Corea del Nord: Kim esprime cordoglio a Castro per l’uragano Irma

A La Avana gente passeggiando per strada dopo Irma.
A La Avana gente passeggiando per strada dopo Irma.

PECHINO. – Il leader nordcoreano, Kim Jong-un, ha inviato un messaggio di cordoglio alla controparte cubana, Raul Castro, per le vittime e i pesanti danni causati a Cuba dalla furia del passaggio dell’uragano Irma. “Ricevendo le notizie su danni e perdite dovuti al recente uragano nelle aree orientali e centrali del tuo Paese, invio tramite te profondo conforto e vicinanza al governo cubano, ai residenti e alle popolazioni delle aree afflitte”, si legge nel testo apparso in prima pagina sul Rodong Sinmun, quotidiano del Partito dei Lavoratori.

Una mossa che rompe il protocollo seguito da Pyongyang che demanda iniziative del genere, di cordoglio o di felicitazioni a leader stranieri, a Kim Yong-nam, presidente del Presidium dell’Assemblea suprema del Popolo e capo dello Stato de facto. E’ il terzo messaggio di vicinanza fatto a suo nome da Kim dopo il primo inviato a Castro per i danni dell’uragano dell’ ottobre 2012 e il secondo al presidente siriano Bashar Al-Assad per la morte di sua madre nel febbraio del 2016.

Condividi: