Calcio venezuelano: Lara continua a guardare tutti dall’alto

CARACAS – In una giornata ricca di goleade (si sono segnate 21 reti in 4 partite), il Lara é uscito indemne dal campo dell’Atlético Venezuela, mentre lo Zamora ha ritrovato la vittoria dopo 12 giornate. Vittorie per goleade per Portuguesa, Mineros e Carabobo.

Nello stadio Nacional Brigido Iriarte, il Lara di Leo González ha battuto per 0-2 l’Atlético grazie alle reti di José Miguel Reyes (13’) e José Caraballo (26’). Con questo risultato, la formazione barquisimetana porta a casa la sesta vittoria consecutiva: un record in questa stagione 2017. Mentre il portiere Carlos Salazar continua ad incrementare il record d’imbattibilità: 415 minuti senza subire reti.

Per Leo González, quella contro l’Atlético Venezuela é stata la 50esima gara sulla panchina del Deportivo Lara con un record di 23 sucessi, 12 pareggi e 15 ko. Nello stadio del rione El Paraiso, ha rappresentato l’italianità Giacomo Di Giorgi, che è rimasto in campo per l’intera gara.

Alle spalle della capolista troviamo il Mineros che ha battuto in maniera categorica (4-1) l’Estudiantes de Caracas. Nello stadio Cachamay di Puerto Ordaz hanno lasciato il segno Richard Blanco (9’ e 60’), José Luis Granados (33’) e Brayan Hurtado (78’). Il gol della bandiera per gli accademici porta la firma di Carlos Espinoza (35’). Con questo risultato, la formazione di Puerto Ordaz allunga la sua imbattibilità interna: 7 vittorie consecutive.

A San Cristóbal, il Monagas ha profanato il ‘templo sagrado’ battendo per 1-2 il Deportivo Táchira. il primo a scrivere il proprio nome sul tabellone luminoso dello stadio Pueblo Nuevo di San Cristóbal é stato l’argentino Lucas Trejo (43’) portando in vantaggio gli orientali.
Il raddoppio dei blaugrana é arrivato al 76esimo con Anthony Blondell (alla 18esima rete stagionale). Samuel Sosa ha accorciato le distanze all’80esimo. Nello stadio Pueblo Nuevo di San Cristóbal ha rappresentato la nostra collettività Edgar Pérez Greco. Il calciatore di origine siciliana é rimasto in campo per 77 minuti, al suo posto é entrato Jorge Rojas.

Lo Zamora ha ottenuto la sua prima vittoria in questo Torneo Clausura, a farne le spese l’Atlético Socopó. I bianconeri di Barinas si sono imposti sul campo del Rogelio Matos con un categorico 1-4. Le reti zamorane sono state segnate da Anthony Uribe (28’ e 67’), Ángel Osorio (35’) e Eduardo Sosa (79’). Per i neroverdi é andato a segno Edixon Cuevas (41’).

In uno degli anticipi del sabato, il Caracas ha battuto per 2-0 il Deportivo Anzoátegui a Puerto La Cruz. Il mattatore in questa sfida é stato l’italo-venezuelano Fernando Aristeguieta De Luca: autore di una doppietta (56’ e 58’). L’ex CIV di Caracas non segnava due reti in Primera División dal 9 dicembre 2012, quel giorno segno una tripletta contro il Táchira a San Cristóbal. Nello stadio José Antonio Anzoátegui, oltre ad Aristeguieta De Luca sono scesi in campo gli italo-veenzuelani: Gabriele Rosa (Miguel Mea Vitali 81’) e Daniel Saggiomo (rimasto in campo l’intera partita).

Nell’altro anticipo del sabato, il Carabobo ha travolto per 5-1 il Trujillanos. Nello stadio Misael Delgado hanno griffato le reti granata: Carlos Rivero (11’), Cristian Novoa (19’), Carlos Suárez (25’), Tommy Tobar (60’) ed Eduard Bello (67′). L’unica rete del Tru é stata segnata da Helbert Soto (77’). I granata non segnavano cinque reti in una gara valevole per la Primera División da 17 anni: l’ultima volta il 3 settembre del 2000, allora s’imposero per 7-2 contro il Llaneros.

Hanno completato la nona giornata: Portuguesa-Aragua 4-1, Deportivo La Guaira-JBL Zulia 2-1 e Zulia-Metropolitanos 0-0.

(Fioravante De Simone)

Condividi: