Onde gravitazionali: aveva ragione Albert Einstein!

Pubblicato il 27 settembre 2017 da redazione

 

Onde gravitazionali, confermata la teoria di Albert Einstein

Onde gravitazionali, confermata la teoria di Albert Einstein

Molti scienziati non avevano dubbi sulla esistenza delle onde gravitazionali ipotizzate dalla teoria della relatività generale di Albert Einstein, cento anni fa. Ma quando l’interferometro americano LIGO, in un lasso di tempo di frazioni di secondo, ha ricevuto un consistente segnale, intercettato anche in Europa da uno studioso italiano, si è avuta la conferma. Una nuova conferma si è avuta a fine agosto quando si è avuto prova di un segnale delle onde gravitazionali. Una manifestazione intensissima, successivamente diminuita e poi scomparsa: si tratta delle onde gravitazionali, cioè di increspature (vibrazioni) dello spazio-tempo, simili alle onde che si propagano in uno specchio d’acqua, in seguito alla caduta di un sasso.

Lo spazio- tempo consiste in una sorta di quarta dimensione, il tempo, aggiunta alle tre coordinate spaziali che servono ad individuare un corpo qualunque. Alla velocità della luce, sia il tempo che lo spazio si possono misurare con le stesse unità di misura e cioè in anni o anni- luce. A causa di questa condivisione spazio e tempo, in realtà, concorrono a formare un’unica entità: lo spazio-tempo. La variazione della materia contenuta nello spazio-tempo determina la sua increspatura che si propaga nell’universo. E’ un po’ quel che succede quando una palla incurva un tessuto teso trasparente e si forma una sorta di buca all’interno della quale si ferma la palla stessa.

L’evento intenso occorso di recente, sembra testimoniare ciò che è avvenuto un miliardo di anni fa, in seguito all’urto di due buchi neri che ruotavano l’uno rispetto all’altro ad una velocità prossima a quella della luce ( 300000 Km/sec.), di massa di oltre 30 volte quella solare. Le onde gravitazionali che si sono formate derivano da parte della massa che si è liberata in seguito alla collisione. Il segnale, studiato assieme a VIRGO italiano, apre le porte per una nuova fisica. Essendo in grado di interagire in maniera debole con la materia, e con essa con i corpi costituiti appunto di materia, sono in grado di attraversarla, di transitare per galassie, stelle e pianeti e porre le basi per una maggiore conoscenza dell’universo.

Si pensa che al momento dell’inizio, il Big Bang, si siano liberate enormi quantità di onde gravitazionali. Dal loro studio si dovrebbe risalire all’inizio del tempo. La scoperta è di una portata senza precedenti. Ancora una volta si sono avverate le ipotesi di Albert Einstein in una società come quella attuale enormemente tecnologica, in grado di compiere quelle verifiche delle teorie scientifiche del secolo scorso, come quella della relatività.

Pensare che il più grande fisico della storia di tutti i tempi, aveva a disposizione solo carta e penna e la matematica. Parte di quella matematica che è presente nelle sue formule trovò ispirazione dall’ingegno di un illustre romagnolo: Gregorio Ricci Curbastro di Lugo di Romagna.

Marco Guiduzzi

  • Anadish Pal

    La richiesta finale di David Reitze del capo del LIGO al Comitato Nobel; poco prima del 3 ottobre, quando sarà annunciato il Premio Nobel per la fisica, “Ora, per favore dammi il Premio!”. La fusione di stelle di neutroni (con una controparte ottica “per spegnere le tue calze”) ha bisogno di più la sensibilità da parte della Vergine, quindi ora le persone di collaborazione di LIGO-Virgo cambiano la loro mente e annunciano un’altra fusione BH (molto massiccia! perché la Vergine è meno sensibile!) il 14 agosto 2017. In lingua legale si chiama atto di “miglioramento” . Sembra che il numero 14 è una data molto marcata dai LIGOD! COSA FARCE di iniezione del segnale da parte del personale senior LIGO! Congratulazioni agli spin-doctors della collaborazione LIGO-Virgo. Tuttavia, a poco a poco apparirà il telaio farcico dei nuovi vestiti dell’Imperatore. CONTINUATE COSÌ! Ora c’è INDIGO in India, che è in realtà un gemello disabuso del detector LIGO che si trova a Hanford USA. L’India ha già versato 300 milioni di dollari per LIGO. Almeno, entro il 2025 o giù di lì, qualche migliaio di ingegneri e scienziati indiani avranno un’occupazione permanente con INDIGO – tessendo un finissimo arazzo invisibile di onde gravitazionali da fusioni di buchi neri. Se la collaborazione di LIGO avesse alcuna coscienza, avrebbero lasciato che questa rilevata rivendicazione il 14 agosto 2017 sia l’ultima e permetta a tutto di svanire nell’oscurità. Ma non è così, continueranno a fingere come un falso orangutano finché i tempi cambianti non cambiano tutto.

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora