Atletica: la Caracas Rock scalda i motori

La Caracas Rock scalda i motori
La Caracas Rock scalda i motori.

 

CARACAS – in un’occasione l’atleta americano Jesse Owens disse: “Amo correre, è una cosa che puoi fare contando sulle tue sole forze. Sui tuoi piedi e sul coraggio dei tuoi polmoni”.

Quest’esperienza potranno viverla sulla propria pelle i 20 mila runners che parteciperanno il prossimo 19 novembre alla XVI edizione della Caracas Rock.

Nell’auditorium della Fundación Polar, é stata presentata la gara podistica che da tantissimi anni é diventata un must tra gli appassionati di questo sport e che ogni anno invade le strede della capitale venezuelana.

“Il Gatorade Caracas Rock é tra le cinque gare più importanti in America Latina e questo ci riempe d’orgoglio. Ma anche é un impegno a fare sempre meglio. Qui in Empresas Polar da 75 anni incentiviamo la pratica di questo sport. La Caracas Rock è un evento di caratura internazionale ed i tempi qui stabiliti sono mondialmente riconosciuti” ha dichiarato Marlon Monsalve, gerente marketing sportivo di Pepsi-Cola Venezuela, durante la conferenza stampa.

La Caracas Rock ha l’omologazione della Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica Leggera (IAAF), Association of International Marathons and Distance Races (AIMS) e dalla Federación Venezolana de Atlétismo.

La partenza è fissata per le 7 del mattino nelle vicinanze del centro commerciale Paseo Las Mercedes. La marea umana attraverserà la Prados del Este arrivando fino ai campi da tennis dell’Accademia de los Hermanos Coronado, per poi ritornare passando per l’Eurobuilding. Una volta giunti al noto albergo della capitale percorreranno tutta l’avenida Rio de Janeiro e giungeranno alla meta che è fissata nella Plaza Alfredo Sadel de Las Mercedes (ormai da tempo punto d’arrivo delle varie corse capitoline).

I punti di idratazione saranno posti ogni chilometro, nei km 2, 5, 6, 7 e 9 i runners troveranno acqua mentre nel 4 e nell’8 ci sarà il Gatorade.

“Questa prova dà la possibilità di correre sull’asfalto capitolino con una corretta idratazione durante tutto il percorso e con un sottofondo musicale a base di rock e di adrenalina” ha dichiarato Monsalve.

Oltre ad attendere la gara gli amanti di questa prova podistica iniziano a fantasticare ogni anno sul colore della maglietta.

“Quest’anno il colore scelto sarà il turchese ed i dorsali avranno la tecnología Chrono Track” ha detto Monsalve durante il suo intervento.

La ditta Chrono Track é nota per avere i contatori delle maratone di: New York, Los Angeles, Chicago, Houston, Miami e Parigi.

Durante la conferenza stampa é stato annunciato che i crono dei partecipanti saranno inviati non solo sul proprio telefonino, ma anche su quello di tre amici da lui scelti.

Tra i corridori che hanno confermato la loro partecipazione ci sono: Nubia Arteaga, Whinton Palma, Marvin Blanco e Joselyn Brea.

Condividi: