Moto: rush finale per il titolo, la sfida di Dovizioso

Pubblicato il 12 ottobre 2017 da ansa

La sfida di Dovizioso.

 

ROMA.- Il circus della MotoGp riparte dal Giappone con il primo di una serie di tre Gran Premi ravvicinati al quale seguiranno, sempre in ottobre, le tappe in Australia e Malesia. E la corsa al Mondiale, per dirla con Andrea Dovizioso, è quanto mai aperta: il ducatista, infatti, è uno dei tre pretendenti al titolo, con il campione in carica Marc Marquez e l’altro spagnolo Maverick Vinales racchiusi in 28 punti.

Ma il pilota italiano si spinge anche oltre affermando che “è come se partissimo tutti e tre da zero”. Con Valentino Rossi rimasto indietro a seguito della frattura alla gamba, è importante per i colori azzurri avere comunque un rappresentante in lotta per la corona iridata.

“Loro sono molto forti (Marquez e Vinales, ndr) e per me sarà dura – ammette Dovizioso – Ma ho fiducia nella mia condizione attuale. E sono sereno, perché quest’anno abbiamo svolto un lavoro grandioso, facendo quasi tutto alla perfezione. Se alla fine del Campionato siamo in lotta contro Honda e Yamaha, qualcosa vorrà pur dire”.

Ad accomunare tutti, nell’immediato, sono le preoccupazioni per il meteo: le previsioni dicono pioggia sparsa per l’intera tre giorni di Motegi. “È la vera incognita – conferma Marquez, che qui lo scorso anno, come già nel 2014, festeggiò la conquista matematica del Mondiale con tre gare d’anticipo –

Ma io mi sento bene con la moto in ogni condizione. Il feeling che ho avuto nelle ultime gare è positivo. Bisogna proseguire così, mantenendo il livello alto. Quindi, mi aspetto di partire con il piede giusto sin da domani. Chi sarà il rivale più temibile? Difficile dire: finora si è visto che al giovedì non si sa mai chi sarà l’avversario più pericoloso in gara”.

Inevitabilmente in secondo piano, infine, c’è Valentino Rossi, nonostante abbia già dimostrato di poter svolgere il ruolo di… quarto incomodo. Ma 56 punti dalla vetta (con altri tre piloti in mezzo) sono davvero tanti. Non a caso ci si è chiesti se in gara non sia più opportuno sacrificarsi per aiutare il compagno di squadra Vinales.

“Al momento non abbiamo ricevuto ordini di scuderia – precisa il campione della Yamaha – Quindi, ognuno farà la sua gara; poi ovviamente bisognerà vedere come si svilupperanno le cose sul momento”. Almeno all’inizio, quindi, l’attenzione sarà tutta rivolta alle sue condizioni. “Sto abbastanza bene – assicura – Abbiamo avuto una settimana in più rispetto al solito per recuperare: dopo Aragon, infatti, ho sofferto un po’, la gamba mi faceva male e questi giorni mi sono serviti. Ora sto meglio”.

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora