Marchionne a Wall Street celebra la Ferrari: “Abbiamo creato un’azienda che non ha pari al mondo”

Pubblicato il 09 ottobre 2017 da redazione

Sergio Marchionne celebra la Ferrari a Wall Street

Sergio Marchionne

NEW YORK – Un marchio dalle potenzialita’ ”straordinarie”, che sta conquistando il posto che merita sul mercato: ”ci meritiamo di essere qui”. Fra le Ferrari parcheggiate all’ingresso del New York Stock Exchange, Sergio Marchionne si aggira con soddisfazione nonostante le delusioni della Formula 1 e senza perdere di vista Fca. Escludendo una vendita di Jeep da sola, l’amministratore delegato di Fiat Chrysler e Ferrari ribadisce l’importanza del consolidamento nel settore dell’auto: Marchionne cita il suo ‘Confession of a Capital Junkie’ del 2015 e mette in evidenza come il consolidamento deve avvenire fra gruppi in grado di fare massa e che hanno sinergie.

Non è quindi il caso di Fca e della cinese Great Wall che non hanno sovrapposizioni. La giornata è però di Ferrari e Marchionne lo sa. ”Ci meritiamo di essere qui. E’ la seconda volta che ci torniamo e vedere le auto in strada fa sempre effetto” dice prima di entrare a Wall Street per suonare la campanella di apertura della Borsa in occasione dei 70 anni della casa di Maranello e dei due del cavallino al Nyse.

Compleanni importanti che segnano l’affermazione sul palcoscenico mondiale del marchio Ferrari, i cui titoli sono raddoppiati a Wall Street. Le azioni Ferrari valgono oggi, con il titolo in aumento del 3%, 115,98 dollari contro i 52 dollari fissati con l’initial public offering. ”Dobbiamo continuare su questa strada. Negli ultimi tre anni abbiamo fatto un grande lavoro, anche grazie al mio predecessore. Abbiamo creato un’azienda che non ha pari al mondo” aggiunge Marchionne ringraziando i ”ragazzi a Maranello che hanno disegnato macchine bellissime e fanno veramente contenti clienti. Continuiamo così, cerchiamo di fare soldi che è importante e poi la Borsa apprezzerà. Sono contentissimo, veramente”.

Aprendo alla possibilità di un suv di Ferrari, Marchionne si sofferma anche sui livelli di produzione di Ferrari, che – spiega – deve centrare l’equilibrio fra esclusività e scarsità dei prodotti. Il successo dell’operazione Ferrari ha alimentato le indiscrezioni sulla possibilità che Marchionne possa seguire la stessa strada anche per altri marchi del gruppo. Una delle ipotesi è lo scorporo di Magneti Marelli prima e, in caso successivamente, la creazione del polo del lusso con Maserati e Alfa Romeo.

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora