Margarita ed Ureña continuano a sognare in Coppa Venezuela

Una formazione del Margarita FC
Una formazione del Margarita FC

CARACAS – Sembra impossibile, come ogni sogno. Ma, si sa, i sogni aiutano a vivere meglio e forse a preparare meglio anche certe sfide. I sedicesimi della Coppa Venezuela ci hanno regalato due colpi di scena: le eliminazioni di Deportivo Anzoátegui (per mano del Margarita) e del Deportivo Táchira (con Ureña). Poi troviamo i casi di big come Caracas e Zamora che hanno dovuto soffrire per qualificarsi agli ottavi.

A Puerto La Cruz, il Margarita Fútbol Cub ha ottenuto il pass per accedere tra le migliori sedici dopo aver pareggiato 1-1 con il Deportivo Anzoátegui. Padroni di casa in vantaggio con Starling Yendis (44’), ma al 67’ arriva il pari degl’isolani con Orlando Cordero per mandare in fumo i sogni di rimonta dei giallorossi. Il Margarita si qualifica alla fase successiva grazie ad un globale di 3-1.

Nello stadio Pueblo Nuevo di San Cristóbal, al Deportivo Táchira non é bastata la vittoria (2-1) in rimonta contro l’Ureña per timbrare il pass per la fase successiva. Nel ‘Templo Sagrado’ ospiti in vantaggio con Juan Ortíz (32’). Poi nella ripresa la rimonta aurinegra con Víctor Aquino (67’) e Darwin Gómez (76’). Il globale ci dice che il doppio confronto è finito 2-2, ma favorisce i gialloverdi in virtú dei gol segnati in trasferta.

Alle falde dell’Ávila, il Caracas ha pareggiato 1-1 con i Petroleros, ma che sofferenza! Sul campo dell’Olímpico l’incontro si era messo subito in salita per i capitolini con il gol di Raúl Peñaranda all’ottavo, con questo risultato si qualificava la formazione di Puerto La Cruz. Poi il Caracas poco a poco ha iniziato a prendere in mano il pallino del gioco, fino a trovare il gol del pari al 56esimo.

I rojos del Ávila hanno avuto diverse occasioni per portarsi in vantaggio, ma senza realizzare al momento di tirare in porta. Ma, gli ospiti, non sono rimasti a guardare ed hanno avuto diverse opportunità di segnare il colpo del ko. La più chiare per i Petroleros è stata salvata sulla línea dall’italo-venezuelano Miguel Mea Vitali.

Con il Caracas sono scesi in campo gli italo-venezuelani: Gabriele Rosa, Rafael Arace Gargano, Daniel Saggiomo e Mea Vitali. L’unico che non è rimasto in campo l’intera gara è stato Saggiomo che ha giocato solo il primo tempo. Il globale tra Caracas e Petroleros è rimasto 3-3, ma a qualificarsi sono stati i capitolini grazie ai gol segnati fuori casa.

L’altra big che ha dovuto soffrire per qualificarsi agli ottavi è stato lo Zamora che ha battuto per 1-0 l’Atlético Socopó. Il gol partita porta la firma di Jorge Ignacio González (54’). Il globale nel derby llanero è rimasto 2-1 in favore dei bianconeri.

Vittorie facili per Mineros e Deportivo Lara che hanno superato rispettivamente Minasoro (5-0, globale 10-2) ed Atlético Guanare (5-0, globale 7-1).

Sconfitta indolore (0-1) per l’Estudiantes de Mérida contro l’ULA: accademici alla fase successiva grazie al 2-1 conquistato nella gara d’andata.

La gara Deportivo La Guaira-Petare si é disputata martedì ed é stata vinta dagli arancioni per 3-1. Con questo risultato il Deportivo si qualifica agli ottavi con un globale di 4-1.

L’incontro Portuguesa-Llaneros é stato rinviato: si disputerà il prossimo 30 agosto alle 15:30 nello stadio José Antonio Páez. All’andata é finita 1-1

Hanno completato i sedicesimi della Coppa Venezuela: Monagas-Lala Fc 4-0 (globale 5-0), Atlético Venezuela- Pacairigua SC 2-0 (globale 4-0), Metropolitanos-Estudiantes de Caracas 0-2 (globale 0-2), Aragua-Yaracuyanos 2-1 (globale 4-1), Zulia-Titanes 3-2 (globale 4-2), Trujillanos-JBL Zulia 1-0 (globale 1-0) e Carabobo-Unión Atlético Falcón 3-0 (globale 3-0).

(Fioravante De Simone)