Maduro: inversionistas participarán en renegociación de la deuda externa

Pubblicato il 13 novembre 2017 da redazione

Según cifras oficiales, a la reunión acudiría un 91% del total de los ‘‘tenedores de la deuda externa venezolana’’.

Según cifras oficiales, a la reunión acudiría un 91% del total de los ‘‘tenedores de la deuda externa venezolana’’.

CARACAS – El presidente Nicolás Maduro, anunció, a través de su programa dominical, que 414 inversionistas de la deuda externa venezolana confirmaron su participación en las mesas de negociación para la reestructuración de la deuda externa.

Entre los inversionistas confirmados, el presidente destacó algunos bancos norteamericanos y europeos. Además, afirmó que, según las cifras, quienes acudirán representan un 91% del total de los ‘‘tenedores de la deuda externa venezolana’’.

La primera reunión de lo que denominó ‘‘renegociación y financiamiento soberano de la deuda externa’’ tiene previsto desarrollase el lunes 13 de noviembre. Asimismo, adelantó que los compromisos internacionales con China y Rusia marchan por buen camino.

‘‘Esta semana, en Moscú, se firma el documento de la refinanciación de la República de Rusia’’, señaló.

Maduro también hizo referencia a las dificultades económicas de las últimas semanas. Expresó:

‘‘Hicimos todo para conseguir condiciones favorables y justas de refinanciamiento (…) pero la persecución de Obama y Trump hicieron imposible que surgieran fórmulas en el manejo de los compromisos externos’’.

Por otra parte, negó que Venezuela haya dejado de pagar alguna deuda y afirmó que ‘‘el default nunca llegará a Venezuela’’. De igual manera, apuntó que en 36 meses, a pesar del descenso de los precios del petróleo, se ha pagado 73.359 millones de dólares correspondientes a la deuda externa.

Recientemente, el Departamento del Tesoro de los Estados Unidos hizo público un listado de individuos sancionados por La Casa Blanca, todos allegados al Gobierno de Maduro.

El 25 de agosto, además de incluir expresamente al presidente Maduro en la ‘‘lista negra’’, se publicó un nuevo decreto en el que se ‘‘prohíbe transar nueva deuda emitida por el Gobierno de Venezuela y su empresa petrolera estatal Pdvsa’’.

Gobierno dice sí al diálogo 

Durante el programa, el Jefe de Estado hizo alusión al diálogo. Hasta el sábado 11 de noviembre, la oposición denunciaba que desde el Gobierno no habían confirmado la participación en la reunión entre ambas fuerzas políticas. Maduro afirmó que sí enviará una delegación este 15 de noviembre a República Dominicana, donde se espera que asistan también los cancilleres de México, Chile, Paraguay, Bolivia y Nicaragua.

El mandatario informó que el presidente de la comisión será Jorge Rodríguez  y recordó que durante su mandato ha llamado al diálogo decenas de veces.

Contra la ‘‘guerra económica’’

El presidente Maduro anunció que una comisión se encargará de revisar 11.890 establecimientos comerciales para combatir el ‘‘bachaquerismo’’ y para oponerse a la “guerra económica”. Según informó,  la madrugada del domingo, 12 de noviembre, habrían empezado las revisiones y durante ellas se encontraron depósitos de enlatados acaparados. Dicha mercancía sería fiscalizada para luego hacérsela llegar al pueblo.

Asimismo, dijo que próximamente la Asamblea Nacional Constituyente aprobará una nueva “Ley de precios acordados“. Se espera que durante la semana se anuncien 50 nuevos precios justos.

Ultima ora

17:13Mo: Anp, non accetteremo pressioni o ricatti su Olp

(ANSAmed) - TEL AVIV, 18 NOV - I Palestinesi non accetteranno "pressioni o ricatti" sull'ambasciata dell'Olp a Washington. Lo ha detto, in un'intervista a 'Voice of Palestine' ripresa dall'agenzia Wafa, il ministro degli Esteri Riyad Malki rispondendo così ad una fonte del Dipartimento di Stato Usa che ha minacciato la chiusura della sede se i palestinesi non si impegneranno in serie trattative con Israele o se porteranno lo stato ebraico davanti al Tribunale Penale dell'Aja.

17:07Libano: Hariri, chiarirò mia posizione in Libano

(ANSA) - PARIGI, 18 NOV - Saad Hariri, lasciando l'Eliseo, ha confermato che tornerà in Libano dove chiarirà la sua decisione politica dopo aver incontrato il presidente Aoun. Hariri ha anche ringraziato il presidente francese Emmanuel Macron dell'accoglienza a Parigi. Dovrebbe rientrare in Libano mercoledì.

17:05Calcio: Spalletti, contro Atalanta Inter deve vincere

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 18 NOV - ''Non stendiamo nessun tappeto alle giustificazioni. Se c'è qualche giocatore che è rimasto turbato dalla mancata qualificazione ai Mondiali, per noi sarebbe un danno. Non possiamo essere limitati da queste debolezze caratteriali. Dobbiamo portare assolutamente a casa questa partita'': lo dice il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti rispondendo alle domande dei tifosi - in una diretta con Inter Tv - subito prima della conferenza stampa alla vigilia della partita contro l'Atalanta, domani a San Siro.

16:46Ex imprenditore trovato con 23 kg cocaina e 4 kg hascisc

(ANSA) - FERMO, 18 NOV - I carabinieri di Porto Sant'Elpidio e di Montegranaro hanno arrestato un 42enne insospettabile del posto, ex imprenditore, che viaggiava a bordo di una Maserati, del valore di circa 100mila euro, risultata immessa in Italia irregolarmente: nella sua abitazione, un appartamento con mansarda in pieno centro nella città rivierasca dove è stata estesa la perquisizione, sono stati rinvenuti 23 Kg di cocaina purissima suddivisa in panetti, oltre 2 Kg di sostanza da taglio, 4 Kg di hascisc e 25.000 euro in contanti, tutto sequestrato. Il valore di mercato dello stupefacente supera i tre milioni di euro. L'uomo, i cui movimenti venivano tenuti d'occhio già da giorni dai carabinieri, si trova ora nel carcere di Fermo.

16:26F1: Hamilton, forza mentale mi ha aiutato a vincere Mondiale

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - "La forza mentale è stata fondamentale per raggiungere il traguardo in questa stagione". Lewis Hamilton, neocampione iridato di F1, ha attribuito grande importanza all'aspetto psicologico, nella corsa vincente su Sebastian Vettel. "E' così per molti atleti professionisti, parliamo di percentuali piccolissime - ha aggiunto il pilota della Mercedes - Penso che sia stata la più grande differenza tra noi". "Oggi la mia etica del lavoro è molto migliorata - ha detto Hamilton - e probabilmente avrei vinto cinque mondiali in questo momento", ma anche la sconfitta del 2016 ha avuto la sua utilità: "Perdere il titolo lo scorso anno mi ha permesso di essere il pilota e l'uomo che sono oggi". Hamilton ha anche insistito sul fatto di non aver imparato nulla dalla strategia adottata da Nico Rosberg, l'anno scorso ("No. Zero"). "Direi che l'unico compagno di squadra da cui ho davvero imparato qualcosa è stato Fernando (Alonso, ndr) nel mio primo anno in F1", riferendosi al suo compagno alla McLaren nel 2007.

16:26Martina, con Pisapia passo importante e positivo

(ANSA) - MILANO, 18 NOV - "È stato un incontro molto utile e positivo, è stato l'avvio di un confronto e di un approfondimento. Per me, si è fatto un passo importante e positivo". Così a Milano il vicesegretario del Pd, Maurizio Martina, sull'incontro con Giuliano Pisapia sul futuro del centrosinistra. Martina è arrivato al lancio della campagna di Giorgio Gori per le Regionali in Lombardia, dove parlerà anche l'ex sindaco di Milano.

16:23Figc: Lotti “no a compromessi, non si faccia finta di nulla”

(ANSA) - FIRENZE, 18 NOV - "Quello che dovevo dire l'ho detto, è il momento di rifondare il calcio", ma "quello che mi auguro e che non si arrivi lunedì al solito compromesso dove magari il Consiglio federale si accorda su varie posizioni e si riparte facendo finta di nulla, perché non si può fare finta di nulla". Lo ha detto Luca Lotti, ministro dello Sport, a proposito della situazione in Figc dopo la mancata qualificazione dell'Italia per Russia 2018. Lotti ha parlato a margine dell'inaugurazione del parco Niccolò Galli a Firenze.

Archivio Ultima ora