Mdp apre il cantiere quarto polo, resta il nodo della leadership

Pubblicato il 09 ottobre 2017 da ansa

Mdp apre cantiere quarto polo.

 

ROMA. – Archiviata l’alleanza con Giuliano Pisapia, Mdp riunisce il suo coordinamento nazionale e rilancia con forza la costruzione di un quarto polo di sinistra, alternativo alle destre, al Pd e al Movimento Cinque Stelle. Il week end che ha sancito la frattura con Campo Progressista sembra essere stata ben assorbita dallo stato maggiore dei fuoriusciti dal Pd che, con Alfredo D’Attorre, sposta nel futuro il proprio asse d’azione: “Noi andiamo avanti, mi auguro in un ripensamento di Pisapia”, afferma.

Del resto, nessuno vuole rompere subito tutti i ponti con l’ex Sindaco di Milano. “Penso che con Pisapia ci rivedremo – sottolinea Massimo D’Alema proprio dal capoluogo lombardo – in fondo abbiamo lo stesso obiettivo: ricostruire il centrosinistra sulla base di una netta e chiara discontinuità di contenuti e di leadership”.

Tutti sono consapevoli che l’intero sistema politico, compreso il fronte del centrosinistra, deve aspettare di sapere con quale legge elettorale si voterà per capire come muoversi. E’ quella la madre di tutte le battaglie, e già domani, con i primi voti segreti nell’Aula di Montecitorio, se ne capirà l’esito.

Ovviamente tra gli ex Pd, si pensa a come affrontare il nodo della leadership e la road map verso la nuova lista. I nomi che circolano sono sempre gli stessi, Roberto Speranza, Pietro Grasso, Laura Boldrini e Pierluigi Bersani, senza dubbio la personalità più popolare e conosciuta di Articolo 1, ma che a più riprese ha già detto di non essere più disponibile a un ruolo di frontrunner.

Delle prossime tappe organizzative hanno parlato in un lungo faccia a faccia a Montecitorio Roberto Speranza e il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni. “Abbiamo fatto passi avanti verso la lista unica, presto ci vedremo e discuteremo come procedere”, riferisce Fratoianni.

In attesa che si capisca come andare a votare, nel calendario di Mdp c’è l’assemblea del 19 novembre, ma ancora non è chiaro che tipo di appuntamento sarà. L’ipotesi più accreditata è che in quella sede Mdp terrà la propria Costituente, una sorta di minicongresso in cui votare i propri gruppi dirigenti.

Ma se le condizioni politiche lo permetteranno si ipotizza anche una riunione aperta alle altre forze politiche che possa, in modo collegiale, mettere a punto il programma comune per la lista unitaria. Al momento, lo scenario meno probabile è che già a novembre si possa organizzare un Assemblea Costituente del nuovo partito della sinistra, frutto dalla fusione tra Mdp e Sinistra Italiana.

(di Marcello Campo/ANSA)

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora