Usa, l’eclissi solare costerà 700 milioni ai datori di lavoro

Guardando l'eclisse solare
Guardando l’eclisse solare

NEW YORK. – L’eclissi solare prevista per il prossimo 21 agosto costerà ai datori di lavoro negli Usa quasi 700 milioni di dollari in perdite di produttività. Gli esperti di Challenger, Gray & Christmas, infatti, ritengono che i dipendenti si prenderanno circa 20 minuti per uscire a vedere l’eclissi, che durerà circa due minuti e mezzo, e questo si tradurrà in una perdita di 694 milioni di dollari per i datori di lavoro.

Inoltre, secondo Andy Challenger, vicepresidente dell’azienda con base a Chicago, venti minuti è una stima riduttiva. Molte persone potrebbero aver bisogno di molto più tempo per impostare i propri telescopi, o potrebbero prendersi anche tutta la giornata libera. Nonostante tutto, ha continuato, se si guarda “all’importo dei salari pagati ad un dipendente nel corso di un anno, si tratta di una somma molto piccola”, e “non rappresenterà un dato macroeconomico”.

Tra gli altri eventi negli Usa che comportano una perdita in termini di mancata produttività, c’è per esempio il lunedì dopo il Super Bowl, la finalissima di football americano, che provoca una perdita di circa 290 milioni di dollari per ogni 10 minuti passati dai dipendenti a discutere il risultato della partita. Mentre il Cyber onday, la giornata di prezzi scontatissimi online, causa 450 milioni di dollari di perdite di produttività per ogni 14 minuti spesi a fare shopping invece che lavorare.