Colombia: un cittadino su due senza internet sul cellulare

 

ROMA. – In Colombia, secondo una recente ricerca pubblicata dall’associazione degli operatori mobili, un cittadino su due non avrebbe accesso alla rete internet su cellulare. Lo riporta El Espectador. Asomovil, gruppo che riunisce gli operatori di telefonia mobile Claro, Movistar e Tigo Une, ha pubblicato i dati sul comportamento dei cittadini in relazione all’uso del cellulare e della navigazione, che ha fatto luce sullo stato del percorso dell’economia digitale nel Paese.

I dati sono il risultato di un sondaggio di Datexco di 1.900 persone in 13 città. Secondo la presidente di Asomovil, Patricia Gutierrez, solo il 49% dei colombiani avrebbe accesso alla rete internet dal telefono cellulare. Le persone colpite principalmente sono quelle di ceto basso.

In generale le prospettive sulla digitalizzazione della Colombia non sembrerebbero essere incoraggianti: il 60% degli intervistati ha dichiarato di non aver scaricato alcuna applicazione che abbia migliorato la sua vita. Dalla ricerca emerge che i colombiani preferiscono chattare invece di chiamare.

Il 37% delle persone crede che il cellulare sia collegato alla produttività del lavoro e che la maggioranza usi internet per la vita sociale (63%). Solo il 20% lo usa per il lavoro. Secondo Gutiérrez, in Colombia deve essere promossa una “politica pubblica in modo che le persone possano accedere alle telecomunicazioni e avere capacità sufficienti affinché l’utilizzo di Internet sia produttivo”.

Condividi: