Da Ferrari a Campari, la Borsa punta sui grandi marchi

Campari
Campari.

 

MILANO. – La Borsa scommette sul made in Italy e lancia la vetrina ‘Italian Listed Brands’ ovvero un paniere di cui fanno parte 22 società quotate caratterizzate da una forte riconoscibilità del proprio brand. A partire da tale lista, verrà creato un nuovo indice dedicato da FTSE Russell nell’ambito della copertura del mercato italiano.

Creatività, eccellenza, innovazione e vocazione all’internazionalizzazione sono le caratteristiche principali dei marchi italiani, per questo Borsa Italiana ha deciso di offrire agli investitori un nuovo strumento.

“Il lancio di Italian Listed Brands sul nostro mercato conferma la volontà di Borsa Italiana di impegnarsi continuamente a valorizzare al meglio i migliori brand italiani. Siamo convinti che questa nuova iniziativa sia coerente con questo obiettivo”, sottolinea l’amministratore delegato di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi.

Le società quotate selezionate appartengono ai settori Automobiles & Parts, Food & Beverage, Personal & Household Goods, Retail, Travel & Leisure. Nel dettaglio si tratta di Autogrill, Brembo, Brunello Cucinelli, Campari, Damiani, De’ Longhi, Fila, Ferrari, Fiat Chrysler Automobiles, Geox, Luxottica, Moncler, OVS, Piaggio, Pininfarina, Piquadro, Pirelli & C., Safilo, Salvatore Ferragamo, Technogym, Tod’s, Yoox Net-A-Porter.

La lista dei titoli è stata definita da Borsa Italiana con il supporto di un panel di esperti settoriali, tra cui analisti industriali e finanziari sia italiani sia internazionali. Oltre alle metriche tradizionali sono stati presi in considerazione i principali asset intangibili di queste società, quali la percezione del brand tra la propria base di clienti e il posizionamento distintivo rispetto ai propri competitor.

Condividi: