Ritirato un milione di uova contaminate in Olanda, Germania, Belgio

Oltre un milione di uova sono state ritirate dagli scaffali in Belgio, Germania e Paesi Bassi
Oltre un milione di uova sono state ritirate dagli scaffali in Belgio, Germania e Paesi Bassi

BRUXELLES. – Oltre 180 aziende sono sotto monitoraggio e oltre un milione di uova sono state ritirate dagli scaffali in Belgio, Germania e Paesi Bassi per la segnalazione di lotti contaminati con l’insetticida fipronil, a concentrazioni tali da risultare tossico per gli esseri umani.

L’allarme lo ha dato l’Istituto per la salute dei consumatori olandese Nvwa, riferendo di aver trovato, in una partita in particolare, livelli di insetticida che rappresentano “un serio rischio per la salute” invitando a non consumare uova provenienti da una trentina di allevamenti.

La prima notifica del problema al sistema di allerta rapido europeo (Rasff) risale al 20 luglio e viene dal Belgio. In seguito alla segnalazione, “i lotti sono stati tracciati e ritirati dal mercato e la situazione è sotto controllo”, ha dichiarato la portavoce della Commissione europea Anna-Kaisa Itkonen.