“XVII Settimana della Lingua Italiana”, un omaggio alla cultura del “Bel paese”

 

CARACAS –Una settimana fitta di appuntamenti, tutti da non perdere. Organizzata dalla nostra Ambasciata e dall’Istituto Italiano di cultura, con la collaborazione di Cavenit, del “Trasnocho Cultural” e delle librerie “El Buscón” e “Lugar Común”,. Due eventi di alto valore culturale che quest’anno saranno celebrati insieme. Fino all’11 novembre, gli amanti della letteratura, dell’opera, del teatro, dell’architettura, del cinema e della gastronomia potranno deliziarsi con un vasto menù di eventi. Non mancherà proprio nulla in una manifestazione che, come ha spiegato l’Ambasciatore Silvio Mignano nel corso dell’incontro con i giornalisti, vuole essere una finestra sull’Italia contemporanea, sulla lingua italiana e sulla sua relazione con la produzione cinematografica contemporanea; una manifestazione che non si realizza “nonostante la crisi” ma proprio perché,durante i periodi di crisi, è quando si deve trovare rifugio nella cultura.

La “Settimana della Lingua Italiana nel Mondo”, sarà l’occasione per commemorare i 150 anni della nascita dell’illustre drammaturgo italianodel secolo scorso, Luigi Pirandello, Premio Nobel di Letteratura .
La “Settimana della Lingua Italiana nel Mondo”, sarà l’occasione per commemorare i 150 anni della nascita dell’illustre drammaturgo italiano del secolo scorso, Luigi Pirandello, Premio Nobel di Letteratura .

 

 

Una settimana all’insegna della cultura

Il via alla manifestazione culturale sarà dato con un “Preludio e Antipasto della Settimana” nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura. In serata sarà presentato il documentario “Italiano, parola del Mondo” commentato dal professor Marco Diamanti.

Martedì 7 novembre, sarà proiettato nel “Cine Plus” del complesso “Trasnocho Cultural de Paseo Las Mercedes”, il film “La prima cosa bella” diretto dal noto regista Paolo Virzì nel 2010. José Pisano, Direttore Generale di “Cinetográfica Blancica” e Direttore di Pianificazione di “Cines Paseo” commenterà l’opera del regista italiano. Sempre negli spazi del Trasnocho Cultural, diretta da Antonio Costante, sarà messa in scena l’opera teatrale del Pirandello, “Uno nessuno e centomila”. Farà seguito, nella libreria “Lugar Común” la conferenza del professor Marco Diamante titolata “L’Italiano, la lingua dell’arte”.

Il giorno seguente, José Pisano presenterà un altro film del regista Paolo Virzì, “Il Capitale Umano”. Più tardi, gli amanti della cultura italiana potranno assistere alla conferenza dell’Ambasciatore e scrittore, Silvio Mignano, titolata “L’Italiano, la lingua della cultura”.

Altrettanto interessante sarà il dialogo tra Garcilaso Pumar, editore e direttore della libreria“Lugar Común”, e l’architetto italo-venezuelano Graziano Gasparini che da sempre si è dedicato a studiare e riscattare l’architettura coloniale e l’urbanistica in Venezuela. Il tema centrale sarà “L’Italiano, il linguaggio dell’Architettura.

 

Donizetti nel “Teresa Carreño”

Giovedì, ancora una realizzazione del regista Paolo Virzì, “La pazza Gioia”, commentato da José Pisano. E, sempre negli spazi del “Trasnocho cultural” la conferenza del noto esperto gastronomo Miro Popic. Ci parlerà della “Lingua italiana nella conoscenza della cucina venezuelana”. A sera, nella “Sala Ríos Reina” del “Complesso Culturale Teresa Carreño”, sarà presentata l’Opera di Donizetti “Elisir d’amor”. Sempre giovedì, negli spazi della libreria “El Buscón” l’ambasciatore Mignano e la poetessa italo-venezuelana Flavia Pesci Feltri presenteranno il libro “Mezzogiorno in Venezuela”. E’ questa un’antologia che raccoglie l’opera di dodici tra i migliori poeti contemporanei venezuelani. Un’opera bilingue importante che pretende proiettare anche in Italia la poetica venezuelana dei nostri giorni, ancora poco conosciuta nel “Bel Paese”.

Venerdì José Pisano commenterà il film del regista Carlo Mazzzacurati, “La sedia della felicità”, e, nel lounge del “Teatro Trasnocho” Antonio Costante e Diana Volpe leggeranno alcuni frammenti dell’opera “I promessi Sposi”, di Alessandro Manzoni. Nella libreria “Lugar Común”, Pietro Carbone, esperto del mondo del caffe, ci parlerà, appunto,dell’“Italia e l’amore per il caffe” e ci offrirà una dimostrazione di come si prepara un profumato “espresso”.

Sabato, a conclusione di una settimana ricca di eventi, la proiezione del film “Scialla” del regista Francesco Bruni. Farà seguito un dibattito al quale parteciperanno José Pisano, e l’Ambasciatore Silvio Mignano.

Condividi: