Argentina: arrestato ex vicepresidente per riciclaggio

Amado Boudou mostrato in tv portato via in manette
Amado Boudou mostrato in tv portato via in manette

 

BUENOS AIRES. – L’ex vicepresidente argentino Amado Boudou è stato arrestato a Buenos Aires, con l’accusa di riciclaggio di fondi. Lo annunciano i medi argentini, che hanno mostrato le immagini di Boudou portato via in manette dagli agenti.

Boudou, ex potente vicepresidente di Cristina Fernandez de Kirchner dal 2011 al 2015, è stato arrestato nel suo appartamento nell’esclusivo quartiere residenziale di Puerto Madero, su ordine del giudice Ariel Lijo. Per giustificare l’arresto preventivo, il magistrato ha indicato che Boudou “dispone del potere economico necessario per eludere od ostacolare il processo giudiziario” di cui è oggetto, e resta in contatto con altri soggetti che potrebbero assisterlo in queste manovre.

Per la stessa causa è stato arrestato e co-imputato anche José Maria Nuñez Carmona, amico e socio dell’ex vicepresidente. Ambedue saranno chiamati a dichiarare in tribunale al pi’ presto. Secondo la stampa di Buenos Aires, pochi giorni fa si è conclusa una perizia giudiziaria del patrimonio di Boudou, iniziata due anni fa, cha ha scoperto forti irregolarità nell’aumento della fortuna personale dell’ex vicepresidente.

Condividi: