La richiesta del governo tedesco: “Maduro lavori per una soluzione pacifica alla crisi”

CARACAS.- Già a fine luglio, la Germania aveva fatto pubblica la sua posizione riguardo la crisi venezuelana, chiedendo si trovasse una soluzione pacifica e negoziata. E ora condanna la destituzione de facto dell ‘Assemblea Nazionale che si traduce nella “rottura dell’ordine democratico.”

In una conferenza stampa, il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert, ha chiesto al presidente venezuelano di adoperarsi per trovare una soluzione pacifica e diplomatica alla crisi.

Steffen ha ribadito che la illegittima Assemblea Costituente sostituisce de facto il Parlamento in carica ed eletto democraticamente nel 2015.

Il portavoce sostiene l’opinione di molti altri paesi riguardo le elezioni all’ Assemblea Costituente, considerando che sono state fatte senza garanzie democratiche, e non sono state trasparenti. Secondo Steffen, queste elezioni non hanno fatto altro che “dividere di più il paese.”

Ha condannato la violenza e l’uso sproporzionato della forza contro i manifestanti e non ha dimenticato il caso di Ortega Diaz, chiedendo protezione per l’estromessa Procuratrice.