L’industria riparte con l’auto, ma i livelli pre-crisi ancora lontani

Pubblicato il 10 agosto 2017 da ansa

(AP Photo/dapd, David Hecker, File)

MILANO. – La crisi non è stata ancora superata dall’industria italiana, il cui fatturato è sceso del 2% nel 2016 per il quarto anno consecutivo. Un calo che senza l’auto sarebbe stato ancora più rotondo e su cui ha pesato la difficile congiuntura dell’industria energetica. Lo rivela la tradizionale ricerca sui ‘Dati cumulativi di 2.065 imprese italiane’ presentata dall’Area Studi di Mediobanca, che la aggiorna dal lontano 1961.

Ma anche il Financial Times certifica che le ferite della crisi finanziaria non sono ancora rimarginate. In una analisi dedicata alla crisi scoppiata con i mutui subprime, sottolinea come l’Italia, assieme alla Grecia e al Portogallo, sia tra i pochi Paesi a non essere tornati ai livelli del 2007.

“Ci sono voluti diversi anni perché le maggiori economie recuperassero”, con Usa e Germania che sono tornati ai livelli pre-crisi nel 2011, ma “quelli intrappolati nella crisi dell’Eurozona sono stati più lenti nel recupero”. Fra questi, appunto, il Portogallo, con un Pil inferiore del 2,4% rispetto al 2007, l’Italia (-6,2%) e soprattutto la Grecia (-24,8%).

Il nostro Paese segna una performance negativa anche sul fronte del mercato azionario, ancora ‘sotto’ del 45,2% rispetto al 2007. Quanto a Mediobanca – che ha analizzato società che rappresentano il 51% del fatturato industriale, il 50% di quello manifatturiero, il 35% dei trasporti e il 37% della grande distribuzione – lo studio rivela che a frenare quest’anno sono stati il comparto petrolifero (-19,5%) e dell’energia (-7,1%), mentre sono salite le vendite delle imprese manifatturiere (+1,9%) per il terzo anno consecutivo.

Le grandi imprese sono cresciute del 4,4% e quelle medie dell’1,3%. Per le prime è stato il quarto rialzo in 4 anni, mentre le seconde non hanno mai perso ricavi in 7 anni. In particolare, secondo l’Area Studi di Mediobanca, il comparto auto è cresciuto del 9,5% e, senza l’apporto delle attività italiane di Fca, si sarebbe limitato al +2,2%.

Bene anche le tv, cresciute del 58% grazie al canone in bolletta per la Rai, segno meno invece per gli elettrodomestici (-8,1%), in virtù della concorrenza estera e dei tagli alla produzione italiana. In ripresa gli investimenti, saliti del 4,9% tra le imprese private e del 7,3% tra quelle manifatturiere, che hanno raggiunto il massimo dal 2010, mentre restano ancora indietro il terziario (-13,4%) e, soprattutto, il pubblico (-26,9%). Le note dolenti vengono rispetto ai livelli pre-crisi del 2008: il fatturato è ancora sotto del 6,4%, soprattutto per le imprese pubbliche (-17,8%), anche se terziario (+2,8%) e manifattura (+0,8%) hanno fatto meglio grazie anche all’apporto delle medie imprese (+6,7%).

Inferiori del 15,9%, poi, i margini operativi rispetto al 2007. In questo caso pubblico (-15,1%) e privato (-16,2%) si sono sfidati a chi ha fatto peggio e la manifattura (-7,5%) è andata un po’ meglio. Si salvano solo le medie imprese, il cui Mol è cresciuto in 10 anni del 9,5%. Mediobanca punta poi il dito sugli investimenti, in calo del 25,8% rispetto al 2007, con un’influenza negativa del 13,4% sulla competitività delle aziende ed un invecchiamento degli impianti del 43%.

(di Paolo Verdura/ANSA)

Ultima ora

01:03Cile: frana per piogge torrenziali, 3 morti e 15 dispersi

(ANSA) - SANTIAGO, 16 DIC - Piogge torrenziali nel sud del Cile hanno causato una frana che ha sommerso un villaggio: almeno tre persone sono morte e altre 15 risultano disperse. Lo riferisce il viceministro dell'Interno Madmud Aleuy, aggiungendo che le vittime sono due donne e un turista non ancora identificato. Le piogge hanno causato l'esondazione di un fiume vicino a una collina franata su 20 delle 200 case del villaggio di Villa Santa Lucia, nella regione meridionale di Los Lagos. La presidente Michelle Bachelet ha riferito su Twitter che i servizi di emergenza stanno lavorando dell'area "per soccorrere le persone colpite". Alcuni feriti sono stati evacuati in elicottero. (ANSA)

01:01Omicidio cestista Nba Lorenzen Wright, arrestata moglie

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Per l'uccisione nel 2010 dell'ex giocatore di basket Nba Lorenzen Wright, la polizia di Memphis ha arrestato l'ex moglie Sherra, 46 anni, e un suo coetaneo, Bill Turner, accusati ora di concorso nell'omicidio. Le forze dell'ordine non hanno reso noto cosa le abbia portate ai due e il movente del delitto, ma la svolta sarebbe stata impressa dal ritrovamento dell'arma usata nell'aggressione, in un lago vicino a Walnut, Mississippi, 75 miglia a est di Memphis. Il corpo di Wright, che allora aveva 34 anni, fu trovato alla periferia della città in stato di decomposizione dieci giorni dopo la sua scomparsa. Aveva diverse ferite d'arma da fuoco. Il cestista aveva giocato nell'Nba per 13 anni in 5 squadre, tra cui quella di Memphis.

00:50Basket: serie A, Sassari-Pistoia 88-81

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La Dinamo Sassari infila la settima vittoria consecutiva fra Lega A e Champions sconfiggendo 88-81 sul parquet del PalaSerradimigni la The Flexx Pistoia in un anticipo dell'11/a giornata di serie A di basket. Mattatore della serata è la guardia biancoblu' Scott Bamforth che chiude la partita con 26 punti e 6 assist guidando i padroni di casa verso una vittoria per nulla scontata. Sassari sale a 14 punti, Pistoia resta ad 8.

00:49Incendi California, ancora evacuazioni contea S.Barbara

(ANSA) - SANTA BARBARA, 16 DIC - Brucia senza sosta la California, nella contea di Santa Barbara, dove sono state ordinate nuove evacuazioni nella zona di Montecito. Il forte vento spinge le fiamme verso le case dove risiedono alcuni vip, fra i quali la star della tv Oprah Winfrey. Finora Thomas Fire (questo il nome dato all'incendio) ha distrutto oltre 1.000 edifici e oltre 700 case e, secondo le autorità, potrebbe colpire altre 18.000 strutture. Ieri è costato la vita a un vigile del fuoco, morto soffocato dal fumo.

00:26Calcio: serie A, Roma-Cagliari 1-0

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La Roma soffre ma batte il Cagliari nell'ultimo anticipo del sabato della 17/a giornata di serie A. Dopo la sconfitta dell'Inter e la vittoria del Napoli, la squadra di Di Francesco affianca la Juve a 38 punti, ma ha ancora una partita da recuperare. Poche emozioni nel primo tempo. La Roma, che schierava per la prima volta titolare la coppia Dzeko-Schick, ha gestito il possesso senza riuscire però a creare eccessivi pericoli per Cragno, mentre il Cagliari, impegnato in un ragionato contenimento, ha cercato qualche timida reazione in contropiede. Nella ripresa, la Var concede un rigore ai giallorossi, ma Cragno para il lento tiro di Perotti. Nel recupero, Fazio in mischia insacca. Altra Var, e l'arbitro convalida la rete. I tre punti ormai insperati consentono alla Roma di affiancare la Juve al terzo posto, a quota 38, ma entrambe devono ancora giocare una partita. Il Napoli è primo con 42.

22:40Calcio: Premier, il City senza freni, 16 vittorie di fila

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Sedicesima vittoria di fila in Premier League per il Manchester City, che ha dato una lezione al Tottenham battendolo 4-1 con un crescendo nel finale che solo la rete nel recupero di Eriksen ha reso meno umiliante. Di Gundogan, De Bruyne e Sterling le reti dei Citizens, con l'inglese autore di una doppietta e ora terzo nella classifica marcatori. Alla 17/a giornata, la squadra di Guardiola vanta 14 punti di vantaggio sui cugini dello United, ospite domani del West Bromwich penultimo in classifica, e sul Chelsea, che ha battuto 1-0 il Southampton grazie ad una punizione di Marcos Alonso allo scadere del primo tempo. Vittoria con lo stesso punteggio minimo anche per l'Arsenal sul Newcastle, firmata dal tedesco Ozil. I Gunners occupano ora il quarto posto, a -19 dalla capolista, avendo sorpassato il sorprendente Burnley, che ha pareggiato 0-0 a Brighton. Negli altri incontro del sabato, il Leicester è stato sconfitto 3-0 in casa dal Crystal Palace

22:37Pirati strada: donna 75 anni travolta e uccisa nel Bolognese

(ANSA) - ZOLA PREDOSA (BOLOGNA), 16 DIC - Una signora di 75 anni è stata travolta e uccisa in via Risorgimento a Zola Predosa, comune della cintura di Bologna, da un'auto il cui conducente è fuggito senza prestare soccorso. Sono intervenuti i carabinieri e il 118, ma per la donna non c'è stato nulla da fare. Il sindaco di Zola Predosa, Stefano Fiorini, ha postato su facebook un "Avviso ai cittadini": alle 16.50, scrive, "è stata investita da un auto una signora in prossimità delle strisce pedonali di via Risorgimento davanti alla Farmacia Legnani. Chiunque abbia informazioni in merito a questo fatto è pregato di segnalarlo alla nostra stazione dei Carabinieri che sta ricostruendo quando avvenuto ricercando l'investitore che è fuggito senza prestare alcun soccorso alla vittima". (ANSA).

Archivio Ultima ora