Chocco Venezuela 2017: più di 100 attività dedicate al mondo del cioccolato

Programma del Chocco Venezuela.
Programma del Chocco Venezuela.

CARACAS. – La quinta edizione del Chocco Venezuela, uno degli eventi più importanti del settore del cacao e cioccolato che si svolgono nel Paese, si terrà nella città di Valencia.

L’informazione è stata diffusa lo scorso martedì in una conferenza stampa nel JW Marriott Hotel, dove sono stati comunicati i dettagli di questa attività che verrà ospitata nel Centro Internacional de Eventos Múltiples (CIEM) della menzionata città nei giorni 23, 24, 25 e 26 novembre.

“La Camera di Commercio Venezuelano-Italiana sta affiancando già da 10 anni il settore del cacao e cioccolato in Venezuela. Quest’anno si terrà il Chocco Venezuela nella città di Valencia, proprio per stare più vicino ai produttori e artigiani del cioccolato della zona centro occidentale, affinchè possano mostrare il loro lavoro ed i loro prodotti”, ha spiegato Veriozka Marcano, direttrice degli eventi della CAVENIT.

Gli spazi di questo grande complesso della feria ospiteranno i principali produttori, commercianti e promotori del cacao e del cioccolato, anche gli esperti e rinomati artigiani del cioccolato del Venezuela, Italia e Francia.

“In questi quattro giorni, il pubblico potrá apprezzare più di 70 degustazioni di cioccolati miscelati con altre bevande, inoltre potranno assistere a più di 20 laboratori pratici di lavorazione del cioccolato”.

Ha aggiunto che i visitanti avranno l’opportunità di osservare tutto il processo completo, dalla raccolta del cacao fino alla elaborazione di un delizioso cioccolato con i laboratori bean to bar, o dal seme di cacao fino alla tavoletta di cioccolato.

“Ci saranno altre attività, come degustazioni di cocktail a base de cioccolato e per divertirsi ancora, il pubblico avrá la possibilità di fare un percorso didattico in una replica di una piantagione di cacao, apprezzare una galleria d’arte, spettacoli e musica dal vivo, una programmazione dedicata specificamente ai bambini, nonché una sala ristorazione e un’area per riunioni business”.

Dopo il saluto iniziale e prima di dare la parola alla direttrice degli Eventi Veriozka Marcano, il Presidente della CAVENIT, Alfredo D’Ambrosio, ha sottolineato che il Chocco Venezuela 2017, è un altro passo nel percorso che la Camera binazionale ha intrapreso più di 10 anni fa nel collaborare con il settore cacao e cioccolato venezuelano.

Ha detto che l’esperienza acquisita in questo settore ha permesso alla Camera di Commercio Venezuelano-Italiana di partecipare ad un progetto di responsabilità sociale finanziato dalla delegazione dell’Unione Europea, iniziato nel 2012 e che durante i due anni di esecuzione ha beneficiato più di 3 mila abitanti dello Stato Miranda relazionati con il cacao.

Ha indicato inoltre che sta iniziando un secondo progetto, anch’esso finanziato dalla UE, nel quale participano como co-firmatari, la Camera Francese, l’Associazione Civile “Trabajo&Persona”, 61 partners in più e Fedeuropa, l’organizzazione che riunisce le Camare binazionali europee del Venezuela.

“Questo secondo progetto prosegue il lavoro iniziato con il primo e amplierà la sua area di azione per lo sviluppo del cioccolato in 6 regioni: Gran Caracas, Aragua, Carabobo, Sucre, Merida e Lara”.

D’Ambrosio ha sottolineato che oltre il Chocco Venezuela , CAVENIT ha effettuato diversi seminari e networking, il sostegno alla creazione di “Somos Cacao Venezuela”, un’associazione che serve come strumento per lo sviluppo di attività congiunte per rafforzare il settore al fine di aumentare la produzione e l’esportazione di cioccolato.

Il Presidente ha voluto evidenziare anche che la Camera ha fatto da ponte per promuovere l’importazione di macchinari di alta qualità italiani per l’elaborazione di cioccolato venezuelano.

In conclusione, ha detto che Chocco Venezuela è un’occasione unica per accedere a workshop e conferenze con grandi artigiani del cioccolato esperti, non solo in Venezuela, ma anche dall’Italia e dalla Francia, come Silvio Bessone o la degustatrice professionista Chloé Doutre-Roussel.

“Siamo fiduciosi che Chocco Venezuela farà parlare di sè, per la programmazione varia e attraente, per la qualità dei partecipanti e le strutture che il pubblico apprezzerà”.

Nella conferenza stampa ha partecipato anche il Segretario Generale della Camera di Commercio Venezuelano-Italiana, Jean Pietro Cattabriga, che ha segnalato la visita fatta dalla direttiva CAVENIT in Italia, per l’acquisto dei macchianri destinati allo sviluppo del progetto finanziato dall’UE.