Italia-Francia a ferri corti: su Tim spunta golden power

Pubblicato il 02 agosto 2017 da ansa

Il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda in una recente immagine d’archivio. ANSA/ GIORGIO ONORATI

ROMA. – Italia e Francia ai ferri corti, non solo su Fincantieri-Stx. La partita, che finora si era giocata sul tavolo dei cantieri navali, adesso si allarga a quello delle telecomunicazioni, con la ‘minaccia’ di Roma di attivare la golden power, cioè i poteri speciali, su Tim, dopo l'”attività di direzione e coordinamento” assunta ufficialmente dal primo azionista Vivendi a partire dal 27 luglio scorso.

“Facciamo quello che il governo deve fare, cioè applicare le regole che esistono. Abbiamo chiesto a Palazzo Chigi di verificare se c’è l’obbligo di notifica sull’attività di direzione e coordinamento” di Tim da parte di Vivendi. Così il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha spiegato la sua mossa: è stato proprio il Mise, infatti, a sollecitare Palazzo Chigi perché venga avviata “una pronta istruttoria da parte del gruppo di coordinamento all’interno della Presidenza del Consiglio” con l’obiettivo di “valutare la sussistenza di obblighi di notifica e, più in generale, l’applicazione del decreto-legge 15 marzo 2012, n. 21 (proprio quello che regola la golden power, ndr)”, in relazione a quello che Tim aveva comunicato con la semestrale.

La decisione, che potrebbe portare a una sanzione, si giustifica evidentemente con la strategicità della rete d’accesso ma anche di Sparkle, la controllata che gestisce e possiede alcune infrastrutture di collegamento con l’estero, che non a caso nella ripartizione delle nuove deleghe del dopo-Cattaneo è stata affidata al vicepresidente Giuseppe Recchi e non al presidente esecutivo Arnaud de Puyfontaine.

Secondo fonti vicine a Tim, comunque, per l’esercizio della golden power non ci sarebbero i presupposti. Le norme in vigore relative alla golden power, aveva detto poco prima Calenda alla Camera, verranno “applicate con intransigenza”, senza contare che si riproverà a proporre una “norma antiscorrerie sulle aziende quotate”.

La puntualizzazione è avvenuta nel corso dell’informativa su Fincantieri-Stx ma, ha tenuto a precisare Calenda, le due partite non hanno “nulla a che fare” l’una con l’altra e quindi non si tratterebbe di una ritorsione. A guardare le date, in effetti, emerge che la richiesta a Palazzo Chigi sulla golden power è partita il 31 luglio, vale a dire il giorno prima dell’incontro con il ministro francese Bruno Le Maire, nel quale non si sono registrati passi avanti sull’acquisizione dei cantieri francesi da parte dell’azienda italiana, cosa che del resto nessuno si aspettava.

I due capitoli, quindi, appartengono allo stesso romanzo e cioè al dinamismo con cui la Francia si muove sul mercato italiano, ponendo invece ostacoli al proprio interno, come la nazionalizzazione dei cantieri di Saint-Nazaire. Non va dimenticato, infatti, che Vivendi ha messo più di un piede pure in Mediaset, con una quota che sfiora il 30%, scatenando anche in questo caso una reazione forte: l’Agcom le ha infatti imposto, in sostanza, di scegliere tra il controllo del gruppo televisivo e quello di Tim.

Tornando al dossier Fincantieri, di cui il presidente Emmanuel Macron avrebbe intanto parlato con il numero uno della Commissione europea Jean Claude Juncker, Calenda ha ribadito ancora una volta la “linea della fermezza”, ricordando però che è “aperto un canale di dialogo costruttivo con il Governo francese. Riteniamo – ha aggiunto – che esistano tutte le condizioni per trovare un accordo su Stx e andare avanti sul progetto di partnership tra Fincantieri e Naval Group”.

La proposta francese di creare insieme all’Italia una ‘Airbus navale’, ha riconosciuto, “è un progetto meritevole di essere studiato e di attenzione, ma ciò non fa venire meno la necessità di rispettare i patti”. Fincantieri, intanto, incassa un ordine da 5 miliardi per sette navi militari al Qatar.

(di Francesca Paggio/ANSA)

Ultima ora

17:14Aereo Usa precipitato: 8 persone ritrovate stanno bene

(ANSA) - TOKYO, 22 NOV - Sono in buone condizioni gli otto membri dell'equipaggio dell'aereo Usa precipitato nel Pacifico che sono stati recuperati. Lo ha reso noto la marina Usa, specificando che sono ancora in corso le ricerche agli altri tre.

17:13Violenza donne: 74,5% autori sono italiani

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Da un monitoraggio effettuato dal ministero della Giustizia, partendo dall'esame di 417 sentenze rappresentative del 60% dei casi di violenza sulle donne, tra il 2012 e il 2016, emerge che l'85% dei casi (355 su 417) sono classificabili come omicidio. Nel 98% dei casi l'autore del reato è un uomo e la nazionalità dell'autore conferma la prevalenza di soggetti italiani (74,5%). Nel 55,8% dei casi tra autore e vittima esiste una relazione sentimentale. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, sentito dalla commissione parlamentare sul femminicidio. Riguardo alla relazione sentimentale che lega vittima e autore, la percentuale del 55,8% è così distribuita: nel 63,8% dei casi si registra un rapporto di coniugio o convivenza; nel 12% una relazione sentimentale in atto; per il restante 24% tra le due parti vi era stata una relazione sentimentale terminata prima dell'omicidio. L'arma prevalentemente utilizzata è il coltello, che spesso risulta il mezzo di più agevole disponibilità.

17:11Dottoressa violentata, chi mi ha esposto al rischio non paga

(ANSA) - PALERMO, 22 NOV - A due mesi dagli abusi subiti mentre prestava servizio nella guardia medica di Trecastagni, nel Catanese, Serafina Strano, la dottoressa aggredita e violentata nella notte tra il 18 e il 19 settembre, definisce "tugurio" quell'ambulatorio medico dove un ventiseienne ora in carcere, Alfio Cardillo, l'ha violentata per ore e dove i suoi colleghi continuano a lavorare senza che nulla sia cambiato. Lo fa a Palermo nel corso un'iniziativa sul contrasto al fenomeno della violenza sulle donne medico nel luogo di lavoro. E accusa i vertici dell'Asp che l'hanno esposta al rischio "e verso i quali la magistratura dovrebbe aprire un'inchiesta parallela". "E' ineccepibile quanto stanno facendo i magistrati nei confronti del mio aggressore; però ci sono dei corresponsabili. Si dovrebbe aprire un'inchiesta parallela sui dirigenti dell'Asp che mi hanno esposto a quel rischio. Non voglio far polemiche, ma qual è l'organo che deve far assumere responsabilità ai dirigenti, se non la magistratura?".

17:07Mladic: procuratore Tpi,’colpa solo sua’

(ANSA) - BRUXELLES, 22 NOV - La condanna dell'ex generale Ratko Mladic "non è un verdetto contro tutti i serbi. La sua colpevolezza riguarda solo lui, e lui soltanto": è il commento del procuratore capo del tribunale penale internazionale dell'Aja per i crimini nella ex Jugoslavia (Tpi) Serge Brammertz al termine dell'udienza.

17:07Raggi, 2000 abusivi in case popolari

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "Le case popolari devono andare ai cittadini che hanno reale diritto e bisogno. Dal censimento che abbiamo appena terminato sugli appartamenti dell'Edilizia Residenziale Pubblica di Roma Capitale sono invece emersi ben duemila casi di abusivi. Cioè persone che hanno redditi alti, possiedono già immobili o sono residenti altrove". Lo scrive su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Una persona è risultata addirittura proprietaria di ben 18 immobili. Altri hanno redditi di 70mila, 80mila, fino anche a 90mila euro all'anno", spiega.

17:05Corea Nord: lista nera Usa è ‘grave provocazione’

(ANSA) - PECHINO, 22 NOV - La Corea del Nord denuncia gli Usa per averla inserita per la prima volta in 9 anni nella lista dei Paesi accusati di essere sponsor del terrorismo, definendo come "grave provocazione" la mossa. Un portavoce del ministero degli Esteri, attraverso la Kcna, critica pesantemente anche le nuove sanzioni unilaterali varate dal Tesoro americano, in quella che è la prima reazione ufficiale di Pyongyang alle ultime misure dell'amministrazione di Donald Trump per aumentare la pressione sul leader Kim Jong-un a favore del tavolo negoziale.

17:01Polizia: francobollo per la ‘stradale’

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Compie 70 anni la Polizia Stradale e riceve in regalo un francobollo celebrativo da 95 centesimi che sarà emesso il 28 novembre prossimo. La vignetta del francobollo - resa nota oggi da Poste Italiane - mostra tre immagini tipo ''figurina'' riunite insieme: un agente impegnato nel soccorso di un ferito ai margini di una strada, un agente che illustra alcune parti della motocicletta di servizio a due bambini e due agenti su motociclette intenti a pattugliare una strada. L'annullo speciale primo giorni di emissione sarà stampigliato a Roma; il bollettino illustrativo dell'emissione e' firmato da dal capo della Polizia Franco Gabrielli che ricorda, tra l'altro, che con circa 1500 pattuglie la Stradale vigila ogni giorno su quasi settemila chilometri di autostrade e su oltre 450 mila km della rete viaria primaria orientando l'attività alla riduzione degli incidenti stradali e al contrasto di fenomeni criminosi.

Archivio Ultima ora