Calcio venezuelano: colpaccio Metropolitanos contro il Caracas

Pubblicato il 17 agosto 2017 da redazione

Anderson Arciniegas dei Metropolitanos

CARACAS – Il Caracas crolla in casa sotto i colpi di Anderson Arciniegas (su calcio di rigore al 41’) e dell’argentino Gustavo Britos (83’) che regalano i tre punti ai Metropolitanos. La formazione viola è stata la protagonista di questo turno infrasettimanale espugnando il campo dello stadio Olimpico. Con questa vittoria (0-2) la squadra allenata da Santana ottiene tre punti prezioni per tirarsi fuori dalla zona retrocessione, mentre per il Caracas è una battuta d’arresto dopo due risultati utili consecutivi.

Nella squadra allenata da Noel Sanvicente sono scesi in campo gli italo-venezuelani Miguel Mea Vitali disputando 60’, al suo posto è entrato Evelio Hernández, e Fernando Aristeguieta De Luca (disputando l’intera partita). Mentre Gabriele Rosa è partito dalla panchina entrando al 65’ al posto di Moises Acuña.

Un’altro colpo di scena in questa quinta giornata del Torneo Apertura è stata la sconfitta per 4-2 del Deportivo La Guaira in casa dell’Atlético Venezuela. La sequenza delle reti sul campo dello stadio Brigido Iriarte è stata la seguente: Meza porta in vantaggio i padroni di casa all’ottavo, gli ospiti trovano il pari al 22esimo con Betancourt, poi al 34esimo l’Atlético si riporta in vantaggio con Molina su calcio di rigore. Si va al riposo sul 2-1 per il denominadto ‘conjunto nacional’. Nella ripresa, l’Atlético allunga prima con Molina (67’) e poi con Meza (67’). Infine all’85’ gli arancioni accorciano le distanze con Arteaga (alla quarta rete stagionale).

In questa gara hanno rappresentato la nostra collettività: Francisco La Mantía in campo per 62 minuti, al suo posto è entrato l’italo-venezuelano Vicente Suanno. Con la maglia dell’Atlético Venezuela è rimasto in panchina il calciatore di origine italica Gabriel Cingarini.

Dal canto suo, il Mineros ha approfittato del passo falso delle dirette avversarie per allungare il distacco grazie alla vittoria per 1-0 contro il Monagas. La rete neroazzurra porta la firma del centrocampista Nelsón Hernández (71’). Dopo cinque turni di campionato la squadra di Puerto Ordaz è in vetta alla classifica con 13 punti a +3 della copia Deportivo Táchira-Carabobo, che hanno preso il posto di Deportivo La Guaira-Caracas che sono scivolati a -4.

Il Deportivo Táchira ha dovuto soffrire per superare (2-1) l’ostacolo Trujillanos. i guerreros de la montaña hanno sbloccato il risultato con Ascona al 77’. Quando gli ospiti pregustavano il colpaccio a Pueblo Nuevo sono arrivate le reti di Gómez (87’) ed Aquino (89’). Per l’attaccante paraguaiano è la 15esima rete stagionale, andando di questo passo Aquino potrebbe eguagliare o superare il record di Miguel Owaldo González che nella stagione 1987-1988 segnò 22 reti. Al momento, con i suoi 15 gol, ha eguagliato la performance di campioni del calibro di Edson Tortolero, Giancarlo Maldonado Richard Páez, Sergio Hernández, Wilson Chacón e Yohandry Orozco.

Hanno completato il programma della quinta giornata: Atlético Socopó-Carabobo 0-1, Deportivo Anzoátegui-Aragua 0-0, Deportivo Lara-Portuguesa 2-1, Estudiantes de Mérida-Zamora 0-0 e Zulia-JBL Zulia 2-1.

(Fioravante De Simmone)

Ultima ora

02:34CC Firenze, ragazze sentite per oltre 12 ore

(ANSA) - FIRENZE, 22 NOV - Dodici ore e mezzo la durata-record dell'incidente probatorio all'aula bunker di Firenze sul caso della denuncia di due carabinieri per violenza sessuale contro due studentesse americane il 7 settembre scorso in città. Sono state sentite le due ragazze dal Gip Mario Profeta in lunghe deposizioni durate rispettivamente circa 7 ore la prima e cinque ore e mezzo la seconda. All'uscita dell'aula gli avvocati hanno sottolineato che sono state fatte solo brevi pause per necessità personali. L'incidente probatorio è cominciato stamani alle 10 e si è concluso intorno alle 22.30. Al termine del fuoco di fila delle centinaia di domande fatte dal gip, comunque meno di quelle proposte della difesa, secondo gli avvocati delle due giovani statunitensi, 19 e 21 anni, si è rafforzata l'ipotesi di reato. La difesa ha insistito sulla tesi di un rapporto consenzienti, che le ragazze hanno negato decisamente per tutta la deposizione, tra pianti e malori.

01:25Champions:Nainggolan,dopo loro gol ci siamo un po’ sfasciati

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "Di Francesco ha detto che non dobbiamo pensare di essere diventati tutti bravi? Se il mister ha detto così avrà avuto i suoi motivi. Io penso che abbiamo fatto un buon primo tempo. Potevamo sfruttare meglio l'ultimo passaggio e poi dopo il loro gol ci siamo un po' sfasciati''. Nonostante il ko con l'Atletico, ai microfoni di "Premium Champions", il centrocampista della Roma Radja Nainggolan vede il bicchiere mezzo pieno: ''Però all'inizio del girone nessuno avrebbe detto che ci saremmo giocati la qualificazione contro il Qarabag all'ultima giornata. Rispetto all'andata ci siamo difesi molto, avevamo più paura di sbagliare, ora abbiamo la possibilità di passare e abbiamo giocato con più personalità''. ''Simeone ha detto che sarei un giocatore straordinario per l'Atletico Madrid? Sono sempre belle parole ma io sono qui, sono felice di rappresentare questa squadra. Ho fatto una scelta chiara due anni fa e l'anno scorso e non vedo perché dovrei cambiare squadra''.

01:20Champions: Allegri, molto importante non aver subito gol

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "Le critiche servono a migliorare a riflettere sugli errori. E' stata un partita bella tatticamente, abbiamo subito pochissimo e avevamo davanti un Barcellona che quest'anno difende molto meglio''. Ai microfoni di 'Premium Champions', l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri analizza lo 0-0 contro il Barcellona: ''Nel primo tempo abbiamo avuto delle situazioni favorevoli, mentre nella ripresa ci hanno concesso meno anche se qualcosa abbiamo creato. Non dimentichiamoci che giocavamo contro il Barcellona. L'atteggiamento mi è piaciuto, in queste partite bisogna difendere tutti, abbiamo giocato a tre dietro ma in sostanza i giocatori erano gli stessi delle ultime gare però stasera tutti hanno difeso. Non mi interessava il risultato, mi interessava l'atteggiamento, dovevamo metterci il cuore: se la Juve difende come sa non prende gol''. ''Ora - aggiunge Allegri - da qui fino al 6 gennaio avremo dei giorni per allenarci con continuità per poter migliorare il gioco''

00:45Champions: qualificate agli ottavi Chelsea e Barcellona

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Dopo i match di questa sera della quinta giornata della fase a gironi della Champions League passano agli ottavi di finale con un turno d'anticipo il Chelsea e il Barcellona, le formazioni dei gironi di Roma e Juventus.

00:43Champions: Valverde’Messi in panchina? Anche lui riposa’

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - ''Ci sono momenti in cui nonostante l'enorme qualità Messi ha bisogno di riposare in una partita dura come quella contro la Juve''. Il tecnico del Barcellona Ernesto Valverde spiega così la sua decisione di lasciare Leo Messi inizialmente in panchina nel match di Champions a Torino contro la Juventus. ''Siamo felici per la qualificazione - aggiunge Valverde ai microfoni di Mediaset Premium - abbiamo cercato di dominare il gioco anche se abbiamo sofferto, giocare con la Juve non è mai semplice''.

00:37Champions: Di Francesco, vinto chi aveva più rabbia

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "E' stata una partita equilibrata, fino al loro gol: ha vinto alla fine chi aveva piu' rabbia". E' la disamina della partita con l'Atletico Madrid da parte di Eusebio Di Francesco. "Nel primo tempo abbiamo recuperato tanti palloni, ma per la squadra che siamo abbiamo fatto troppi errori - le parole del tecnico della Roma, a Mediaset Premium - Ci vuole più cattiveria, non solo in fase difensiva ma anche nell'ultimo passaggio". Di Francesco ha negato che la Roma abbia 'mollato' dopo il derby. "Euforia da derby? L'euforia fa bene, la presunzione no: dobbiamo essere più cattivi, questa è la lezione di stasera".

00:34Champions: Psg a valanga con il Celtic

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Paris Saint Germain-Celtic 7-1 in un match della quinta giornata del gruppo B di Champions League. In gol Dembelè (2' pt), Neymar (9' e 22' pt), Cavani (28' pt e 34' st), Mbappè (35' pt), Verratti (30' st) e Dani Alves (35' st). Nello stesso gruppo Anderlecht-Bayern Monaco 1-2: in gol Lewandowski (6' st), Hanni (18' st) e Tolisso (32' st). Nel gruppo A Basilea-Manchester United 1-0, in gol Lang al 44' st.

Archivio Ultima ora