Requesens y Ocariz piensan que la gente tiene que salir a votar

Pubblicato il 10 ottobre 2017 da redazione

Los políticos Juan Requesens y Carlos Ocariz hicieron un llamado a los venezolanos a votar el 15-O.

Los políticos Juan Requesens y Carlos Ocariz hicieron un llamado a los venezolanos a votar el 15-O.

CARACAS – El diputado de la AN, Juan Requesens, y el candidato a la Gobernación por el estado Miranda, Carlos Ocariz, hicieron un llamado a la gente para que salga a votar. Ocariz aseguró que el nivel de participación ha aumentado en los últimos días.

Requesens habló sobre la gestión del actual gobernador del estado Táchira, José Vielma Mora. Indicó que durante su periodo hubo un gran desfalco con los recursos del estado “promoviendo el contrabando de extracción, el narcotráfico y la corrupción”.

El diputado aseguró tener evidencias de estos negocios ilícitos. Por lo que denunció:

-Se han presentado evidencias de cómo pasa el contrabando de extracción, cómo en la madrugada entran camiones de comida amparados por la Guardia Nacional (GN), los galpones de La Troncal 5 llenos de productos de primera necesidad-.

A juicio de Requesens, Vielma Mora no cuenta con licencia para importar productos colombianos desde Cúcuta y venderlos a precio del dólar paralelo.

-Porque el DolarToday es malo para colocarle los sueldos a la gente, pero es bueno para ponerle precios a los productos que ellos importan- sentenció.

Por tales hechos, el parlamentario exhortó a los venezolanos a votar en las elecciones regionales el próximo 15 de octubre. Además, recalcó que hay que tener conciencia de que los candidatos opositores que resulten electos no tendrán el camino fácil. Se presume que no tendrán los recursos completos para llevar a cabo una buena gestión. No obstante, el voto siempre será indispensable “para lograr un cambio político en el país”.

¿Seguirá la lucha en la calle?

La coordinadora nacional de Vente Venezuela, María Corina Machado, insistió en retomar la lucha en las calles. Por lo que el pasado 26 de septiembre a través de su programa Contigo por RCR, expresó:

“La fuerza ciudadana en la calle es la ruta que pone a la dictadura contra la pared y la obliga a aceptar los términos para su salida”.

Días después sentenció que “la presión tiene que concentrarse desde dentro de Venezuela hacia afuera, para que Nicolás Maduro entienda que la única negociación será su salida del poder”.

Hoy Requesens también apoyó el retorno a la lucha en las calles, aunado a la fuerza del voto.

-No se trata de una lucha antagónica entre la calle y el voto, ambas son complementarias, pero no podemos entregar un derecho como es el voto, que es vital en medio del panorama político que vivimos- argumentó el diputado.

Es importante destacar que los 4 meses de manifestaciones en Venezuela dejó un saldo de más de 150 ciudadanos fallecidos. La calle se enfrió. Las elecciones para una Asamblea Constituyente (ANC) generó descontento en los más de 7.5 millones de venezolanos que expresaron su rechazo a través del plebiscito del 16-J. Los días pasan y la crisis avanza sin frenos. Solo quedan 5 días para las regionales.

Elecciones regionales 2017

Las elecciones regionales se encuentran vencidas desde el año pasado. La oposición ha reclamado el proceder “injusto” por parte del Consejo Nacional Electoral (CNE). El órgano rector decidió concretar los comicios para el 15 de octubre.

Es importante recordar que la oposición mostrará a todos los candidatos, abanderados y derrotados, en la boleta electoral. Esto se debe a causa de la no sustitución por parte del CNE en el plazo correspondiente al cronograma electoral. A pesar de esto Requesens expresó sus razones para salir a votar:

-Tenemos que librar cada batalla que nos toque, por muy desigual que sea. Cuando salíamos a marchar sabíamos que estábamos en desventaja ante los funcionarios y los grupos paramilitares, pero igual dimos la batalla. Votar es una herramienta para luchar y lograr cambios circunstanciales en el país-

Por su parte, Carlos Ocariz, celebró que los índices de participación para dichos comicios han aumentado.

-Poco a poco la gente se ha dado cuenta de lo importante y el deber y el derecho que no podemos regalarle al gobierno-, expresó el candidato, quien además aseguró que el gobierno del presidente Nicolás Maduro está “desesperado” por promover la abstención.

Al igual que Requesens, Ocariz exhortó a todos los venezolanos a votar. Hizo énfasis en que los electores deben “votar por la cara y la boleta del candidato” abanderado en las primarias de la Mesa de la Unidad Democrática.

Ultima ora

08:45Honduras: sorella presidente morta in incidente elicottero

(ANSA) - TEGUCIGALPA, 17 DIC - Hilda Hernandez, sorella del presidente dell'Honduras Juan Orlando Hernandez, è morta, con altre cinque persone, in un incidente di elicottero, schiantatosi su una montagna vicino alla capitale Tegucigalpa. La donna, 51 anni, era addetta alle comunicazioni per il fratello, ed era stata ministro dello sviluppo sociale durante la precedente amministrazione dell'allora presidente Porfirio Lobo. L' elicottero militare trasportava Hernandez, quattro membri della sua scorta e un pilota. Era decollato dall'aeroporto internazionale di Tegucigalpa alla volta della sua residenza a Comayagua, 60 chilometri dalla capitale. Poco dopo, l'aeronautica ha dato il velivolo per disperso. I resti dell'elicottero sono stati poi trovati sulle montagne vicine a Tegucigalpa, senza sopravvissuti. Hernandez è coinvolto in una disputa sulle elezioni presidenziali in cui ha conquistato il 43% dei voti contro il 41,4% del candidato di opposizione Salvador Nasralla. Il vincitore non è stato ancora proclamato ufficialmente.

08:43Russiagate: Mueller accede a migliaia email transition team

(ANSA) - WASHINGTON, 17 DIC - Il team del procuratore speciale per il Russiagate Robert Mueller ho ottenuto l'accesso a migliaia di email private mandate e ricevute da collaboratori di Donald Trump prima che si insediasse alla Casa Bianca. Materiale, riferisce l'Ap, di cui gli investigatori sono venuti in possesso non chiedendo direttamente al transition team del tycoon ma attraverso la General services administration, che spesso archivia i documenti della transizione presidenziale nei suoi computer. Una mossa che potrebbe sollevare obiezioni legali. Un avvocato del transition team ha gia' inviato una lettera al Congresso per segnalare che all'indagine di Mueller sono state fornite "rivelazioni non autorizzate" da parte di questa agenzia federale. Il materiale comprende comunicazioni di una decina di dirigenti all'epoca della transizione, tra cui Michael Flynn, che ha raggiunto un accordo con gli inquirenti per aver mentito all'Fbi.

04:33Savoia: salma Vittorio Emanuele III in arrivo dall’ Egitto

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - La salma di Vittorio Emanuele III è partita da Alessandria d'Egitto dove era sepolta nella cattedrale di Santa Caterina, per rientrare in Italia a bordo di un volo militare atteso stamani attorno alle 11. Lo ha riferito il Gr1 di Radio Rai, precisando che alla partenza erano presenti familiari e l'ambasciatore italiano al Cairo Giampaolo Cantini. Le spoglie del sovrano, a quanto si è appreso, sarebbero state portate da Alessandria in un aeroporto militare nelle vicinanze del Cairo, punto di partenza per l'Italia a bordo di un aereo militare. Il velivolo dovrebbe atterrare in mattinata in uno scalo militare del Piemonte, e la bara dovrebbe essere poi traslata al Santuario di Vicoforte, accanto a quella della regina Elena, sebbene alcuni familiari premano ancora per la traslazione nel Pantheon.

01:35Calcio: Francia, Psg a valanga e il Monaco resta a -9

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Il Paris Saint Germain risponde alla vittoria di ieri del Monaco infliggendo una dura lezione al Rennes, battuto 4-1 in trasferta con una doppietta di Neymar e gol di Cavani e Mbappè. I parigini, dopo 18 giornate, mantengono il +9 di vantaggio sui monegaschi. Fari puntati domani sulla sfida Lione-Marsiglia, match clou che mette di fronte due squadre in corsa per la Champions ed è una grande occasione per gli ospiti, guidati da Rudi Garcia sono in corsa per il secondo posto. Nonostante i gol di Balotelli, il Nizza annaspa al settimo posto e domenica ospita il Bordeaux. Tra le altre partite di oggi, il Digione ha battuto 3-0 il Lille e sale al settimo posto a quota 24, dove si trovano anche lo Strasburgo, che ha battuto 2-1 il Tolosa, e il Caen, che invece non è andato oltre lo 0-0 in casa col Guingamp. Seconda vittoria stagionale per il fanalino di coda Metz, che è riuscito a imporsi 3-1 a Montpellier.

01:05Calcio: Roma, Di Francesco “vittoria sofferta ma importante”

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Questa gara era importante, avevo dato un segnale, e l'abbiamo vinta soffrendo. Si parla sempre degli episodi, che sono importantissimi, ma noi avremmo potuto fare gol prima. Abbiamo subito il primo tiro contro dopo 83', abbiamo sempre fatto la gara contro un Cagliari molto organizzato ma noi abbiamo voluto fortemente la vittoria. Ci teniamo stretti questi 3 punti". Lo ha detto l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, dopo la vittoria al 94' sui sardi. "Abbiamo concesso pochissimo in difesa, il Cagliari non ci ha permesso di essere aggressivi ma abbiamo avuto una grande supremazia territoriale - ha proseguito -. Dovevamo essere più cinici e cattivi, dobbiamo lavorare ancora di più. Ma io non sono d'accordo sulla prestazione negativa, abbiamo fatto la partita. Abbiamo tirato in porta 20 volte, dovevamo essere più precisi".

01:03Cile: frana per piogge torrenziali, 3 morti e 15 dispersi

(ANSA) - SANTIAGO, 16 DIC - Piogge torrenziali nel sud del Cile hanno causato una frana che ha sommerso un villaggio: almeno tre persone sono morte e altre 15 risultano disperse. Lo riferisce il viceministro dell'Interno Madmud Aleuy, aggiungendo che le vittime sono due donne e un turista non ancora identificato. Le piogge hanno causato l'esondazione di un fiume vicino a una collina franata su 20 delle 200 case del villaggio di Villa Santa Lucia, nella regione meridionale di Los Lagos. La presidente Michelle Bachelet ha riferito su Twitter che i servizi di emergenza stanno lavorando dell'area "per soccorrere le persone colpite". Alcuni feriti sono stati evacuati in elicottero. (ANSA)

01:01Omicidio cestista Nba Lorenzen Wright, arrestata moglie

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Per l'uccisione nel 2010 dell'ex giocatore di basket Nba Lorenzen Wright, la polizia di Memphis ha arrestato l'ex moglie Sherra, 46 anni, e un suo coetaneo, Bill Turner, accusati ora di concorso nell'omicidio. Le forze dell'ordine non hanno reso noto cosa le abbia portate ai due e il movente del delitto, ma la svolta sarebbe stata impressa dal ritrovamento dell'arma usata nell'aggressione, in un lago vicino a Walnut, Mississippi, 75 miglia a est di Memphis. Il corpo di Wright, che allora aveva 34 anni, fu trovato alla periferia della città in stato di decomposizione dieci giorni dopo la sua scomparsa. Aveva diverse ferite d'arma da fuoco. Il cestista aveva giocato nell'Nba per 13 anni in 5 squadre, tra cui quella di Memphis.

Archivio Ultima ora