Raggi e sindacati al governo: “Al comune mancano ottomila posti”

Pubblicato il 09 ottobre 2017 da ansa

Raggi-sindacati a governo, a comune mancano 8mila posti.

 

 

ROMA. – C’è un asse comune per le assunzioni tra Virginia Raggi e i sindacati. Insieme, lanciano un appello al Governo per rivedere i vincoli finanziari sul personale del Comune gravemente carente e che richiede pertanto “un intervento mirato”. Il sotto-organico dell’ente è quantificato in quasi 8 mila persone.

Il Campidoglio, intanto, lavora anche alla preparazione del Tavolo per il rilancio della Capitale, promosso dal ministro Carlo Calenda e che si terrà martedì 17 al Mise. L’incontro tra tecnici delle due istituzioni è stato utile a delimitarne l’ambito di azione: il Comune tornerà in via Veneto già mercoledì con una proposta progettuale e la richiesta dei relativi finanziamenti. Tra le aree di intervento la mobilità e le relative infrastrutture da potenziare.

Dopo l’incontro, nei giorni scorsi, con la segretaria della Cisl Annamaria Furlan, in giornata Virginia Raggi vede anche il numero uno della Uil Carmelo Barbagallo. Al centro del lungo colloquio i temi dell’attualità economica nazionale e lo sviluppo della città metropolitana di Roma. “Con Barbagallo dialogo per sviluppo e crescita di Roma”, twitta la sindaca a 5 Stelle. Che, poche ore, prima formalizza un’asse comune con le sigle locali Cgil-Cisl-Uil, Csa e Diccap per chiedere a Palazzo Chigi “un intervento mirato a rimuovere gli ostacoli di tipo finanziario e normativo che attualmente costringono l’amministrazione capitolina a dover operare con una carenza di organico di quasi 8.000 unità”.

Tra le istanze messe nero su bianco c’è quella di prorogare le vigenti graduatorie dei concorsi a tempo indeterminato, “al fine di poter procedere a un’ulteriore chiamata degli idonei”, e di “concedere la possibilità di reclutare nuovi agenti della polizia locale senza intaccare gli eventuali limiti assunzionali, come avvenuto nel settore scolastico”.

La prima cittadina e i rappresentanti dei lavoratori concordano, quindi, sulla necessità di proseguire nel confronto già avviato, “che ha condotto in un solo anno all’assunzione di circa 2.500 unità di personale – sottolinea il Campidoglio – unità che tuttavia non risultano sufficienti a colmare i fabbisogni del Comune: completare il percorso di rafforzamento e ammodernamento delle strutture amministrative dell’ente è pertanto condizione fondamentale per il rilancio dei servizi per cittadini e imprese nella Capitale”.

Nel giorno della mobilitazione nazionale dei dipendenti dell’Ilva, anche nella Capitale si torna a parlare di alcune importanti vertenze. In Multiservizi, società che si occupa di servizi nella Capitale, l’ad mette nero su bianco l’arrivo della procedura di mobilità per 398 addetti entro l’anno. Tra le cause: “Le principali commesse cessate e cessanti”, “la generale crisi economica e del settore” e le “scarse prospettive di ripresa nel medio lungo periodo”.

“Quasi 400 posti di lavoro a rischio – punta il dito il Pd – Senza un indirizzo chiaro della maggioranza la situazione si sta incancrenendo con disastri a livello occupazionale”. La promessa del M5s: “I dipendenti non andranno a casa. Vigileremo su cambio appalto. L’azienda smetta di giocare sulla pelle dei lavoratori”.

(di Paola Lo Mele/ANSA)

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora