Corruzione: 566 casi nel 2017, Italia arranca ancora

Pubblicato il 10 ottobre 2017 da ansa

Corruzione: 566 casi nel 2017, Italia arranca ancora

 

ROMA. – Contro la corruzione e i reati connessi, l’Italia ha messo in campo negli ultimi anni buone leggi la cui applicazione, però, sul piano repressivo e sanzionatorio, ancora arranca. Un deficit palese si riscontra inoltre nella regolamentazione delle lobby e nelle tutele per i cosiddetti whistleblower, cioè chi segnala i casi di corruzione.

A indicare luci e ombre è Transparency in un report, che assegna specifici punteggi alle azioni di contrasto messe in atto. Questi risultati si aggiungono alla classifica che l’associazione stila annualmente sul tasso di corruzione paese per paese: l’ultima è quella di gennaio e vede l’Italia al 60/ma, pur avendo scalato 12 posizioni rispetto all’anno precedente.

Ora Transparency ha voluto effettuare anche una valutazione della normativa e nel 2017 ha censito 566 i casi di corruzione in Italia riportati dai media: per 439 le indagini sono in corso, 27 hanno visto sentenze di assoluzione, 76 di condanna, 8 di patteggiamento mentre in 10 è intervenuta la prescrizione.

Spaccato in due il quadro della lotta alla corruzione: da una parte un apparato legislativo che con 62 punti su 100 risulta sufficiente, dall’altra un’applicazione pratica e una capacità sanzionatoria e repressiva delle istituzioni che raggiunge un punteggio di 45/100, e scende a 25 sul whistleblowing e a 29 sulle lobby.

“Più volte – ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando – ho segnalato il tema delle lobby. Se non si disciplina il modo in cui la politica si relazione con il privato, si apre una spazio interpretativo anche per la magistratura. Questo tema va affrontato, ma non dal punto di vista governativo: il tema è trasversale”.

Anche il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, chiede interventi, pur invitando a non cadere nello “sfascismo, perché le inchieste sono sì il sintomo di un male, ma anche un segno della reazione delle istituzioni”.

Sul whistleblowing un testo in discussione alla Camera c’è e l’auspicio è che “lo si approvi”, ma “non bisogna fare una legge tanto per farla, serve un buon testo”. Ancora più netto il richiamo sulla regolamentazione dell’attività di lobby, su cui nel tempo “è stata una quantità di proposte che non hanno finora mai portato neppure ad avviare una discussione”, mentre è urgente “una norma”.

Il presidente dell’Anac ha anche evocato un’altra, importante lacuna: l’assenza di “una legislazione seria sulla trasparenza dei finanziamenti ai partiti” che oggi avviene attraverso fondazioni e associazioni. “Al di là delle norme – è stato il suo appello – auspico la massima trasparenza nella prossima campagna elettorale”.

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora