Renzi rilancia il Lingotto e frena la sinistra. Pisapia: “Avanti”

Pubblicato il 20 luglio 2017 da ansa

Matteo Renzi durante la seconda giornata di lavori della kermesse organizzata da Matteo Renzi al Lingotto, Torino, 11 marzo 2017. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

ROMA. – Il Lingotto, non le coalizioni. Matteo Renzi non devia dal suo percorso. Lo chiarisce alla presentazione del suo libro a Roma, a 24 ore dalle frasi che a Milano avevano fatto pensare a un’apertura a una discussione sul centrosinistra largo. A quel progetto lavora la minoranza Dem, in asse con Giuliano Pisapia. E anche nella maggioranza Pd si fa più nutrita la pattuglia di chi vorrebbe riaprire il discorso legge elettorale a settembre, magari proprio con le coalizioni.

Il vicesegretario Pd Maurizio Martina parla di “alleanze da costruire sui programmi, anche a prescindere dalla legge elettorale”. Ma Renzi, che ha affidato ai suoi “collaboratori della segreteria” di gestire quando sarà il momento la partita, per ora taglia corto: “Noi possiamo stare due ore a discutere di coalizione, ma io la coalizione la voglio fare con i cittadini che hanno a cuore l’Italia”, scandisce.

E a stretto giro riceve la risposta a distanza di Pisapia. Il leader di Campo progressista, dopo gli incontri prima a Roma e nuovi incontri poi a Milano, afferma in una nota che va avanti la costruzione di “un nuovo soggetto politico che sia in grado di assumersi la responsabilità di cambiare e governare questo Paese”. A smentire i rumor su divergenze con Mdp sul processo costitutivo di Insieme, l’ex sindaco parla di “impegno comune” sul manifesto “sulle nostre priorità” e di “coordinamento tra tutti i soggetti partecipanti”.

“Prendiamo lo stile di Veltroni e i contenuti del Lingotto. Il Pd di allora pensava a un centrosinistra che promuove la crescita. Le idee del 2007 sono ancora efficaci”, replica Renzi, riportando ai tempi della “vocazione maggioritaria”. Il segretario presenta il suo libro nel centro commerciale I Granai, alla periferia di Roma (in fila per farsi firmare una copia anche il ministro Madia), dopo aver riunito la segreteria al Nazareno proprio per lanciare l’organizzazione della conferenza programmatica del Pd dal 12 al 15 ottobre. Prima di allora, la speranza è portare a casa lo ius soli su cui il Pd, con Giusi Nicolini, conferma l’impegno.

“Lo so che fa perdere consenso ma è un dovere”, ribadisce Renzi. Ma sul rinvio rinuncia alla polemica: “Io sto con Gentiloni, non lo attaccherò mai”. All’indomani delle dimissioni di Costa dal governo, è alta la preoccupazione nel Pd per l’autunno che verrà. Ma Gentiloni, che per ora terrà l’interim agli Affari regionali che Ap rivorrebbe per un suo ministro, predica calma. E Renzi, guardando al voto “nel 2018”, si mostra interessato ad altro più che non agli equilibri parlamentari: il tour in treno e il decennale del Lingotto.

Il segretario incassa il “no alle scissioni” di Gianni Cuperlo, che dopo l’incontro con Pisapia, parla di un lavoro da fare “ciascuno dalla sua casa e con le sue convinzioni ma uniti nella volontà di fermare i valori e le ricette della destra”. “Viva la democrazia interna”, afferma Renzi, dicendo di voler farsi un partito come Macron. E poi invita a non dare niente per scontato: non è vero che la sinistra è divisa e la destra unita. “Berlusconi deve scegliere: vuole essere popolare europeo come la Merkel o populista con Salvini?”.

(di Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

12:47Pd:in Val d’Aosta si vota per segretario e rinnovo assemblea

(ANSA) - AOSTA, 18 NOV - Domenica 19 novembre si vota per l'elezione del segretario regionale del Partito Democratico della Valle d'Aosta e per il rinnovo dell'Assemblea regionale. Sono candidati alla carica di segretario Sara Timpano ('Valle d'Aosta 2030'), Giovanni Sandri ('Avanti. Cambia il PD, cambia la Valle d'Aosta') e Raimondo Donzel ('Insieme possiamo. Per un Pd aperto e plurale'). I seggi, sparsi su tutto il territorio regionale, saranno aperti dalle 9 alle 19 (alcuni dalle 9 alle 13). "Possono votare i cittadini valdostani che hanno compiuto 16 anni - si legge in una nota del Pd - e che dichiarano di riconoscersi nella proposta politica del Pd. Possono inoltre votare i cittadini dell'Ue o di altri paesi esteri in possesso del permesso di soggiorno, purché residenti in Valle d'Aosta". Per votare è necessario presentare al seggio un documento d'identità valido e la tessera elettorale. Lo spoglio delle schede sarà centralizzato e i risultati si conosceranno domani in tarda serata. (ANSA).

12:38Cinema: Francesco Moser, concluse riprese in Trentino

(ANSA) - TRENTO, 18 NOV - Sono terminate in Trentino le riprese di 'Moser - Scacco al tempo', un film di Nello Correale. La troupe ha affiancato Francesco Moser, tuttora il ciclista italiano con più vittorie di sempre, nel corso di un anno e lungo i percorsi a lui familiari per raccontare non solo il campione, ma per comporre un inedito ritratto dell'uomo, della famiglia e della comunità di Palù di Giovo, paesino in provincia di Trento dove il campione è nato e dov'è sempre tornato. La pellicola documenta il legame profondo della leggenda del ciclismo con la sua terra e ne ripercorre le gesta in compagnia di Merckx, Saronni, Hinault. Una storia che si rivolge a tutti, non solo agli amanti del ciclismo. Il film è prodotto da Filmwork e Tipota Movie in collaborazione con Michelangelo film, con il sostegno di Trentino Film Commission, Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, e con il contributo di Banca Mediolanum, Barilla e Enervit spa. Le riprese si sono svolte tra Italia e Francia. L'uscita è prevista per l'inizio del 2018. (ANSA).

12:25Terremoto: Zingaretti e Pirozzi a colloquio in Comune

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è a colloquio con il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, nella sede del Comune reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. È il primo incontro dopo il lancio della candidatura di Pirozzi alla presidenza della Regione Lazio. Zingaretti ha raggiunto il municipio di Amatrice dopo aver visitato la zona rossa è una delle areee commerciali realizzate dalla Regione Lazio.

12:14Calcio: Fiorentina, Chiesa prolunga fino al 2022

(ANSA) - FIRENZE, 18 NOV - Federico Chiesa ha prolungato il contratto con la Fiorentina fino al 2022. Ad ufficializzarlo la stessa società viola, attraverso i propri canali: "Acs Fiorentina comunica di aver prolungato fino al 30 giugno 2022, con reciproca soddisfazione, il contratto con il calciatore Federico Chiesa".

11:57Libano: Hariri a Aoun, ‘a Beirut mercoledì 22 novembre’

(ANSAmed) - BEIRUT, 18 NOV - Il primo ministro libanese Saad Hariri ha in programma di rientrare a Beirut mercoledì 22 novembre in coincidenza con la festa nazionale. Lo annuncia l'agenzia ufficiale Ani, secondo la quale "Hariri ha informato il presidente Michel Aoun che rientrerà in Libano mercoledì". Hariri, che dal 3 novembre scorso si trovava a Riad, dove l'indomani ha annunciato a sorpresa le sue dimissioni, è arrivato stamane a Parigi su invito del presidente Emmanuel Macron.

11:47Cancelleri proclamato eletto all’Ars ma assente a cerimonia

(ANSA) - PALERMO,18 NOV - Non si è presentato alla cerimonia in Corte d'appello a Palermo Giancarlo Cancelleri (M5s) che è stato comunque proclamato eletto all'Assemblea siciliana dal presidente Matteo Frasca. Cancelleri è stato proclamato subito dopo Nello Musumeci che invece si è presentato con alcuni familiari circondato da un centinaio di persone.

11:36Terremoto: Zingaretti visita attività commerciali Amatrice

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è giunto d Amatrice, il comune del Reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. Il governatore in questo momento sta visitando le attività delocalizzate in seguito al sisma nella nuova area commerciale ‘ex Cotral’ realizzata dalla Regione Lazio.

Archivio Ultima ora