El Shaarawy: “Col Milan per dimostrare che la Roma c’è”

Milan
Serie A, Milan-Roma alle ore 18:00
Milan
Serie A, Milan-Roma alle ore 18:00

 

ROMA. – Entrambi sperano di segnare per aiutare la Roma ad espugnare San Siro contro il Milan. L’unica differenza è che in caso di gol Alessandro Florenzi esulterà mentre Stephan El Shaarawy non lo farà in segno di rispetto verso la sua ex squadra. Che comunque vuole battere per “dare un segnale forte al campionato, per far capire a tutti che siamo in crescita e che ci siamo anche noi a lottare per la testa della classifica”.

I due esterni della Roma contro il Milan agiranno ai fianchi di Dzeko, definito dal ‘faraone’ come un attaccante “totale e completo”, un elemento “di fondamentale importanza”. E lo stesso discorso vale per Florenzi, jolly prezioso nel mazzo di Di Francesco soprattutto in circostanze come quelle attuali, con l’infermeria piena di attaccanti esterni (Schick, Perotti e Defrel).

“Alessandro è un valore aggiunto per qualsiasi ruolo, li sa fare bene tutti. Anche da esterno può fare molto bene e ci auguriamo che possa farlo anche domenica se il mister lo farà giocare lì”. L’azzurro infatti sarà schierato alto sulla fascia destra, con alle spalle Bruno Peres, mentre il turco Under resterà in panchina come carta da giocare a gara in corso.

Sulla corsia mancina invece agirà proprio El Shaarawy, ex senza dente avvelenato: “Il Milan è stato il coronamento di un sogno. Da tifoso vestire la maglia rossonera è sempre stato un sogno, e l’ho realizzato tagliando anche traguardi molto significativi che mi hanno aiutato a realizzarmi, per questo sarò sempre grato al Milan. Per me domenica sarà una partita molto speciale. Per rispetto non esulterò se dovessi segnare”.

Il periodo milanese tuttavia non è stato caratterizzato solo da gioie. “Con la maglia del Milan ho vissuto forse il periodo più difficile della mia carriera, sono stato fermo tre mesi per un infortunio al piede, poi ho avuto una ricaduta e lo stop si è protratto per quasi un anno. Ho sofferto tanto ma grazie all’appoggio della mia famiglia e dei miei amici mi sono ripreso”, e poi è arrivata la chance con la Roma:

“Ma questo non lo ritengo un periodo di rinascita. Sono arrivato con l’obiettivo di fare bene e penso in parte di esserci anche riuscito. Mi ritengo un giocatore in crescita. Il mio obiettivo è sempre quello di migliorarmi di più per affermarmi sia a livello italiano che europeo”.

Obiettivi che passano anche dalla sfida di domenica contro un Milan rinnovato in campo e fuori. “Secondo me la società ha fatto le sue scelte, ha rivoluzionato la squadra e ci è riuscita in maniera ottimale – conclude El Shaarawy a Sky Sport -. Sono arrivati giocatori di grande qualità e questo sta dando i risultati anche se le loro ultime due partite di campionato non sono andate benissimo. Troveremo sicuramente una squadra molto tosta che avrà voglia di riscattarsi, quindi servirà la miglior Roma per batterli”.