Pensioni: governo e sindacati a confronto, margini stretti

Pubblicato il 12 novembre 2017 da ansa

ROMA. – Una proroga dell’Ape social al 2019 ed un allargamento delle categorie previste con l’aggiunta di lavoratori agricoli, marittimi pescatori e siderurgici; una proposta sulle pensioni future, quelle dei più giovani e l’equiparazione tra pubblico e privato della fiscalità per la previdenza integrativa.

Sono queste, secondo fonti vicine al dossier, gli elementi che il governo dovrebbe mettere sul tavolo della trattativa sulle pensioni con i sindacati. Elementi, già in parte emersi nei giorni scorsi e che indicherebbero un margine stretto per accogliere le richieste di Cgil, Cisl e Uil, che ,come è noto, comprendevano interventi più ampi su diversi fronti.

Le parti si incontreranno due volte a palazzo Chigi, la prima, di mattina per un tavolo tecnico, a cui poi seguirà nel pomeriggio un incontro tutto politico tra il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

L’intervento per la proroga al 2019 dell’Ape social con un ampliamento era stato configurato nei giorni scorsi dal Pd con tre emendamenti alla manovra e prevedeva, tra l’altro, di estendere la platea a chi, avendo maturato almeno 30 anni di contribuzione, si trova in stato di disoccupazione senza indennità da almeno 3 mesi, a seguito di licenziamento, a prescindere dal tipo di rapporto di lavoro.

Tutto da verificare il capitolo della previdenza futura per i giovani: negli incontri di questa estate si parlava, tra l’altro, della possibilità del riscatto gratuito degli anni dell’università, ed incentivi per la previdenza complementare. Sul nodo giovani, da Milano dove partecipava in videoconferenza ad un convegno il presidente dell’Inps Tito Boeri ha ricordato che “la mancanza di lavoro per i giovani è il vero rischio che corrono gli attuali pensionati e quelli che andranno in pensione nei prossimi anni”.

Per quanto riguarda invece il punto fondamentale del meccanismo di calcolo sulla speranza di vita alla quale è legato l’adeguamento dell’età pensionabile, gli interventi si sono delineati nei giorni scorsi durante gli incontri dei tavoli tecnici. L’intento del governo è un ammorbidimento con un calcolo basato su una media biennale in modo da tenere anche conto di eventuali cali delle aspettative di vita. Il sindacato riconosce la ‘buona volontà’ ma sostiene che non è abbastanza.

“Ci auguriamo che nel tavolo con il presidente del consiglio vi siano delle novità che ci consentano di cambiare opinione, altrimenti saremo costretti a intensificare le iniziative di mobilitazione della nostra gente”, dice il segretario confederale della Cgil Ghiselli che non esclude uno sciopero.

E sull’argomento torna anche Domenico Proietti dalla Uil che ribadisce la richiesta di “congelare l’adeguamento automatico e avviare un tavolo di studio che consideri le peculiarità dei singoli lavori, come previsto nel verbale siglato tra Governo e sindacati lo scorso 28 settembre 2016”.

Anche perchè -sostiene il sindacato- gli italiani in media in pensione ci stanno meno degli altri cittadini Ue: gli uomini italiani percepiscono l’assegno pensionistico per una media di 16 anni e 4 mesi, 2 anni e 5 mesi in meno rispetto alla media europea, le donne per 21 anni e 7 mesi, 1 anni e 7 mesi in meno rispetto alla media europea, all’ultimo posto tra le economie più avanzate della Ue e parecchio indietro in generale nella classifica della Ue a 28.

