La Viola che vince: Fiorentina da Champions donne

La viola che vince, Fiorentina da Champions donne
La viola che vince, Fiorentina da Champions donne

 

FIRENZE. – Due anni fa la nascita, ed è subito Champions. Firenze e la Fiorentina si preparano ad ospitare la prima partita di Uefa Women’s Champions League. Allo Stadio Artemio Franchi, ore 20:30, la Fiorentina Women’s FC affronterà le danesi del Fortuna Hj›rring nella sfida valida per i sedicesimi di finale. A soli due anni dalla fondazione (luglio 2015), la Fiorentina Women’s, la viola che vince, affronta la prima competizione internazionale dopo aver conseguito nella stagione 2016/2017 il “doblete” con la conquista dello scudetto e della Coppa Italia.

Un risultato eccezionale per Firenze, frutto di un percorso di crescita fortemente voluto dal Club viola. Le ragazze di mister Sauro Fattori e mister Antonio Cincotta si misureranno con le danesi del Fortuna Hj›rring. Fondato nel 1966, il Fortuna ha nel suo palmares 9 scudetti e 8 coppe nazionali e occupa il quinto posto nel ranking Uefa. Dal 2009 ha sempre raggiunto la qualificazione alla Uefa Women’s Champions League e lo scorso anno è arrivato sino ai quarti di finale.

Le viola incontrano dunque una “big” d’Europa, forte anche di un percorso estremamente positivo nel campionato nazionale iniziato ad agosto che le vede capofila con 7 vittorie su 7 incontri disputati. “Ovviamente avremo bisogno dell’apporto dei tifosi, vista l’emozione di giocare in Europa per la prima volta – ha detto Fattori alla vigilia della gara -. La gente sottovaluta le danesi, ma noi sappiamo che sono forti. Dobbiamo affrontare tutta la competizione con uno spirito diverso”.

La Fiorentina Women’s arriva al match di Champions League con un inizio di stagione non esaltante, dopo aver perso la Supercoppa contro il Brescia e pareggiato a Verona nella prima giornata di campionato: “È normale che si abbia aspettative importanti, però dei passi falsi possono succedere. Vogliamo riprenderci – ha ricordato Fattori -. Dovremo dare tutto per sfruttare al meglio l’opportunità che abbiamo. Siamo consapevoli dell’importanza di questa competizione. Per noi questo è un premio che vogliamo meritare”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il capitano della Fiorentina Women’s, Alia Guagni: “Le abbiamo studiate. Loro punteranno sulla corsa, noi dovremo affrontarle con le nostre doti migliori: tecnica e tattica. Per quanto mi riguarda sto bene e sono pronta per domani. Darò il massimo”.

Una gara di Champions League è sempre particolare, soprattutto se poi è la prima volta: “Sarà difficile dormire stasera. Siamo molto emozionate per domani, ma siamo veramente cariche: non vediamo l’ora di giocare – ha detto il capitano viola -. Per me è la prima volta e giocare con la maglia viola addosso è un sogno che ho fin da quando sono bambina”.