antifascista", sottolinea la sindaca.

20:02Usa: dem, votiamo per fine shutdown

(ANSA) - WASHINGTON, 22 GEN - "Votiamo oggi per la riapertura del governo". Lo ha detto il leader della minoranza democratica al Senato Usa Chuck Schumer prendendo la parola in aula prima del voto sul testo per il finanziamento del governo.

19:59Davos: Forum sotto la neve

(ANSA) - GINEVRA, 22 GEN - Edizione bianca per il World economic forum 2018: le copiose nevicate su tutta la fascia alpina svizzera hanno ricoperto di un manto nevoso di circa tre metri la stazione sciistica di Davos che si appresta ad accogliere da domani i prestigiosi ospiti del Forum: capi di stato e di governo, ministri e leader politici, imprenditori e accademici di tutto il mondo. Le forti nevicate rischiano di rappresentare un problema per la viabilità e i trasporti, anche se la situazione sul fronte della neve si è lievemente allentata nel pomeriggio e le strade di accesso alla località sono ora aperte, ha riferito l'agenzia di stampa elvetica Ats. Per maggiore sicurezza su diversi pendii sono state provocate valanghe artificiali, ha annunciato il comune, e circa due dozzine di persone sono state sfollate. Stasera sono attese nuove precipitazioni nevose di 20-30 centimetri: grazie all'aumento delle temperatura la coesione del manto nevoso è però destinata ad aumentare e il pericolo di slavine non dovrebbe aggravarsi

19:55Furto in azienda Brunello, portate via 500 bottiglie

(ANSA) - MONTALCINO (SIENA), 22 GEN - Furto di Brunello nella notte tra il 20 e il 21 gennaio a Montalcino (Siena). Ad essere colpita è stata l'azienda Col d'Orcia, di proprietà del conte Francesco Marone Cinzano: ignoti, secondo quanto si apprende, sono riusciti a portare via dal wine shop circa 500 bottiglie del pregiato vino, valore 20mila euro. Rubato anche un furgone dell'azienda, usato per portare via il vino. Ad accorgersi del furto un dipendente quando ieri mattina è andato ad aprire il wine shop. Le indagini sono seguite dai carabinieri che stanno visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona per verificare se abbiano ripreso il tragitto del furgone. "Le bottiglie portate via sono tutte di Brunello e Brunello Riserva Poggio al Vento, tutte nel formato da 0,75 litri; comprese le vecchie annate, in maniera molto precisa" racconta a WineNews il conte Cinzano specificando come tra le bottiglie rubate ci sia anche "il Brunello 2013, il primo biologico, in uscita in questi giorni".

Archivio Ultima ora