“New York city babe”: libro per bambini di Antonio Rovaldi

Pubblicato il 28 settembre 2017 da redazione

“New York city babe”: libro per bambini di Antonio Rovaldi

 

MANTOVA – Questo libro d’artista di Antonio Rovaldi (1975), è il terzo volume della casa editrice Les Ceries, narra di una passeggiata tra le vie di New York, con lo sguardo ad altezza bambino, ascoltando musica, realizzata dall’artista italiano, che vive tra Milano e New York.

Rovaldi ha realizzato un album di foto in bianco/nero, dove immortala cose imperdibili della città: scoiattoli, forchette, impronte, graffiti, foglie e ombrelli pipistrello e che contiene anche disegni dei contorni di Manhattan.

Camminando mentre fotografa, e anche per mezzo del disegno e della scultura, Antonio Rovaldi esplora il paesaggio nella sua dimensione narrativa e iconica.

Impegnato in un progetto sui cinque boroughs di New York, contemporaneamente ha cominciato a lavorare per Les Cerises.

“New York City Babe” è una ricerca sullo spazio. Trasforma in racconto la composizione delle immagini raccolte nelle strade della città.

Scene come un paio di scarpe abbandonate di fronte a un muro, un graffito con due gambe, i piedi di una persona incorniciati da un tavolo abbandonato per strada, un’impronta sul cemento, poi una giacca lasciata su un muro, un bastone, possono cambiare la visualizzazione e lo spazio in considerazione, sono segni di una presenza in movimento in un perimetro di poche strade, trasformati in uno scenario dove succedono cose strane e magnifiche.

Questo volume ha una tiratura limitata di 400 copie e contiene solo immagini, non ha testi, così che può essere narrato in tutte le lingue del mondo, con interpretazioni diverse secondo come le immagini vengono viste.

Il libro si può reperire sul sito internet di Les Cerises oppure in librerie specializzate. All’estero si trova a Parigi presso Koko Cabane, Librairie Photographique Le 29 e Slow Galerie.

Verrà presentato a Milano e Torino, in autunno, con la presenza dell’autore e degli editori, la data sarà definita al più presto.

La casa editrice Les Cerises è stata ideata da Angelika Burtscher, Agnese Canziani, Cecilia Canziani e Daniele Lupo, i quali hanno invitato artisti, designer ed architetti a realizzare libri per bambini senza parole, a tiratura limitata.

Ogni collana di libri ha forme e materiali differenti ed è elaborata con gli stessi autori, in maniera tale che il lettore può confrontarsi con segni, colori e formati diversi tra di loro.

I libri de Les Cerises sono elaborati artigianalmente tanto nei dettagli che nella progettazione. I titoli pubblicati sono:l’album a colori Storie di una balena, di Emanuele Oliveri (2015) che narra ironicamente e poeticamente un piano di fuga organizzato da un bambino, un gatto e un uccello per liberare una balena e Psssst Psssst, di Chiara Camoni (2016) un libro “infinito”, senza un inizio né una fine ispirato al gioco del telefono senza fili e che si svela come una scultura, medium principale dell’artista.

Antonio Rovaldi (Parma, 1975) è un artista visivo e vive tra Milano e New York. I suoi studi di arte e fotografia gli ha realizzati a Milano con Hideyoshi Nagasawa e Mario Cresci. La sua investigazione è rivolta a tematiche relative il paesaggio e nel percepire i luoghi attraverso la distanza.

Svolge le sue ricerche camminando o percorrendo lunghi tragitti in bicicletta e cerca una relazione tra i luoghi e la letteratura. Una costante della sua ricerca è l’uso della scrittura in realzione con l’immagine.

Lavora soprattutto con la fotografia, il video, la scultura e il disegno.

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora