Cuomo, pronto un nuovo bando alle sigarette elettroniche a New York

 

NEW YORK.- Il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, prosegue la battaglia dell’ex sindaco della Grande Mela Michael Bloomberg contro il fumo, e prende di mira le sigarette elettroniche. Il governatore, secondo quanto riportano i media americani, firmerà una legge per bandire i dispositivi da ristoranti, bar e luoghi di lavoro dell’Empire State.

Le due camere lo scorso giugno hanno adottato un provvedimento che estende le disposizioni della New York’s Clean Indoor Air Act alle sigarette elettroniche, mossa considerata una priorità assoluta per chi si batte contro il fumo. “Questi prodotti sono commercializzati come un’alternativa più sana alle sigarette, ma la realtà è che portano rischi a lungo termine per la salute di chi li usa e di chi li circonda”, ha affermato Cuomo.

“Questa misura – ha dichiarato il governatore – chiude un’altra pericolosa scappatoia legislativa, creando una New York più forte e più sana per tutti”. Lo scorso luglio Cuomo aveva già bandito i dispositivi in tutte le scuole, pubbliche e private.

“Questo passo aiuterà a garantire che i lavoratori abbiano accesso ad aria pulita”, ha esultato Julie Hart, dell’American Cancer Society Cancer Action Network. Lei e altri attivisti sperano che la norma scoraggi l’uso del dispositivo anche tra i giovani. Secondo un sondaggio, la percentuale di studenti delle scuole superiori che fanno uso delle sigarette elettroniche è praticamente raddoppiata dal 2014 al 2016, passando dal 10,5% al 20,6%.

Condividi: