Mogherini: “Il dialogo deve riprendere tra governo e opposizione”

Federica Mogherini, Lady pesc

CARACAS.- E ci riprova un’altra volta. Alla porta della Costituente, Federica Mogherini si è rivolta nuovamente al governo e l’opposizione venezuelani con un comunicato nel quale la Ue si impegna ad aiutare le parti in conflitto nella ricerca di una soluzione pacifica alla crisi.
A questo scopo, la Mogherini propone la mediazione di “un gruppo di amici regionali” che sia accettato da entrambi: governo e opposizione.
La Rappresentante per la Politica Estera della Ue ha detto di essere molto preoccupata dalle relazioni che giungono all’organismo sulle continue violazioni ai diritti umani, l’uso eccessivo della forza, le detenzioni massive e i processi realizzati a civili da tribunali militari.
Nel comunicato si legge la richiesta alle autorità venezuelane di rispettare la Costituzione, lo stato di diritto, l’Assemblea Nazionale, organo legislativo legittimo, e la Procuratrice perché “il rispetto alle istituzioni e la Carta Magna sono elementi cruciali per preservare la fiducia dei cittadini sullo Stato ed il sistema giudiziario.”
La Mogherini ha ricordato che le elezioni alla Costituente del 30 di luglio sono una misura controversa che potrebbe polarizzare il paese ulteriormente ed aumentare il confronto tra le parti.
“Il governo deve prendere misure urgenti per ristabilire la fiducia prima del 30 luglio, come lo ha dimostrato con il cambio dalla prigione all’arresto domiciliare di Leopoldo Lopez.”
Ha ribadito che l’Unione Europea è disposta ad appoggiare qualsiasi alternativa valida ci sia per raggiungere una soluzione pacifica.
“Il popolo venezuelano sta vivendo in condizioni difficili con gravi carenze in medicine e cibo.”
Finalmente, ha ricordato che l’Ue è pronta a cooperare con el autorità locali per garantire l’assistenza, la protezione e la sicurezza dei cittadini europei che si trovano in Venezuela.