Berlusconi suona la carica a Fi: “Obiettivo è 30%”

Pubblicato il 09 novembre 2017 da ansa

Berlusconi

Silvio Berlusconi in una foto d’archivio.

ROMA. – Forza Italia punta al 30% alle prossime politiche. Parola di Silvio Berlusconi che, pochi giorni dopo la vittoria in Sicilia, suona la carica al suo partito inaugurando alzando i toni, quelli che caratterizzeranno la prossima campagna elettorale.

Dopo aver incontrato a pranzo i coordinatori regionali azzurri a Palazzo Grazioli, l’ex premier diffonde un breve comunicato in cui denuncia “il fallimento della sinistra e dei suoi governi” ma soprattutto attacca a testa bassa il movimento di Beppe Grillo, quello che a più riprese in passato ha definito il suo vero avversario nella sfida per la guida del Paese.

I grillini, affonda Berlusconi, sono “politici improvvisati che non hanno un programma serio, ma solo idee molto pericolose per il futuro dell’economia italiana”. “Non è possibile affidare il futuro del Paese – osserva – a un gruppo dirigente che non ha alcuna esperienza né in politica, né nella vita professionale”.

Secondo l’ex premier, quindi, “di fronte al fallimento della sinistra e dei suoi governi”, Forza Italia costituisce “a Palermo come a Roma, l’unica alternativa seria e credibile al voto di protesta, al pauperismo, al ribellismo e al giustizialismo”.

Ad attaccare la sinistra ci pensa Matteo Salvini. In occasione del ventottesimo anniversario della caduta del muro di Berlino, il leader leghista su Facebook pubblica un post molto duro contro ‘i kompagni’, col cappa, un’espressione che ricorda quel ‘Kossiga’ con cui la sinistra extraparlamentare negli anni ’70 bollava il futuro Capo dello Stato.

“9 novembre 1989 – scrive Salvini – cade il muro di Berlino. Il prossimo muro cadrà in Italia. A casa i ‘kompagni’ di sventura!”. E allega una foto in cui compaiono Matteo Renzi, Pietro Grasso, Giorgio Napolitano e Laura Boldrini.

Intanto, mentre prosegue il lavoro comune sul programma di coalizione, comincia a emergere qualche primo e inevitabile dissapore sul nodo candidature. Il leghista Giancarlo Giorgetti, ai microfoni di ‘Un Giorno da Pecora’ pianta i primi paletti: 30-30 e 30 divisi tra Lega, Fi e Fdi non gli va bene. “Noi vogliamo di più, sul 40% dei candidati alla Lega potremmo anche già ragionare”.

(Di Marcello Campo/ANSA)

Ultima ora

12:38Cinema: Francesco Moser, concluse riprese in Trentino

(ANSA) - TRENTO, 18 NOV - Sono terminate in Trentino le riprese di 'Moser - Scacco al tempo', un film di Nello Correale. La troupe ha affiancato Francesco Moser, tuttora il ciclista italiano con più vittorie di sempre, nel corso di un anno e lungo i percorsi a lui familiari per raccontare non solo il campione, ma per comporre un inedito ritratto dell'uomo, della famiglia e della comunità di Palù di Giovo, paesino in provincia di Trento dove il campione è nato e dov'è sempre tornato. La pellicola documenta il legame profondo della leggenda del ciclismo con la sua terra e ne ripercorre le gesta in compagnia di Merckx, Saronni, Hinault. Una storia che si rivolge a tutti, non solo agli amanti del ciclismo. Il film è prodotto da Filmwork e Tipota Movie in collaborazione con Michelangelo film, con il sostegno di Trentino Film Commission, Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, e con il contributo di Banca Mediolanum, Barilla e Enervit spa. Le riprese si sono svolte tra Italia e Francia. L'uscita è prevista per l'inizio del 2018. (ANSA).

12:25Terremoto: Zingaretti e Pirozzi a colloquio in Comune

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è a colloquio con il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, nella sede del Comune reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. È il primo incontro dopo il lancio della candidatura di Pirozzi alla presidenza della Regione Lazio. Zingaretti ha raggiunto il municipio di Amatrice dopo aver visitato la zona rossa è una delle areee commerciali realizzate dalla Regione Lazio.

12:14Calcio: Fiorentina, Chiesa prolunga fino al 2022

(ANSA) - FIRENZE, 18 NOV - Federico Chiesa ha prolungato il contratto con la Fiorentina fino al 2022. Ad ufficializzarlo la stessa società viola, attraverso i propri canali: "Acs Fiorentina comunica di aver prolungato fino al 30 giugno 2022, con reciproca soddisfazione, il contratto con il calciatore Federico Chiesa".

11:57Libano: Hariri a Aoun, ‘a Beirut mercoledì 22 novembre’

(ANSAmed) - BEIRUT, 18 NOV - Il primo ministro libanese Saad Hariri ha in programma di rientrare a Beirut mercoledì 22 novembre in coincidenza con la festa nazionale. Lo annuncia l'agenzia ufficiale Ani, secondo la quale "Hariri ha informato il presidente Michel Aoun che rientrerà in Libano mercoledì". Hariri, che dal 3 novembre scorso si trovava a Riad, dove l'indomani ha annunciato a sorpresa le sue dimissioni, è arrivato stamane a Parigi su invito del presidente Emmanuel Macron.

11:47Cancelleri proclamato eletto all’Ars ma assente a cerimonia

(ANSA) - PALERMO,18 NOV - Non si è presentato alla cerimonia in Corte d'appello a Palermo Giancarlo Cancelleri (M5s) che è stato comunque proclamato eletto all'Assemblea siciliana dal presidente Matteo Frasca. Cancelleri è stato proclamato subito dopo Nello Musumeci che invece si è presentato con alcuni familiari circondato da un centinaio di persone.

11:36Terremoto: Zingaretti visita attività commerciali Amatrice

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è giunto d Amatrice, il comune del Reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. Il governatore in questo momento sta visitando le attività delocalizzate in seguito al sisma nella nuova area commerciale ‘ex Cotral’ realizzata dalla Regione Lazio.

11:31Sicilia: Musumeci proclamato presidente Regione

(ANSA) - PALERMO, 18 NOV - Nello Musumeci è stato proclamato presidente della Regione siciliana dalla Corte d'appello di Palermo. Al momento della proclamazione da parte del presidente del Corte, Matteo Frasca, il neo governatore Musumeci si è commosso. In prima fila nell'aula magna con Musumeci c'erano il figlio Salvo e la nipote Rita. Un applauso ha chiuso la breve cerimonia, presenti un centinaio di persone. Al termine, nell' atrio del palazzo di giustizia il neo presidente è stato festeggiato dalla folla: tanti gli abbracci e baci.

Archivio Ultima ora