Calciomercato: Kolarov alla Roma è fatta, PSG tratta Neymar

Pubblicato il 21 luglio 2017 da ansa

Federico Bernardeschi: è fatta con la Juve. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

ROMA. – Nel giorno in cui BERNARDESCHI ‘sposa’ la Juve, chiudendo un altro rovente capitolo di questa finestra estiva di calciomercato, sale in cattedra la Roma. Sia pure indirettamente, il club giallorosso si ritaglia uno spazio importante. A lanciare il sasso, senza nascondere però la mano, è l’ex giallorosso Pep Guardiola che, di fatto, mette su un piatto d’argento il terzino sinistro serbo Aleksandar KOLAROV, con un passato nella Lazio.

“Non mi piace lavorare con persone che non vogliono restare. Kolarov mi ha aiutato molto la scorsa stagione e adesso ha la grande opportunità di tornare a Roma, dove già è stato. Me lo ha detto lui stesso”, le parole dell’allenatore del Manchester City, che ha già individuato il sostituto del serbo in Benjamin MENDY del Monaco, il cui cartellino costa 50 milioni di sterline.

Un’altra operazione che coinvolge il City, e indirettamente la Roma, è legata al giovane nigeriano Kelechi IHEANACHO. Secondo il Mirror, la cessione del giocatore verrà perfezionata sulla base di 25 milioni di sterline (una trentina di milioni di euro) e i ‘citizens’ manterrebbero un diritto di riacquisto dell’attaccante. L’arrivo del giocatore classe 1996 nelle ‘Foxes’ spianerebbe la strada alla partenza di MAHREZ che notoriamente piace molto a Monchi: il ds dei giallorossi avrebbe già presentato un’offerta ufficiale per il suo cartellino.

La Juve discute col Chelsea il trasferimento del centrocampista MATIC e punta anche su GIMENEZ, difensore dell’Atletico Madrid e dell’Uruguay. La Fiorentina dovrebbe consolarsi invece con l’arrivo del macedone NESTOROWSKI dal Palermo e per l’attacco insiste per Giovanni SIMEONE, del Genoa.

Capitolo-Milan: Montella ha ribadito che la squadra così è incompleta, con chiaro riferimento al possibile arrivo di una o addirittura due punte. KALINIC è il giocatore più a portata di mano, almeno per due motivi: per il costo del suo cartellino e perché il giocatore ha detto più volte di volere il Milan. Tuttavia, anche con l’arrivo del centravanti della Fiorentina, non è da escludere l’assalto ad Andrea BELOTTI, che Cairo ha blindato, almeno a parole.

Ausilio e Sabatini sono in Cina e aspettano l’ok della proprietà dell’Inter per intascare i cartellini di KEITA e SCHICK. Per VECINO, invece, la trattativa è di fatto conclusa, visto che il club nerazzurro pagherà la clausola rescissoria di 24 milioni alla Fiorentina per il centrocampista uruguagio, a lungo inseguito da Napoli.

Il Barcellona sogna sempre VERRATTI, da poco passato sotto l’ala protettiva di Mino Raiola, e intanto tratta la cessione di NEYMAR al Paris Saint-Germain. Secondo l’emittente pubblica catalana Catalunya radio, citata da Marca online, il padre dell’asso brasiliano avrebbe già raggiunto un accordo con il club francese: la stella brasiliana ha una clausola rescissoria di 222 milioni che il PSG è disposto a pagare per intero.

Ultima ora

22:43Sarah: raccontò sequestro e poi ritrattò, condannato fioraio

(ANSA) - TARANTO, 22 NOV - Il giudice monocratico del tribunale di Taranto Elvira di Roma ha condannato a due anni e otto mesi di reclusione per false dichiarazioni al pm Giovanni Buccolieri, di 45 anni, il fioraio di Avetrana che raccontò ai carabinieri del sequestro di Sarah Scazzi e poi ritrattò sostenendo che le sue dichiarazioni erano solo frutto di un sogno e che era stato suggestionato dal clamore mediatico. Il pm Mariano Buccoliero aveva chiesto la condanna a 4 anni. Per l'omicidio della ragazzina, uccisa e gettata in un pozzo di contrada Mosca il 26 agosto del 2010, sono state condannate all'ergastolo con sentenza passata in giudicato la cugina Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano, mentre sta scontando la condanna a 8 anni Michele Misseri (marito di Cosima e padre di Sabrina) per soppressione di cadavere. Il giudice di Roma oggi ha anche condannato a 2 anni di carcere Michele Galasso, un amico del fioraio con il quale avrebbe concordato le versione del sogno poi riferita agli inquirenti.

22:22Doping: Lucioni, Nado Italia chiede un anno di stop

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Deferiti Fabio Lucioni e il medico sociale del Benevento, Walter Giorgione. Al difensore sannita, la Procura antidoping di Nado Italia chiede la squalifica di 1 anno, mentre per Giorgione chiesti 4 anni di inibizione. A quanto si apprende da ambienti calcistici, il processo innanzi al Tribunale nazionale antidoping si dovrebbe consumare entro Natale.

22:08Migranti: gruppo ‘irriducibili’, altra notte fuori da Cona

(ANSA) - VENEZIA, 22 NOV - Un'altra notte fuori dallo hub di Cona (Venezia) per il gruppo di migranti 'irriducibili', 55 persone - per lo più africani - che da tre giorni si sta spostando da una provincia all'altra (ieri Padova, oggi Venezia) pur di non rientrare nel Cpt. Dopo una giornata di trattative con il prefetto di Venezia, Carlo Boffi, che aveva invitato i giovani a rientrare a Cona, sospendendo il rischio di perdere il diritto all'accoglienza, stasera un nuovo incontro tra il rappresentante di Governo e i migranti nel centro civico di Malcontenta (Venezia) ha portato a un'altra soluzione temporanea. Su richiesta del Prefetto, e in via strettamente emergenziale, il Comune ha consento ai migranti di fermarsi per la notte negli stessi locali del centro civico, che dispone di servizi sanitari. Domani è previsto un nuovo confronto, per trovare una soluzione definitiva.

22:07Motor Show: Tony Cairoli corre il Memorial Bettega

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Il pluri campione del mondo di motocross Tony Cairoli sarà tra le stelle della 30/a edizione del Memorial Bettega, la prestigiosa competizione di rally internazionale del Motor Show di Bologna. L'appuntamento per gli amanti del rally internazionale è per sabato 9 e domenica 10 dicembre nell'area 48 - Motul Arena di BolognaFiere. Il campione sarà il protagonista di questa emozionante gara alla guida della Hyundai i20 WRC. "Sono molto contento di annunciare il mio ritorno al Motor Show di Bologna per disputare il Memorial Bettega - afferma il pilota Tony Cairoli - una gara che guardavo sempre in televisione quando ero piccolo e che ha fatto crescere in me la passione per il rally". Cairoli è il pilota italiano è entrato a pieno diritto nell'Olimpo del motociclismo Mondiale e ancor di più, in quello del motocross, specialità nella quale ha vinto ben nove titoli iridati. A 32 anni Cairoli ha vinto 83 GP e 163 manche, disputato 217 Gran Premi ed ottenuto 145 podi di cui 46 in MXGP

22:01Torino: piazza San Carlo, questore Sanna in Procura

(ANSA) - TORINO, 22 NOV - Il questore di Torino, Angelo Sanna, è da oggi pomeriggio in procura, ascoltato dai magistrati che indagano sui fatti di piazza San Carlo. Indagato per il caos dello scorso 3 giugno, davanti al maxischermo allestito per la finale Champions tra Juventus e Real Madrid, nei giorni scorsi il questore aveva ricevuto un invito a comparire. Il colloquio con i pm Antonio Rinaudo e Vincenzo Pacileo si svolge al settimo piano del Palagiustizia, nell'ufficio del procuratore Armando Spataro, che coordina l'inchiesta.

21:50Champions: Cska Mosca-Benfica 2-0

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Il Cska Mosca ha battuto il Benfica 2-0 in un match della quinta giornata del gruppo A di Champions League. Gol di Schennikov al 13' e autorete di Jardel al 56'. Russi al secondo posto con 9 punti, portoghesi ancora a quota 0.

21:46Muore bimbo di 18 mesi, esposto genitori per chiarire cause

(ANSA) - LECCO, 22 NOV - Sarà un'inchiesta basata sugli esiti dell'autopsia a stabilire le cause della morte di un bambino di 18 mesi avvenuta domenica notte nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale Manzoni di Lecco proveniente da "La Nostra Famiglia" di Bosisio Parini (Lecco) dove era in cura e dove le sue condizioni si erano improvvisamente aggravate. Ieri i genitori del bimbo, una famiglia della provincia di Cuneo, si sono presentati in Questura a Lecco per presentare un esposto: vogliono capire perché il loro bambino è morto, se ci sono state negligenze nei protocolli di cura, non tanto in quelle lombarde ma in quelle precedenti. Si tratta di un tipo di paziente con lesioni cerebrali non congenite ma dovute a eventi esterni o affezioni morbose, come encefaliti. Tra i sospetti da accertare, anche quello che all'origine della patologia possa esserci stato un vaccino. Verrà disposta un'autopsia, eseguita da un medico legale nominato dalla Procura.

Archivio Ultima ora