(di Monica Paternesi/ANSA)

Ultima ora

12:38Cinema: Francesco Moser, concluse riprese in Trentino

(ANSA) - TRENTO, 18 NOV - Sono terminate in Trentino le riprese di 'Moser - Scacco al tempo', un film di Nello Correale. La troupe ha affiancato Francesco Moser, tuttora il ciclista italiano con più vittorie di sempre, nel corso di un anno e lungo i percorsi a lui familiari per raccontare non solo il campione, ma per comporre un inedito ritratto dell'uomo, della famiglia e della comunità di Palù di Giovo, paesino in provincia di Trento dove il campione è nato e dov'è sempre tornato. La pellicola documenta il legame profondo della leggenda del ciclismo con la sua terra e ne ripercorre le gesta in compagnia di Merckx, Saronni, Hinault. Una storia che si rivolge a tutti, non solo agli amanti del ciclismo. Il film è prodotto da Filmwork e Tipota Movie in collaborazione con Michelangelo film, con il sostegno di Trentino Film Commission, Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, e con il contributo di Banca Mediolanum, Barilla e Enervit spa. Le riprese si sono svolte tra Italia e Francia. L'uscita è prevista per l'inizio del 2018. (ANSA).

12:25Terremoto: Zingaretti e Pirozzi a colloquio in Comune

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è a colloquio con il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, nella sede del Comune reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. È il primo incontro dopo il lancio della candidatura di Pirozzi alla presidenza della Regione Lazio. Zingaretti ha raggiunto il municipio di Amatrice dopo aver visitato la zona rossa è una delle areee commerciali realizzate dalla Regione Lazio.

12:14Calcio: Fiorentina, Chiesa prolunga fino al 2022

(ANSA) - FIRENZE, 18 NOV - Federico Chiesa ha prolungato il contratto con la Fiorentina fino al 2022. Ad ufficializzarlo la stessa società viola, attraverso i propri canali: "Acs Fiorentina comunica di aver prolungato fino al 30 giugno 2022, con reciproca soddisfazione, il contratto con il calciatore Federico Chiesa".

11:57Libano: Hariri a Aoun, ‘a Beirut mercoledì 22 novembre’

(ANSAmed) - BEIRUT, 18 NOV - Il primo ministro libanese Saad Hariri ha in programma di rientrare a Beirut mercoledì 22 novembre in coincidenza con la festa nazionale. Lo annuncia l'agenzia ufficiale Ani, secondo la quale "Hariri ha informato il presidente Michel Aoun che rientrerà in Libano mercoledì". Hariri, che dal 3 novembre scorso si trovava a Riad, dove l'indomani ha annunciato a sorpresa le sue dimissioni, è arrivato stamane a Parigi su invito del presidente Emmanuel Macron.

11:47Cancelleri proclamato eletto all’Ars ma assente a cerimonia

(ANSA) - PALERMO,18 NOV - Non si è presentato alla cerimonia in Corte d'appello a Palermo Giancarlo Cancelleri (M5s) che è stato comunque proclamato eletto all'Assemblea siciliana dal presidente Matteo Frasca. Cancelleri è stato proclamato subito dopo Nello Musumeci che invece si è presentato con alcuni familiari circondato da un centinaio di persone.

11:36Terremoto: Zingaretti visita attività commerciali Amatrice

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 18 NOV - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è giunto d Amatrice, il comune del Reatino colpito dal terremoto dello scorso anno. Il governatore in questo momento sta visitando le attività delocalizzate in seguito al sisma nella nuova area commerciale ‘ex Cotral’ realizzata dalla Regione Lazio.

11:31Sicilia: Musumeci proclamato presidente Regione

(ANSA) - PALERMO, 18 NOV - Nello Musumeci è stato proclamato presidente della Regione siciliana dalla Corte d'appello di Palermo. Al momento della proclamazione da parte del presidente del Corte, Matteo Frasca, il neo governatore Musumeci si è commosso. In prima fila nell'aula magna con Musumeci c'erano il figlio Salvo e la nipote Rita. Un applauso ha chiuso la breve cerimonia, presenti un centinaio di persone. Al termine, nell' atrio del palazzo di giustizia il neo presidente è stato festeggiato dalla folla: tanti gli abbracci e baci.

Archivio Ultima ora