Messico: reti metalliche contro stupro, bufera su deputata

Reti metalliche contro stupratori
essico, reti metalliche contro stupratori.

 

CITTA’ DEL MESSICO. – Una deputata dello stato di Zacatecas, nel centro-nord del Messico, ha scatenato una polemica infuocata – nonché l’ilarità dei social network – per aver proposto di circondare con reti metalliche le case di una località dello stato per proteggere le ragazze dagli stupratori.

Iris Aguirre del partito Nuevo Encuentro, fondato da pastori evangelici, ha pubblicato su Facebook una foto nella quale mostrava grandi rulli di reti metalliche, annunciando che “in appoggio ai nostri fratelli della Sierra di Valparaiso, abbiamo distribuito queste reti per circondare le case e prevenire in questo modo che possano entrare e violentare le loro bambine”.

Subito si sono moltiplicati i messaggi critici su Twitter in risposta all’iniziativa. “Sicché ora la soluzione sarà di rinchiuderci come galline per evitare lo stupro?”, ha chiesto una donna, e un’altra ha rilanciato: “E se lo stupratore è in casa, come spesso succede, come si farà a scappare?”

Zacatecas è uno dei sette stati messicani che hanno chiesto l’attivazione del cosiddetto Stato di Allarme per la Violenza di Genero, un meccanismo legale creato recentemente per rendere più efficace la lotta contro la violenza sulle donne.

Condividi: