Asdrúbal Oliveros considera imposible reestructurar la deuda externa

Pubblicato il 03 novembre 2017 da redazione

Oliveros y la deuda venezolana: ‘‘Los países no tocan fondo, siempre pueden estar peor. Fondo toca la gente y por eso emigran’’.

Oliveros y la deuda venezolana: ‘‘Los países no tocan fondo, siempre pueden estar peor. Fondo toca la gente y por eso emigran’’.

CARACAS – Asdrúbal Oliveros, economista y director de Ecoanalítica, expresó que con las medidas económicas aplicadas el presidente Nicolás Maduro busca la reelección en 2018 y aseguró que pagar la deuda externa para luego pedir refinanciamiento no es lógico.

‘‘Este anuncio tiene también una lectura política clave: en 2018, Nicolás Maduro aspira a reelegirse ¿Cómo lo logra reduciendo importación para pagar deuda? Pago (mañana), luego refinanciamiento y reestructuración. No suena lógico, pero así es el chavismo”, manifestó.

Además, sostuvo que las decisiones del gobierno llevan al país a un escenario complejo y resaltó que la situación económica de los países siempre puede empeorar.

‘‘Siempre lo digo por acá, como mantra: los países no tocan fondo, siempre pueden estar peor. Fondo toca la gente y por eso emigran’’, sentenció.

Asimismo, calificó como imposible que ‘‘en las condiciones actuales’’ Venezuela logre abarcar una reestructuración de la deuda.

¿Qué puede pasar con la deuda externa?

Este jueves 2 de noviembre, el presidente Maduro ordenó refinanciar y reestructurar todos los pagos externos del país y aseguró que liquidará los 1.121 millones de dólares a los tenedores de los bonos de Pdvsa.

Este anuncio ha despertado el interés de los expertos, quienes han empezado a desarrollar análisis de los posibles escenarios económicos del país, tomando en cuenta la decadencia del aparato productivo nacional, la fuerte escasez de alimentos y medicinas, la inflación y las sanciones impuestas por el Gobierno de los Estados Unidos.

Sary Levy, individuo de Número de la Academia Nacional de Ciencias Económicas, describió tres factores que pudieran jugar en contra de un posible refinanciamiento de la deuda:

  1. Mientras se plantea una reestructuración para pagar las deudas de este año, se desconoce si podrán honrarse los próximos pagos
  2. La reestructuración debió hacerse hace años, pues ahora las condiciones de la economía nacional son más complicadas
  3. La poca información detallada sobre el cronograma de pagos.

Por otra parte, Luis Vicente León, economista y director de Datanálisis, explicó que lo único que puede hacer un deudor para obtener un crédito extra, en este caso el Gobierno venezolano, es “iniciar un proceso de negociación, mientras sigue pagando sus compromisos”, lo cual descarta cualquier toma de decisión unilateral.

Asimismo, León considera que las sanciones de Estados Unidos contra funcionarios del Gobierno y la estatal Petróleos de Venezuela (Pdvsa), provoca que los acreedores “difícilmente acepten un canje de bonos venezolanos por deuda nueva, emitida en medio de las sanciones”, pues estarían expuestos a ser sancionados también.

De acuerdo con estimaciones publicadas por firmas como Ecoanalítica, durante el último trimestre de este año Venezuela debe cancelar entre 3.500 millones y 4.000 millones de dólares. Además, calculan que la deuda externa total alcance los 160.000 millones de dólares.

Ultima ora

17:37Tennis: ranking Nadal saldo al n.1, Fognini 27/o

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Con la conclusione delle Atp Finals diventa praticamente definitiva la classifica del tennis mondiale dove lo spagnolo Rafa Nadal è saldamente al comando, per la quattordicesima settimana, e chiude l'anno con 1.040 punti di vantaggio sullo svizzero Roger Federer. Sul gradino più basso del podio mondiale irrompe il bulgaro Grigor Dimitrov, vincitore a Londra che si regala il best ranking superando in un colpo il tedesco Alexander Zverev, l'austriaco Dominic Thiem e il croato Marin Cilic. Best ranking anche per il finalista del Masters, il belga David Goffin, che sale in settima posizione, e per lo statunitense Jack Sock, che grazie alla semifinale londinese si va ad accomodare sulla poltrona numero otto. Fabio Fognini si conferma numero uno azzurro: il 30enne ligure è stabile al numero 27, così come Paolo Lorenzi in 43/a posizione e Thomas Fabbiano al 73/o posto. Risale di un paio di gradini invece Andreas Seppi, ora al n. 87. Fa un passo avanti anche Marco Cecchinato, numero 110.

17:37Ex generale suicida: don Maurizio, eri esempio rettitudine

(ANSA) - SULMONA (L'AQUILA), 20 NOV - "Siamo in tanti perché eri un esempio di rettitudine e amore per la natura: qui c'è tutta Sulmona che vuole manifestarti affetto e riconoscenza". E' un passaggio dell'omelia di don Maurizio Nannarone, che nella chiesa di Santa Maria della Tomba a Sulmona, ha celebrato i funerali di Guido Conti, l'ex generale dei carabinieri forestali che si è tolto la vita venerdì scorso nelle campagne di Pacentro (L'Aquila). Tra i banchi della chiesa i vertici dei carabinieri con in testa il comandante della Ogaden, Giovanni Nistri, l'ex procuratore capo dell'Aquila, Fausto Cardella, il capo della Procura di Sulmona, Giuseppe Bellelli, il suo collega di Vasto, Giampiero Di Florio, il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, il presidente del Tribunale di Sulmona, Giorgio Di Benedetto, la senatrice Paola Pelino, l'ex presidente del Consiglio regionale, Nazario Pagano, l'attuale questore di Pescara, Francesco Misiti, e il suo predecessore, Paolo Passamonti. Alle esequie anche l'ex comandante provinciale dei Cc di Pescara, Paolo Piccinelli, che con Conti ha condiviso un periodo in Umbria. (ANSA).

17:33Afghanistan: 18 miliziani Isis uccisi in provincia Nangarhar

(ANSA) - NEW DELHI, 20 NOV - Almeno 20 militanti dell'Isis sono stati uccisi durante due operazioni aeree e terrestri in due distretti della provincia orientale afghana di Nangarhar. Lo hanno reso noto funzionari locali. Il portavoce del governo provinciale, Attaullah Khogyani, ha precisato che le operazioni militari sono state condotte la scorsa notte nei distretti di Achin, dove 14 militanti sono stati uccisi fra cui un comandante locale di nome Saqib, e di Khogyani (quattro guerriglieri morti). Soprattutto il distretto di Achin è considerato una roccaforte dei seguaci del 'Califfo' Abu Bakr al Baghdadi, ed in esso gli incidenti armati sono pressoché quotidiani.

17:33Migranti: la Libia apre un’indagine sugli abusi

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Il governo libico di unità nazionale ha aperto "un'indagine" sullo "sfruttamento degli immigrati clandestini e lavori forzati in Libia da parte di organizzazioni criminali", resi noti "dai media nei giorni scorsi". Lo riferisce una nota del ministero degli Esteri libico, sottolineando il proprio "disappunto e rifiuto verso queste pratiche disumane, contrarie alla cultura e alla tradizione del popolo libico". "Se tali accuse verranno provate - aggiunge la nota - tutti i soggetti coinvolti saranno puniti e indagati".

17:31Figc: Veltroni, uscire da logica voti

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - "Ci sono riforme radicali da affrontare per il calcio, bisogna uscire dalla logica dei voti che accomuna tante federazioni alla politica". Così Walter Veltroni a Sky dopo le dimissioni del presidente della Figc Carlo Tavecchio. "Io in Figc? Il calcio non è il Parlamento, piuttosto che una logica di voti maggioranza-minoranza, servono persone interne al mondo del calcio o una combinazione tra una figura manageriale e persone che hanno giocato e hanno competenze ed esperienza".

17:30Truffa Ssn: sequestrati 7,3 milioni euro a 3 cliniche romane

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Rimborsi per prestazioni di assistenza domiciliare sanitaria e parasanitaria superiori a quelle effettivamente eseguite. E' la truffa ai danni del Ssn che il pm di Roma Alberto Pioletti contesta a quattro amministratori di tre cliniche "Hospice" in carica tra il 2011 ed il 2015. Oggi i carabinieri del Nas hanno sequestrato sette milioni e 300 mila euro, per il pm rimborsati indebitamente, dai conti delle case di cura Villa speranza, Fondazione Roma e Sant'Antonio da Padova. Il servizio "Hospice" è offerto dalle cliniche private a malati terminali. Quando non ci sono posti a disposizione l'assistenza sanitaria e parasanitaria si svolge nelle abitazioni dei pazienti. L'inchiesta ha preso le mosse dall'esposto di un medico di una delle tre cliniche.

17:29Donna morta accoltellata in casa nel Bolognese

(ANSA) - BOLOGNA, 20 NOV - Una donna sui 60 anni è stata trovata morta accoltellata in una villetta a Budrio, nel Bolognese. Il Pm di turno Stefano Orsi e i Carabinieri sono sul posto. Avrebbe almeno due ferite, di cui una nella schiena. Nella casa non ci sono apparentemente segni di colluttazione. Indagini sono in corso. La casa dove è stato trovato il cadavere, a quanto si apprende da familiari, è in aperta campagna. La frazione è Armarolo di Budrio, via Luzzo. Indagano i Carabinieri della Compagnia di Molinella. (ANSA).

Archivio Ultima ora