Pisapia-Grasso prove di dialogo, il Pd resta lontano

Pubblicato il 10 novembre 2017 da ansa

Giuliano Pisapia e Pietro Grasso.

 

 

ROMA. – L’aver minimizzato la dura sconfitta in Sicilia e poi riproposto l’idea di un Pd autosufficiente, capace di arrivare da solo al 40%, ha allontanato l’ipotesi di una interlocuzione tra Giuliano Pisapia e Matteo Renzi. “Il Pd renziano ormai non è più votabile, siamo costretti a fare un passo di lato”, raccontano esponenti vicini all’ex Sindaco, parafrasando ironicamente una celebre frase di Beppe Grillo.

Inoltre, la discesa in campo di Pietro Grasso, senza dubbio garante di un profilo ‘civico’ di ogni iniziativa a sinistra del Pd, ha ulteriormente convinto il leader di Campo Progressista del fatto che c’è spazio per intensificare il confronto con tutte le forze e i movimenti che stanno lavorando a un processo di riaggregazione.

Ovviamente resta forte la convinzione che non si vuole entrare in una sterile “Cosa Rossa”, giudicata perdente in partenza, come dimostra, spiegano sempre fonti ‘pisapiane’, lo scarso risultato di Fava in Sicilia. E si guarda quindi con grande attenzione, seppur con guardingo sospetto, alle prove di apertura che Matteo Renzi sta palesando in queste ore.

Per cui nessuno pensa di “consegnarsi” a Mdp, o abbandonare un profilo di “sinistra di governo”, ma certamente cresce la consapevolezza che è arrivato il momento di avviare il confronto. Il modello di cui Pisapia si fa portatore è sempre quello delle liste civiche, frutto della sintesi tra varie culture progressiste, cattolica democratica, ecologista, riformista, in grado di ricreare le condizioni di un “centrosinistra largo e civico”.

E su queste basi rilanciare una competizione con il Pd. Sono queste quindi le premesse di ‘Diversa, Una proposta per l’Italia’, l’assemblea di Campo Progressista in programma domenica a Roma il cui parterre degli interventi raffigurano plasticamente l’obiettivo politico e la prospettiva del movimento di Pisapia.

Assieme all’ex Sindaco di Milano, prenderanno la parola la Presidente della Camera, Laura Boldrini, il coordinatore Mdp, Roberto Speranza, Gianni Cuperlo, della minoranza Pd, gli altri dem Cesare Damiano e Luigi Manconi, Ciccio Ferrara (Cp) Monica Frassoni, Presidente Verdi Europei, Furio Honsell, Sindaco di Udine, Riccardo Magi segretario Radicali italiani, Rossella Muroni di Legambiente, Giulio Santagata, ex ministro prodiano, Bruno Tabacci e Rosalba Teodosio delle Officine delle Idee.

(Di Marcello Campo/ANSA)

Ultima ora

12:38Cinema: Francesco Moser, concluse riprese in Trentino

(ANSA) - TRENTO, 18 NOV - Sono terminate in Trentino le riprese di 'Moser - Scacco al tempo', un film di Nello Correale. La troupe ha affiancato Francesco Moser, tuttora il ciclista italiano con più vittorie di sempre, nel corso di un anno e lungo i percorsi a lui familiari per raccontare non solo il campione, ma per comporre un inedito ritratto dell'uomo, della famiglia e della comunità di Palù di Giovo, paesino in provincia di Trento dove il campione è nato e dov'è sempre tornato. La pellicola documenta il legame profondo della leggenda del ciclismo con la sua terra e ne ripercorre le gesta in compagnia di Merckx, Saronni, Hinault. Una storia che si rivolge a tutti, non solo agli amanti del ciclismo. Il film è prodotto da Filmwork e Tipota Movie in collaborazione con Michelangelo film, con il sostegno di Trentino Film Commission, Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, e con il contributo di Banca Mediolanum, Barilla e Enervit spa. Le riprese si sono svolte tra Italia e Francia. L'uscita è prevista per l'inizio del 2018. (ANSA).

12:25Terremoto: Zingaretti e Pirozzi a colloquio in Comune

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è a colloquio con il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, nella sede del Comune reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. È il primo incontro dopo il lancio della candidatura di Pirozzi alla presidenza della Regione Lazio. Zingaretti ha raggiunto il municipio di Amatrice dopo aver visitato la zona rossa è una delle areee commerciali realizzate dalla Regione Lazio.

12:14Calcio: Fiorentina, Chiesa prolunga fino al 2022

(ANSA) - FIRENZE, 18 NOV - Federico Chiesa ha prolungato il contratto con la Fiorentina fino al 2022. Ad ufficializzarlo la stessa società viola, attraverso i propri canali: "Acs Fiorentina comunica di aver prolungato fino al 30 giugno 2022, con reciproca soddisfazione, il contratto con il calciatore Federico Chiesa".

11:57Libano: Hariri a Aoun, ‘a Beirut mercoledì 22 novembre’

(ANSAmed) - BEIRUT, 18 NOV - Il primo ministro libanese Saad Hariri ha in programma di rientrare a Beirut mercoledì 22 novembre in coincidenza con la festa nazionale. Lo annuncia l'agenzia ufficiale Ani, secondo la quale "Hariri ha informato il presidente Michel Aoun che rientrerà in Libano mercoledì". Hariri, che dal 3 novembre scorso si trovava a Riad, dove l'indomani ha annunciato a sorpresa le sue dimissioni, è arrivato stamane a Parigi su invito del presidente Emmanuel Macron.

11:47Cancelleri proclamato eletto all’Ars ma assente a cerimonia

(ANSA) - PALERMO,18 NOV - Non si è presentato alla cerimonia in Corte d'appello a Palermo Giancarlo Cancelleri (M5s) che è stato comunque proclamato eletto all'Assemblea siciliana dal presidente Matteo Frasca. Cancelleri è stato proclamato subito dopo Nello Musumeci che invece si è presentato con alcuni familiari circondato da un centinaio di persone.

11:36Terremoto: Zingaretti visita attività commerciali Amatrice

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è giunto d Amatrice, il comune del Reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. Il governatore in questo momento sta visitando le attività delocalizzate in seguito al sisma nella nuova area commerciale ‘ex Cotral’ realizzata dalla Regione Lazio.

11:31Sicilia: Musumeci proclamato presidente Regione

(ANSA) - PALERMO, 18 NOV - Nello Musumeci è stato proclamato presidente della Regione siciliana dalla Corte d'appello di Palermo. Al momento della proclamazione da parte del presidente del Corte, Matteo Frasca, il neo governatore Musumeci si è commosso. In prima fila nell'aula magna con Musumeci c'erano il figlio Salvo e la nipote Rita. Un applauso ha chiuso la breve cerimonia, presenti un centinaio di persone. Al termine, nell' atrio del palazzo di giustizia il neo presidente è stato festeggiato dalla folla: tanti gli abbracci e baci.

Archivio Ultima ora