Massacro a Pto Ayacucho è responsabilità del Governatore di Amazonas

CARACAS.- Reverol ha accusato Liborio Guarulla, il governatore di Amazonas, del massacro accaduto ieri nel Centro di Detenzione Giudiziaria di Amazonas, nel quale hanno perso la vita 37 detenuti e sono stati feriti 16 agenti, due dei quali trasferiti d’urgenza a Caracas.
Reverol ha ribadito che la responsabilità è di Guarulla perché il carcere è sotto il controllo del governo regionale. Guarulla sarà indagato per non aver reagito prontamente quando la violenza si è scatenata nel recinto carcerario.
Secondo l’informazione del Ministro, al momento del massacro, nel posto si trovavano soltanto tre custodi ed il direttore del carcere. I corpi di sicurezza dello stato, Fanb e Gnb, sono intervenuti per controllare la situazione ma sono stati aggrediti con armi da fuoco e granate e lo scontro tra detenuti e forze dell’ordine ha provocato i 37 morti il ferimento di 15 agenti.
Durante lo scontro è morto Roberto Antonio Martinez Orozco, capo del clan che ha iniziato la violenza e del quale si dice abbia sentenziato alcuni detenuti che volevano deporre le armi.
Reverol ha informato che sono state sequestrate 16 armi e i detenuti sono stati portati in altri centri di detenzione dentro e fuori Amazonas.
Il Centro di Detenzione Giudiziaria di Amazonas è stato chiuso e sarà riaperto sotto il controllo del Ministero per gli Affari Penitenziari, non più controllato dal governo regionale.
Reverol ha concluso spiegando che si farà un’indagine per chiarire l’accaduto ma sostiene che il responsabile è Liborio Guarulla che ha convertito il carcere in un covo di malviventi.