Trump perde un altro pezzo, lascia consiglio Cultura

Pubblicato il 20 agosto 2017 da ansa

Georgia Resists: marce contro Trump ad Atlanta, Georgia, USA, 19 agosto 2017. EPA/ERIK S. LESSER

WASHINGTON. – Ed ora sarà “guerra” ai nemici dell’agenda Trump: è la minaccia fatta da Steve Bannon, il controverso capo stratega licenziato l’altro giorno dal tycoon, alla fine di quella che tutti considerano la peggior settimana della sua sempre più impopolare e isolata presidenza. Che oggi ha perso un altro pezzo: la commissione per le arti e la cultura presso la Casa Bianca si è dimessa in blocco per la “falsa equivalenza” fatta dal presidente dopo gli scontri a Charlottesville tra suprematisti bianchi e loro oppositori, seguendo l’esempio di molti Ceo delle due commissioni economiche che poi Trump è stato costretto a sciogliere.

“Ignorare la vostra retorica di odio ci avrebbe resi complici delle vostre parole e azioni”, hanno spiegato i firmatari, mentre a Boston e in altre città Usa sfilavano migliaia di manifestanti contrapposti fra timori di nuovi scontri. Poco dopo il presidente e la first lady hanno annunciato che, rompendo una lunga tradizione, diserteranno a fine anno l’annuale cerimonia del Kennedy Center Honors, i riconoscimenti alla carriera attribuiti agli artisti per il loro contributo alla cultura americana.

Per permettere ai premiati di celebrare “senza distrazioni politiche”, hanno spiegato. Ma in realtà molti dei premiati avevano già annunciato che non avrebbero partecipato all’evento in segno di protesta contro il presidente. Ma se l’ostilità del mondo dello spettacolo verso il tycoon è nota, preoccupano la crescente impopolarità di Trump anche nella sua base, le defezioni di imprenditori fedeli come il miliardario Carl Icahn, le prese di distanza dei Murdoch, la freddezza dei parlamentari repubblicani.

Il tutto sullo sfondo del caos alla Casa Bianca, dove in sette mesi sono stati fatti fuori 13 consiglieri. L’ultimo, il più importante, è Bannon, che ora resta una mina vagante dopo essere tornato immediatamente a guidare il suo sito di estrema destra Breitbart. Trump lo ha ringraziato su Twitter “per il suo servizio”, in particolare per il suo ruolo nella campagna contro la “corrotta Hillary Clinton”. Ma non ha fornito spiegazioni al siluramento, al quale avrebbero contribuito vari motivi: mettere fine alla lotta tra fazioni, alla fuga di notizie e ad una figura che oscurava quella dello stesso presidente.

Ora tutti si chiedono come si comporterà Bannon, ossia se “sparerà” da destra contro Trump alienandogli la base più conservatrice o, come ha promesso, contro i nemici della sua agenda. Molti concordano comunque sul fatto che il ‘Bannonismo’ non è finito, anzi, è ancora ben radicato dentro la Casa Bianca, e che Trump era Trump anche prima di Bannon.

“La presidenza Trump per la quale abbiamo combattuto, e vinto, è finita. Abbiamo ancora un grande movimento e faremo qualcosa di questa presidenza Trump. Ma quella presidenza è finita. Sarà qualcos’altro. E ci sarà ogni genere di lotta”, ha ammonito l’ex chief strategist. “Mi sento sollevato. Ora sono libero, ho rimesso le mie mani sulle mie armi. Qualcuno ha detto ‘Bannon il Barbaro… Ho costruito una ‘f…ing (fottuta, ndr) macchina a Breitbart. E ora sono tornato, conoscendo quello che so, e stiamo per potenziare quella macchina”, ha proseguito. “Penso di poter essere più efficace combattendo da fuori per l’agenda di Trump. E chiunque si metterà di traverso alla nostra strada, gli faremo guerra”, ha minacciato.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

20:13Berlusconi, ho sperato in Renzi ma è stata promessa mancata

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Renzi è stata una promessa in cui molti hanno sperato tra cui il sottoscritto ma è stata promessa mancata". Lo afferma Silvio Berlusconi ospite del programma Quinta Colonna su rete 4.

20:12Uccisa da uno sparo accidentale, indagato il ragazzo

(ANSA) - BERGAMO, 18 GEN - Sarà eseguita mercoledì prossimo l'autopsia sul corpo di Alessandra Cornago, la studentessa ventunenne di Ponteranica morta ieri sera per un proiettile esploso dalla pistola del fidanzato, l'ex guardia giurata Denis Zeni, suo coetaneo, da oggi indagato a piede libero per omicidio colposo. Gli inquirenti hanno sequestrato gli smartphone dei due fidanzati e il computer su cui stava studiando Alessandra Cornago. Denis aveva in camera da letto una pistola perché, per circa sei mesi e fino a un anno fa, aveva lavorato come guardia particolare giurata all'istituto di vigilanza privato Fidelitas. Dopo aver lasciato l'istituto, aveva continuato a detenere legalmente l'arma. Pochi istanti dopo la tragedia la reazione del giovane è stata di quelle che, a detta degli inquirenti, non lasciano dubbi sull'involontarietà dell'episodio: ha cercato di rianimarla, ha chiamato la madre che era in un'altra stanza (il papà era invece fuori casa) e hanno subito avvertito il 118. Era sotto choc.

20:10Maltempo: in Belgio si fermano treni ad alta velocità

(ANSA) - BRUXELLES, 18 GEN - La circolazione dei treni ad alta velocità Thalys dal Belgio verso Olanda e Germania è stata interrotta, per l'intera giornata, a causa del maltempo. Una cinquantina di treni regionali sono stati cancellati, e sono stati accumulati ritardi per oltre 20 ore sulla rete ferroviaria del Paese. Inoltre si sono registrati una ventina di incidenti ferroviari a causa dei detriti finiti sui binari. Lo scrivono i media online del Paese. Ad Anversa si contano almeno 4 feriti tra cui una donna grave.

20:06Calcio: serie A, Orsato arbitrerà Atalanta-Napoli

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Sarà Daniele Orsato di Schio l'arbitro di Atalanta-Napoli, anticipo delle 12.30 della 2/a giornata di ritorno in programma domenica 21 gennaio. Inter-Roma, big match delle 20.45 è stata affidata a Davide Massa di Imperia mentre il posticipo di lunedì tra Juventus e Genoa sarà diretto da Marco Di Bello di Brindisi. Queste le altre designazioni: Bologna-Benevento ad Abbattista di Molfetta; Cagliari-Milan a Guida di Torre Annunziata; Verona-Crotone a Rocchi di Firenze; Lazio-Chievo ad Abisso di Palermo; Samp-Fiorentina a Pasqua di Tivoli; Sassuolo-Torino a Fabbri di Ravenna; Udinese-Spal a Doveri di Roma 1.

19:58Adescava ragazze minorenni con regali, arrestato

(ANSA) - COMO, 18 GEN - I Carabinieri della Compagnia di Como hanno arrestato su disposizione della Procura della Repubblica di Milano un uomo di 36 anni residente in Piemonte, ritenuto gravemente indiziato dei reati di prostituzione minorile e violenza sessuale. Le indagini hanno avuto inizio dopo la denuncia sporta da un minore e i carabinieri hanno accertato il modus operandi con cui l'indagato operava: consapevole della minore età, contattava le ragazzine attraverso social network o tramite passaparola, proponendo loro di uscire, dietro il compenso fisso di 80 euro, pagando lo shopping e, successivamente, avanzando richieste sessuali con ulteriore offerta di denaro, fino a 800 euro, proponendo anche iPhone, macchine fotografiche e trucchi. I rapporti sono stati consumati in auto o in hotel, dove l'uomo andava nascondendo le minori nel baule della vettura. L'indagine ha permesso di accertare, in otto mesi, 16 episodi in cui l'indagato è rimasto coinvolto, tra atti di voyerismo e consumazione di rapporti sessuali.

19:57Antagonisti su tetto palazzo occupato fino a pomeriggio

(ANSA) - FIRENZE, 18 GEN - Hanno trascorso la giornata sul tetto per impedire lo sgombero di un palazzo occupato a Firenze, in via Foggini, da parte della polizia: protagonisti un ragazzo e una ragazza, che stamani erano saliti in cima allo stabile dove sono stati sorvegliati a distanza dalle forze dell'ordine fino alla loro discesa, intorno alle ore 17. Gli altri antagonisti occupanti dello stabile, una decina, sono stati portati in questura e denunciati per invasione di terreni ed edifici. Alcuni di loro, che durante il blitz della polizia hanno tentato di opporsi allo sgombero, dovranno rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale. Lo stabile era stato occupato il 28 dicembre scorso da una ventina di militanti di area antagonista. Di proprietà di un privato e destinato a ospitare un fast food, in passato il palazzo è stato sede di uffici dell'Inps. Lo scorso anno era già stato occupato da alcuni antagonisti e poi sgomberato dalle forze dell'ordine.

19:46Maltempo: ancora venti forti in regioni del Centro-Nord

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Un nuovo flusso di correnti di origine atlantica provocherà a partire dalle prossime ore un aumento dei venti su molte regioni italiane del centro-nord: lo rende noto la Protezione Civile che ha emesso una allerta meteo a partire dal tardo pomeriggio di oggi con venti forti o di burrasca su Toscana, Emilia-Romagna e Marche, specie sui settori appenninici. Previste anche mareggiate lungo le coste esposte della Toscana. Per la giornata di domani, venerdì 19 gennaio, sarà allerta gialla sui settori appenninici di Abruzzo e Molise. Permane l'allerta arancione per rischio idrogeologico sul Veneto.(ANSA).

Archivio Ultima ora