Pensioni: Comitato estero, obiettivo non è aiutare altri Paesi

Sen. Claudio Micheloni, presidente del Comitato delle Questioni Italiani all'Estero
Sen. Claudio Micheloni, presidente del Comitato delle Questioni Italiani all’Estero

ROMA. – Il Comitato per le questioni degli italiani all’estero del Senato apre alla possibilità di discutere di quella che il numero uno dell’Inps, Tito Boeri, definisce un’anomalia: il pagamento di prestazioni assistenziali a persone residenti fuori, anche in Paesi dove sarebbero comunque tutelate dal sistema.

Il presidente del Comitato, Claudio Micheloni (Pd), a conclusione dell’audizione di Boeri, ha dato infatti “la disponibilità ad affrontare concretamente i problemi”, propendo per “settembre” di soffermarsi sul tema e ” vedere in che modo potere dare una risposta”.

Di certo, ha evidenziato, la “funzione dell’Inps non è quella di alleggerire le casse svizzere o tedesche”. Anche se, ha precisato, “in alcune parti del mondo, la quattordicesima ad esempio, può rappresentare qualcosa di importante per i nostri concittadini”. Quindi, ha aggiunto, “non può essere una norma lineare”. Rivolto all’Inps, Micheloni ha auspicato di potere “continuare a collaborare e ad avere qualche effetto nella legge di Stabilità”.