L’Opposizione non abbandona la piazza e torna a protestare

Pubblicato il 10 agosto 2017 da redazione

Il vice-presidente del Parlamento, Freddy Guevara

CARACAS.- Sabato l’opposizione scenderà di nuovo in strada. Il Tavolo dell’Unità Democratica, infatti, ha convocato a una manifestazione di protesta in solidarietà ai sindaci dei comuni di Chacao, Ramòn Muchacho, e di El Hatillo, David Smolansky, condannati dalla Corte a 15 mesi di reclusione per aver permesso le proteste e blocchi stradali nei propri territori. Così, tornano le proteste come strumento di lotta contro il governo del presidente della Repubblica, Nicolàs Maduro, e ora anche contro la “Costituente” che, con una sentenza, ha decretato l’obbligo di tutti i poteri pubblici a rispettare e obbedire le proprie decisione senza libertà di critica.

Il presidente dell’Associazione dei Sindaci del Venezuela, Gerardo Blyde

La condanna dei Sindaci di Chacao e di El Hatillo ha provocato la reazione immediata dell’Associazione dei Sindaci del Venezuela. Il presidente dell’Associazione, Gerardo Blyde, ha assicurato che il governo del presidente Maduro, percorre cammini non legali per eliminare i sindaci scomodi. Ed infatti, la denuncia di Blyde, sono stati destituiti e condannati i sindaci dei Comuni più importanti, tutti dell’Opposizione.
Blyde ha accusato la Corte di procedimenti legali impropri per punire i Sindaci accusati di non aver impedito le manifestazioni nei propri Comuni. E ha assicurato che, nonostante tutto, i sindaci dell’Opposizione continueranno a permettere ai cittadini di protestare e manifestare pacificamente il proprio malcontento, nonostante le minacce del Tribunale Supremo di Giustizia.
Dopo Ramón Muchacho, David Smolanski è il quarto sindaco destituito dal suo incarico, e condannato a 15 mesi di carcere. Il meccanismo usato dal Tribunale Supremo di Giustizia è sempre lo stesso. Ricevuta la denuncia di residenti, che accusano il sindaco dell’Opposizione di promuovere le proteste di piazza e i blocchi stradali, la Corte ordina perentoriamente al sindaco di impedire le manifestazioni; manifestazioni e blocchi stradali che comunque continuano puntualmente. E allora il Tsg dichiara il sindaco disubbidiente in oltraggio alla corte. Quindi, lo destituisce e lo manda in prigione. Oltre a Smolanski, il provvedimento ha colpito i sindaci di Chacao (Caracas), Lechería (Anzoategui), Iribarren (Lara) e Mérida (Mérida). La misura, diventata un’arma di ricatto in mano del Governo, potrebbe essere estesa a per lo meno altri 13 comuni del paese.

Luis Almagro, Segretario Generale dell’Osa

E mentre l’Opposizione convoca a una nuova manifestazione di piazza fissata per sabato, manifestazione che si teme possa essere repressa con ancor più violenza, a livello internazionale cresce l’isolamento del Paese.
– E’ indispensabile continuare a esercitare pressione sul governo venezolano e cercare soluzioni democratiche per il Paese – ha affermato Luis Almagro, Segretario Generale dell’Organizzazioni di Stati Americani -. Venezuela – ha aggiunto – ha bisogno di un Governo legittimo.
Almagro, in visita in Israele, intervistato dall’agenzia stampa spagnola Efe, ha spiegato che invocare la “Carta Democratica” per sospendere un Paese dall’organismo americano è l’ultimo scalino di un lungo processo diplomatico. Quando ogni gestione fallisce, allora, e solo allora, si potrebbe invocare la clausola.
– E’ uno strumento – ha spiegato – che avrebbe forza come ulteriore elemento di pressione.
Il Segretario Generale dell’Osa ha affermato che sono i venezuelani i responsabili di “costruire un cammino che permetta di risolvere la profonda crisi politica, economica, finanziera e sociale”, una sfida alla quale l’Osa partecipa proponendo soluzioni.
– Abbiamo più volte denunciato la realtà venezuelana – ha detto -. Abbiamo proposto anche un’agenda che è tuttora valida: elezioni libere e trasparenti con osservatori internazionali, liberazione dei prigionieri politici, apertura di un canale umanitario e rinnovamento dei poteri dello Stato.
In quanto al futuro del presidente Maduro, è stato molto chiaro:
– Tutti devono affrontare la Giustizia e rispondere delle proprie azioni, siano questi reati di lesa umanità siano queste violazioni dei diritti umani.
Anche la Commissione dei Diritti Umani delle Nazioni Unite ha denunciato gravi delitti commessi dalle Forze dell’Ordine e opportunamente documentati. Accuse che però il governo rispedisce al mittente.
“L’Onu – sostiene un comunicato del governo – mente coscientemente con segnalazioni tendenziose e nella diffusione di una falsa realtà del paese. E’ esecrabile che la Commissione dei Diritti Umani dell’Onu continui a ingannare apertamente la comunità internazionale sulla violenza di settori dell’opposizione”.

Ultima ora

15:32Germania: Schulz chiede ministero finanze, Merkel frena

(ANSA) - BERLINO, 18 DIC - I media tedeschi affermano che Martin Schulz rivendicherebbe il ministero delle finanze per l'Spd, nel caso in cui si arrivasse a un governo di Grosse Koalition. Ma Angela Merkel, sollecitata in materia, frena. "Parlare di una distribuzione dei ministeri, non avendo ancora neppure la certezza di costruire insieme un governo, non mi sembra la sequenza giusta", ha affermato, rispondendo alle domande dei giornalisti, in conferenza stampa, rispetto a possibili desiderata dei socialdemocratici. È stato il giornale economico Handelsblatt a scrivere oggi, in prima pagina, che il leader dei socialdemocratici vorrebbe per il suo partito il ministero delle finanze.

15:25Calcio: Coppa Italia, Pasqua arbitra Napoli-Udinese

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Questi gli arbitri, gli assistenti, i IV Ufficiali, i Var e gli assistenti Var per le partite valide per gli ottavi di finale di Coppa Italia in programma da domani: Napoli-Udinese (19/12 ore 21): Pasqua di Tivoli Mondin-Bellutti/Di Paolo/Pairetto-Fiorito); Atalanta-Sassuolo (20/12 h.15): Ghersini di Genova (Rocca-La Notte/Minelli/Giacomelli-Ranghetti); Roma-Torino (20/12 ore 17.30): Calvarese di Teramo(Paganessi-Prenna/Abbattista/Banti-Di Vuolo); Juventus-Genoa (20/12 ore 20.45): Maresca di Napoli (La Rocca-Bindoni/Marini/Mariani-Alassio).

15:20Migranti: ok a progetto per impiego in Scavi Pompei e Reggia

(ANSA) - NAPOLI, 18 DIC - Una migliore distribuzione dei migranti sul territorio attraverso anche l'impiego sperimentale nei servizi sociali, in particolare in alcune realtà turistiche di grande pregio come gli Scavi di Pompei e la Reggia di Caserta. É il senso del protocollo d'intesa siglato oggi a Napoli con il ministro degli Interni Marco Minniti da 265 sindaci della Campania (il 70% del territorio) per l'accoglienza dei richiedenti asilo. "Un progetto bello e straordinario - ha sottolineato il ministro - che mette in campo una visione comune basata su accoglienza, umanità, integrazione e sicurezza e che se dovesse avere successo renderà migliore non solo la Campania ma l'Italia intera".

15:16Assad, 400 mld dollari di danni materiali dalla guerra

(ANSA) - MOSCA, 18 DIC - I danni materiali del conflitto in Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari: è la stima fatta dal controverso presidente siriano Bashar al Assad e riportata oggi dal vice premier russo Dmitri Rogozin. "Secondo le stime del presidente siriano - ha detto Rogozin - i danni provocati da questa aggressione contro la Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari".

15:16Calcio: Torino, Ansaldi operato a Monaco,intervento riuscito

(ANSA) - TORINO, 18 DIC - E' "perfettamente riuscito" l'intervento di sports Hernia, l'ernia dello sportivo, a cui è stato sottoposto Cristian Ansaldi. Il difensore del Torino, che ha anticipato l'intervento già previsto per giugno approfittando dalla lesione muscolare alla lesione destra che comunque l'avrebbe tenuto fuori fino al 2018, è stato operato dalla professoressa Ulrike Mushawech alla Atos Klinik di Monaco di Baviera. Era presente anche il responsabile sanitari del club granata, Rodolfo Tavana. Nei prossimi giorni, informa il club, Ansaldi verrà dimesso e tornerà a Torino dove lavorerà con lo staff medico granata per riprendere l'attività sportiva. I tempi per il recupero all'attività agonistica non sono stati resi noti.

15:15Calcio: Udinese, Oddo “a Napoli per passare il turno”

(ANSA) - UDINE, 18 DIC - "Non sottovalutiamo l'impegno di Coppa, andiamo a Napoli per vincere, per passare il turno. Se poi saranno più bravi di noi...". Il proclama arriva dal tecnico dell'Udinese Massimo Oddo, nella conferenza stampa della vigilia in vista della gara degli ottavi di coppa Italia a Napoli, che riporta i bianconeri di fronte alla capolista, dopo il successo di sabato con l'Inter. Una gara preparata "questa mattina", con un occhio al prossimo impegno di campionato sabato con l'Hellas Verona che porterà un inevitabile turnover: "Ci sono due partite in una settimana, quindi è normale provare a gestirle, con i pro e i contro, a prescindere contro chi giochi. Qualcuno ha bisogno a livello fisico di recuperare, chi va in campo va a cogliere una opportunità importante", ha aggiunto annunciando che in porta giocherà Scuffet e con gli uomini contati in difesa ne confermerà "due su tre".

15:13Romania: migliaia in piazza contro riforma giustizia

(ANSAmed) - BELGRADO, 18 DIC - In Romania migliaia di persone hanno nuovamente manifestato ieri sera in varie città del Paese contro la riforma del sistema giudiziario varata dal governo del premier socialdemocratico Mihai Tudose, accusata di minare lo stato di diritto e vanificare la lotta alla corruzione dilagante. Nella capitale Bucarest circa 5 mila persone hanno percorso in corteo il centro della città partendo dalla sede del governo e raggiungendo il parlamento, dove oggi è in programma una seduta dedicata all'esame della legge contestata. "Vogliamo giustizia, non corruzione", "Governo covo di ladri", hanno scandito i manifestanti che hanno sfidato il maltempo e il freddo intenso. Proteste popolari si sono registrare in diverse altre città quali Timisoara, Cluj, Brasov.

Archivio Ultima ora